Tutti i numeri della undicesima

0
27

È la partita del Delle Alpi ad aprire l’undicesima giornata: la gara tra Juventus e Napoli è infatti il primo dei due anticipi. A voler leggere i numeri non dovrebbe esserci storia, i bianconeri in casa hanno raccolto finora undici dei ventuno punti che le valgono la seconda piazza in campionato, il Napoli in trasferta ha racimolato solo tre punti su quattordici, frutto della splendida e meritatissima vittoria di Firenze, ma i numeri, si sa, non rispecchiano l’umore, l’emozione e la chimica di squadra, valori contingenti che spesso travalicano il mero snocciolare delle statistiche.
Il secondo anticipo vede di fronte il Milan (sedici punti, sette al Meazza), costretto al pari dal Napoli al San Paolo dopo che i rossoneri credevano di aver chiuso la partita con la loro partenza sprint (due goal nei primi cinque minuti) e la sorpresa Parma (diciassette punti, solo cinque in trasferta).
CagliariAtalanta è, in ordine alfabetico, la prima partita domenicale dell’undicesima. I sardi, hanno raccolto in trasferta dieci dei loro tredici punti, ma in casa hanno vinto una sola partita, incassato  nove goal e segnato sei reti, l’Atalanta ha raccolto in trasferta quattro punti in cinque gare, subendo otto reti e segnandone cinque.
Cammino analogo a quello del Cagliari per il Chievo, dieci punti in trasferta e solo quattro in casa la squadra di Verona ospita l’Udinese, ultima nella speciale classifica che tiene conto solo delle gare esterne avendo racimolato un solo punto fuori casa dei quattordici totali
La Fiorentina ospita il Catania. I toscani nelle ultime quattro partite hanno ottenuto solo due punti da due pari uno in casa e l’altro fuori e passando da due a sette punti di distacco dalla vetta. Il Catania non ha mai vinto in trasferta e tutto il suo bottino fuori dal proprio stadio si riduce a due soli pareggi che aggiunti ai cinque punti raccolti al “Massimino”, fanno della squadra etnea la penultima in classifica.
La "corazzata" Inter, ventidue punti, migliore attacco e migliore difesa del campionato con solo due goal su sei subiti in trasferta, va a Livorno. I labronici hanno nove punti in classifica, due soli in più del Catania ed occupano il terzultimo posto.
Sembra aver esaurito la spinta propulsiva del cambio di panchina, la Roma di Ranieri che nelle ultime tre partite ha subito tre sconfitte, incassato cinque reti e segnato solo due volte. La squadra della capitale (undici punti in classifica) ospita il Bologna che in trasferta ha racimolato due soli punti dei nove che la inchiodano al terzultimo posto in classifica in coabitazione con Atalanta e Livorno.
La Sampdoria (venti punti) dovrà dimostrare nella gara casalinga con il Bari, di aver dimenticato i cinque sganassoni rimediati a Torino nel turno infrasettimanale. Il Bari ha un andamento costante da squadra costruita per un campionato tranquillo ed una classifica senza patemi d’animo, forte di un nono posto, di quattordici punti di cui sei fuori casa.
Nuova panchina dopo la sconfitta nel turno infrasettimanale per Il Siena che ha sostituito l’allenatore Gianpaolo con Marco Baroni (che i tifosi del Napoli ricorderanno per aver messo a segno la rete del secondo scudetto partenopeo e per aver realizzato il goal numero tremila della storia del club). La società toscana spera di lasciare l’ultimo posto in classifica alla fine della partita casalinga con la Lazio che nelle ultime tre gare ha raccolto due punti, comunque uno più dei senesi.
Nel posticipo domenicale, il Palermo ospita il Genoa. Le due squadre, ambizioni comuni sul campionato, hanno preso entrambe cinque goal dall’Inter, e si sfidano per mantenere vive le speranze di un posto Champion’s, sono divise da un punto in classifica (sedici il Genoa e quindici il Palermo). Il Palermo in casa ha raccolto undici punti, sei sono quelli che il Genoa ha racimolato in trasferta.
Il tabellino completo:
Cagliari – Atalanta    
Chievo – Udinese      
Fiorentina – Catania      
Juventus – Napoli
Livorno – Inter     
Milan – Parma      
Palermo – Genoa    
Roma – Bologna      
Sampdoria – Bari      
Siena – Lazio

Domenico Infante – Redazione Napolisoccer.NET

LASCIA UN COMMENTO