E come sempre: La legge non sarà uguale per tutti

3
16

Livorno-Genoa, scontri tra tifosi e polizia alla stazione ferroviaria ma nessuno ne parla.
Ancora una giornata di violenza e disordini in serie A. Ma, non essendoci tifosi del Napoli di mezzo, la notizia non fa "notizia" e passa in sordina ad esclusione di qualche trafiletto rinvenuto on-line su testate locali livornesi (Primocanale.it).
La situazione sembra abbastanza assimilabile a quella di Roma-Napoli dello scorso campionato e tutti sappamo come è finita la faccenda, ad arte "pompata" dai mass-media in cerca di scoop! E’ ormai terminata la gara tra Livorno e Genoa, sono all’incirca le 19 e nella stazione ferroviaria di Livorno ci sono circa 500/600 tifosi genoani. Tutto inizia all’improvviso, il parapiglia è tanto così come gli scontri tra i genoani e le forze di polizia. Secondo le prime informazioni, tutto sarebbe nato perché alcuni ultrà hanno provato a salire sul convoglio senza biglietto. Nei disordini due ferrovieri, due poliziotti e un supporter genoano sono rimasti leggermente feriti. Dopo alcuni minuti gli agenti hanno riportato la calma e, quando tutti i tifosi avevano acquistato il biglietto del treno, hanno scortato gli ultrà a bordo del convoglio che è partito. Gli agenti hanno acquisito i filmati provenienti dalle telecamere della stazione per individuare i tifosi violenti e, nel caso, far scattare le eventuali denunce. 
Per capire come evolveranno le cose bisognerebbe capire se il CASMS acquisisce le informazioni dalla stampa oppure dai resoconti della Polizia. Inoltre chissà come si comporterà il ministro Maroni… anche se, non essendoci napoletani di mezzo, è facile rpedire il futuro!!!

Redazione Napolisoccer.NET – Fonte: primocanale.it

Condividi
Articolo precedenteHamsik: “Non siamo riusciti a vincere contro una Lazio chiusa”
Prossimo articoloZenga non è più l’allenatore del Palermo
Giornalista sportivo, appassionato di calcio e, da sempre, tifoso del Napoli. Dal 2004 partecipo al progetto Napolisoccer.NET condividendone obiettivi e speranze, con l'unica finalità di fornire ai lettori un'informazione corretta e neutrale, scevra da pregiudizi e fuori da ogni logica di interesse. Napoletano convinto, nutro amore e passione incondizionata per "Terra mia", "Napul'è" e per la maglia azzurra.

3 Commenti

  1. d’accordissimo da quanto dichiarato sopra…siamo in un sistema dove vengono fatte leggi o presi provvedimenti che danneggiano i tifosi…sapreste dirmi quali tifosi? noi napoletani… un esempio….sn residente a brescia e ci tengo tanto ad andare a parma a vedere il napoli…mi sn messo subito alla ricerca di un punto ticket one per l’acquisto del biglietti di settore ospiti…la risposta è stata: mi dispiace ma il settore ospiti si vende solo nelle ricevitorie ticket one a napoli….ecco l’ennesima sciocchezza di questo calcio…un residente al nord che è obbligato a seguire il napoli in settori di nn propria competenza…ed allora mi domando: per una sicurezza delle persone non era meglio far acquistare anche a noi “settentrionali” il biglietto di settore ospiti?….

  2. Come al solito vengono perseguiti sempre gli stessi cioè noi terroni Napoletani.
    Maroni perchè non vai………… a fare il ministro della Padania di mammete!!!!!!
    Forza Napoli!

LASCIA UN COMMENTO