Martos a Cremona è già spareggio salvezza

0
27

Con un -2 in classifica, cinque partite perse con scarti oscillanti tra 40 e 14 punti e una voragine nel ruolo di playmaker, la Martos si presenta stasera (20,30) sul parquet della neopromossa Vanoli Cremona per il recupero della gara rimandata domenica 8 novembre causa influenza di cinque azzurri. Un match molto delicato in chiave-salvezza con Napoli che torna nelle quote dei bookmakers con i lombardi favoriti con 13,5 punti di scarto. L’ultima scoppola casalinga contro Montegranaro è comunque durissima da digerire, il -27 maturato in 10’ è l’immagine di una squadra che nei finali scoppia puntualmente, sia a livello fisico che mentale. I primi 30′ avevano però mostrato intensità e motivazioni ed è da lì che deve ripartire la squadra. Coach Pasquini stasera ha deciso di lasciare fuori Kruger dopo l’ennesimo match inguardabile. Quella di domenica scorsa potrebbe dunque essere stata l’ultima gara del play, visto che la Martos resterà al nord dopo la gara di stasera, dovendo giocare domenica a Ferrara. La storia infinita del nuovo playmaker dovrebbe intanto concludersi entro l’inizio della prossima settimana, così da permettere al nuovo arrivato di allenarsi almeno 3-4 volte prima del match casalingo con la Benetton del 28 sera. Saltato definitivamente Jeter, ora il club pare sia molto vicino a Mike Taylor, 23 anni, l’anno scorso esordiente nella Nba ai Clippers con cifre non straordinarie (5 punti a partita), ma freschissimo atleticamente, saltatore e penetratore micidiale e con altezza notevole per un play (1,88). Se lui, la speranza è che arrivi al più presto possibile perchè sta per finire il primo terzo del campionato e la salvezza si allontana sempre di più. «Ho deciso di lasciar fuori Kruger perchè ormai è bloccato e non riesce a darci nulla – spiega Pasquini – purtroppo abbiamo Bonora ancora convalescente e quindi Tsaldaris si dovrà sobbarcare un’altra gara intera da titolare del ruolo. Ma almeno con questa scelta abbiamo nella rosa uno come Muurinen che si può lanciare in campo senza timore». Cremona è reduce da un grande vittoria interna contro la Benetton, schiantata con 20 punti di scarto. «La Vanoli è una squadra di grande talento offensivo e con 90 punti nelle mani – continua Pasquini – per reggere l’urto dovremo essere bravi a non accelerare il ritmo e difendere l’uno-contro-uno. Purtroppo siamo in ritardo, perchè i tanti inserimenti in corsa rendono questa squadra sempre nuova e con un preparazione atletica inedaguata. Dopo che avremo il nuovo play, sono certo che questa squadra saprà sorprendere».

 

Redazione NapoliSoccer.NET – fonte: il mattino

LEAVE A REPLY