Bigon:”Non c’è nessun caso Quagliarella!”

6
10

"Non c’e’ un caso Quagliarella". Lo ha dichiarato a Sky Sport 24 il direttore sportivo del Napoli, Riccardo Bigon, in riferimento all’insoddisfazione del calciatore dopo la sostituzione e al termine della partita. "Abbiamo assistito a una partita molto complicata per noi con un Catania che ci ha messo in difficolta’ e dove nessuno del Napoli e’ riuscito a ripetere le prestazioni delle precedenti partite. E’ normale che un calciatore generoso come Fabio, al termine di una partita cosi’, possa essere un po’ scontento. Il ruolo? Lo scorso anno a Udine giocava nella stesso posizione, sicuramente con compagni con caratteristiche diverse. Mi sembrava anche che la critica avesse apprezzato il cambio di modulo, proprio perche’ si era considerato che ci fosse piu’ supporto a Quagliarella. Questa settimana Fabio si era allenato molto bene, a dimostrazione di quanto tenga al Napoli, poi purtroppo la partita non ha confermato le aspettative che ci attendevamo. Bisogna tenere conto che e’ cominciato un nuovo corso da un mese e ci vuole pazienza e fiducia". Quanto al discorso Nazionale, "Fabio – dice il ds partenopeo – tiene molto a restare nell’ambito della nazionale, un traguardo che si e’ guadagnato. Lui vorrebbe restare in campo il piu’ possibile proprio per riprendere la condizione anche in chiave azzurra, ma il valore di Quagliarella non si decide certo in una-due partite e il suo rapporto con Lippi e’ solido Luca Toni? Abbiamo tanti giocatori importanti in quel reparto e non vogliamo modificarlo in alcun modo".

Redazione Napolisoccer.Net

6 Commenti

  1. Ci mancano le punte se prescindiamo da Hamsik; ma se si fà giocare (giustamente) lo slovacco le punte le abbiamo e devono sfruttare le caratteristiche del compagno n°17.
    In più a chi critica Lavezzi perchè danneggerebbe Quagliarella ricordo che Lavezzi attira su di sè almeno 2-3 difensori portandoli via a Fabio. Deve solo giocare meglio lui; è costato 18 milioni ed è il più pagato: dimostri il suo valore senza “ansia da prestazione” e senza tiri al volo da 40 metri inutili!

  2. ma se prendiamo un ‘altra punta ki va fuori?quagliarella o lavezzi,o al limite giocando con 3 attaccanti va fuori hamsik………………quindi secondo il mio modesto parere non è con l’aquisto di un’attaccante ke si risolva il problema,piuttosto facciamo fuori contini e cannavaro giocatori di serie b………………!

  3. Ma quale altra punta pensiamo a prendere un terzino sinistro e un centrocampista di sostanza no Blasi cavallo di ritorno che non riesce a giocare neanche col Palermo

  4. Ma Quagliarella è attakkante di movimento ke va in profondità oppure servito cn lanci precisi( ma all’udinese stev d’agostin ke glieli faceva kà ki ce fa?) o parte da dietro in genere ma fa molto movimento nn è centravanti!!!! e Lavezzi è quasi il suo doppione.. solo kè è il doppione scarso… ke fa sul burdell e ke nn fa mai uno stop a seguire serie e sene va nella porto e anke quann arriv sotto port non la vede.. ha un tiro di mille e cinque… fa tutti dribling a centro campo a mio avviso inutili e il San Paolo si esalta e dice pochoo pochoo.. Mahh cmq x me è un giocatore mediocre troppo sopravalutato.. La coppia d’attakko ideale è Quagliarella Denis.. o farei le 3 punte lavezzi a sinistra ma nn nasacondo ke userei anke datolo li…

LASCIA UN COMMENTO