Controcanto… Saccani tra torte e puponi

6
32

A scanso di equivoci mi allineo con chi dice che la Roma ci ha dato una dimostrazione di buon gioco. Però questo non ci autorizza a parlar bene dell’arbitro. Il quale aveva una sola missione: lasciare aperto il campionato. E s’è visto in tutto l’arco della partita, al di là di rigore e fuori gioco, pescati con l’ovvia fiscalità destinata ai poveri diavoli. Qualcuno lo dice? Nessuno. Le telecronache indigene sì, a caldo lo dicono. Ma non hanno audience nazionale. Quindi, l’Italia del pallone non discuterà di torti, ma di torte nerazzurre e infallibili “puponi”.

Continuo a pensare che è più facile giocar bene, quando c’è chi in campo ti tutela. E’ successo al Napoli contro l’Inter, è successo alla Roma contro il Napoli. La squadra di De Laurentiis, però, c’entra con gli arbitraggi come cavolo a merenda. Ne ottiene uno a favore contro i nerazzurri perché il “pupone” si lamenta degli “aiutoni” alla corazzata nerazzurra. Non ha torto er core de Roma. Ne sa qualcosa la Reggina. Una bella simulazione in area di Cambiasso, che per l’Italia che conta non conta (Zalayeta rimane ancora l’unica star della prova televisiva), mette subito la partita in discesa per il team di Mancini. Era la loro festa, un aiutino ci voleva. Si dà il caso, però, che al favore fatto all’Inter non poteva non corrispondere un uguale favore da fare alla Roma. Niente di clamoroso sul campo. Non ce n’è stato bisogno, perché i giallorossi sono in gran forma. E’ bastato interpretare falli, interruzioni di gioco e ammonizioni a senso unico. Non è roba da moviola. Per la grancassa mediatica nazionale Saccani è stato il miglior arbitro della giornata.

In questo bel duetto di squadre talmente grandi che hanno bisogno continuamente delle flebo arbitrali, ci vanno di mezzo però tutte le altre, che possono fare l’impresa solo grazie alle congiunzioni astrali. In Empoli-Milan Giovinco viene letteralmente investito in area dal treno Ambrosini e va giù. Controcampo commenta allegro: per forza che va giù, è troppo leggero, pesa 10 chili in meno. Ho detto tutto.  

Antonio Mango

6 Commenti

  1. LA COSA NON MI SORPRENDE LA JUVE ERA SOLO LA PUNTA DELL’ICEBRG IL CALCIO E’ MARCIO DA PARECCHIO MA CHE FARE? PAZIENZA,,,SPRIAMO CHE ANCHE MARINO E DELAURENTIS IMPARINO CHE OLTRE A COMPRARE CALCIATORI BISOGNA COMPRARE ANCHE GLI ARBITRI …..

  2. condivido tutto ciò che è scritto nell’articolo….ad un certo punto l’arbitro ha fischiato un chiaro fallo di Totti che ha avuto il coraggio di contestare!!!!! dopo i regalini dell’arbitro…benissimo, continuiamo così

  3. Bravo Antonio

    Giustissimo il tuo discorso, non capisco perchè De Laurentis non detto niente dell’arbitraggio a mio modesto parere quasi scandaloso ovvero dal 1° minuto alla fine il signor Saccani ha arbitrato davanti a 60.000 persone in una sola direzione ovvero tutto a favore della ROMA !!!!!!!!!!!!!!!!

  4. IO VIVO AL NORD ITALIA IN UN POSTO IN CUI CI SONO PURTROPPO DIVERSI ROMANI I QUALI DICONO ESATTAMENTE QUANTO RIPORTATO NELL’ARTICOLO E CIOE’ CHE SACCANI HA ARBITRATO A SENSO UNICO

LASCIA UN COMMENTO