Zalayeta: “Chiedo scusa a tutti”

12
26

L’attaccante del Napoli Marcelo Zalayeta ha tenuto una conferenza stampa nel centro tecnico di Castel Volturno per spiegare quanto accaduto nei giorni scorsi. Il giocatore per due giorni non si era presentato agli allenamenti facendo perdere le proprie tracce, al punto da far preoccupare squadra e società che non riuscivano a contattarlo in alcun modo.
"Sono qui per chiedere scusa ai compagni, al mister, alla società ed ai tifosi per quello che è successo" – ha spiegato Zalayeta. "Quanto accaduto in questi due giorni, dopo la partita di Siena, è tutta colpa mia al cento percento. Ho interpretato male le parloe del mister.
Se sarò punito sarò disposto a pagare qualsiasi penalità nei miei confronti. Il mister mi ha detto delle frasi di incoraggiamento che io ho interpretato male. Ora non penso a quale sarà il mio futuro ma solo a chiedere scusa alla società. Con il mister ho parlato, ma non l’ho fatto per farmi perdonare. Ho commesso un grande sbaglio. Lui mi ha parlato come ad un fratello".
L’attaccante del Napoli già oggi riprenderà gli allenamenti con i compagni di squadra.

Redazione NapoliSoccer.NET 

12 Commenti

  1. Le scuse ,,,NON SONO ACCETTATE<<<puoi tornare dai gobbi,spero che la societa,si comporta da societa’ seria,la bquale socita’ ha gia’ sbagliato la prima volta a perdonare, come perdonare una donna, che fara’ sempre lo stesso sbagl;io, per adesso zaza’ si accomodi………FUORI

  2. Per me c’è da andarci coi piedi di piombo perchè rischiano di minare tutto lo spogliatoio. Io direi di concedere al giocatore una pausa fino a fino stagione (visto che son poche partite). Allenamento si, giocare no.

  3. ma non ho capito… mo xè ha fatt stu burdell nisciun o ppuo’ verè??
    dimenticate che ci ha fatto esultare ben 2 volte contro l’inter?!?!?!??!?!!?
    siete na massa di ingrati. Morpheus è l’unico che ci ha regalato poche soddisfazioni in questi 2 anni, non dimenticatelo!!!

  4. allora.. zalayeta e 1 giokatore ke ha sbagliato.. nn e ho visti mlt giokatori ke fnn cs del gienere cioè tornare sui suoi passi.. cmq e smp 1 giokatore ke e uguale a denis.. 2 scarpe.. io spero sl ke il napoli riesca a prendere acquafresca cs almenoi 1 attaccante dai 12-15 gol ce abbiamo..

  5. Che io mi ricorda e’ sempre stato un professionista serio e ci ha regalato pure qualche bella vittoria…..campione o no questo non vuol dire che deve essere crocifisso al primo errore…nella gestione de laurentis e’ stato il miglior attaccante che abbiamo avuto anche se non e’ una primissima punta….la partita di siena non fa testo perche’ quella l’abbiamo chiaramente venduta…e forse piu’ che con i calciatori me la prenderei con la societa’….blasi che non reagiva ai falli era la prova piu’ lampante…..
    sergio

  6. Che brutta fine che stiamo faccendo con questio giocatori.

    Tutti questi giocatori vogliono i soldi, ma non vogliono giocare, e quando giocano, si arrabiano per un cambio e poi non si allenano.

    Tempo per andare via tutti questi prezzolati.

    Ciao Lavezzi, Hamsik e Zalayeta.

    Bye Bye, we do not need players like you!

  7. ormai la Società è alla deriva completa. noi sappiamo una minima parte di ciò che succede, ma è chiaro che siamo al punto che ognuno fa quel che vuole: nottate in barca al largo di capri, uscite notturne sono ormai la consuetudine e tant’altro. ecco spiegata l’indolenza degli ultimi mesi con prestazioni penose. pensavo che il pocho fosse diverso: è solo un ex indigente arrichitosi e non fliene frega nulla della tifoseria. la Società poi, ripeto, è incapace di contenere questi atteggiamenti assai poco professionali. ciò che rattrista non sono nemmeno le sconfitte o l’eventuale cessione dei giocatori migliori: è la consapevolezza di non avere alcuna prospettiva futura, la certezza di non riuscire a competere ad alti livelli. Napoli non è una cittadina di provincia, noi qui, ogni tanto vorremmo vincere qualcosa e competere comunque quando anche non si riuscisse a farlo e, caro Presidente, non ci venga a dire che l’appeal di questo calcio non invoglia alla competizione, sapeva bene in quale realtà Lei si sarebbe calato, quindi…se è intenzionato a farci solo partecipare, senza mai competere per il primo premio ce lo dica chiaramente, dopo aver messo il freno a questi pseudo-atleti che attualmente sono i calciatori del Napoli. ah per tornare in argomento: zalayeta, vattene prima di adesso!

  8. alla fine però la colpa la dò proprio ai tifosi me compreso,che non abbiamo il coraggio di punire il Dela con assenze importanti allo stadio sopratutto in partite importanti,non abbiamo le pa lle e riusciamo a fare sessantamila con l’Inter anche se la squadra ha fatto un girone di ritorno da schifo e non avrebbe meritato i nostri soldi(con i quali il Dela manda a divertirsi in giro per Napoli molti dei suoi giocatori)neanche con l’ultima in classifica Tanto,penserà il presidente,questi allo stadio ci vengono anche se giochiamo con il Gragnano(con tutto il rispetto per loro)e i soldi me li portano lo stesso perchè sono una massa di pecoroni facilmente addomesticabile. Allora di cosa ci lamentiamo poi? non siete stufi di sentire solo i giornalisti dire che siamo un pubblico fantastico,unico e bla bla bla…per poi prenderlo sempre nel retro?la squadra non si impegna? non si va allo stadio,il Dela vende pezzi migliori ma non compra di meglio?non si fanno abbonamenti,prima i fatti e poi noi ci regoliamo di conseguenza con la società,ma penso purtroppo che il mio sia solo un sogno e che alla prossima partita importante,riempiremo le casse della società per poi farci ridere addosso da tutta l’Italia perchè i primi a prenderci in giro saranno proprio Presidente,allenatore,manager e giocatori: meditate gente,meditate.

LASCIA UN COMMENTO