Ferrara (Juventus): “Vittoria con il Napoli per trovare continuità di risultati”

8
22

L’allenatore della Juventus, Ciro Ferrara, rilascia alcune dichiarazioni alla stampa relativamente all’impegno casalingo di domani contro il Napoli, di seguito sintetizzato da Napolisoccer.NET: "Vogliamo fortemente i tre punti, con il Napoli dobbiamo capire se la vittoria con la Sampdoria è stata il frutto di una partita perfetta oppure si è raggiunto uno stato particolare che potrà avere il giusto seguito. Sicuramente non ci saranno sempre partite con cinque gol e con lo stesso livello di gioco di mercoledì, però bisogna trovare continuità di risultati".
Intanto arrivano brutte notizie dall’infermeria, Sissoko è nuovamente infortunato e ne avrà almeno per 20 giorni. Al riguardo Ferrara tiene a precisare: "Lo stop di Sissoko? È un periodo così. Chiaramente ci dispiace, ma siamo convinti di poter fare bene, nonostante le assenze. Penso di avere giocatori che mi possono permettere qualsiasi tipo di soluzione e non credo che l’assenza di Momo possa condizionarmi".
Nel corso dell’intervista non può mancare un pensiero ai prossimi avversari. Ferrara è conscio della nuova forza del Napoli e afferma: "Vogliamo la vittoria contro il Napoli e cercherò di mandare in campo la formazione migliore. Qualla partenopea oggi è una squadra che corre fino alla fine, si vede dalle ultime partite, vinte o pareggiate negli ultimi minuti. L’aggressività è una loro caratteristiche e credo che chiuderanno tutti gli spazi per poi affidarsi alle giocate di Hamsik, Lavezzi e Quagliarella. Noi dovremmo essere perfetti e molto attenti per non correrre pericoli. Il cambio del tecnico ha influito positivamente, c’è stato un ricompattamento della squadra e tutti vogliono uscire dal periodo difficile, in questo c’è la mano e le idee di Mazzarri".
Quando gli viene chiesto dei suoi sentimenti verso il Napoli e le sue aspettative nel primo scontro come allenatore con la sua ex squadra spiega: "Per mia fortuna non devo giocare quello era un problema. Sono legato alla mia città ed alla squadra dove ho giocato per dieci anni e dove ho vinto tanto. I ricordi sono bellissimi, ma domani mi auguro di batterli".

Redazione Napolisoccer.NET

Condividi
Articolo precedenteJuventus – Napoli: Ventuno anni senza vittorie azzurre
Prossimo articoloRiascolta le dichiarazioni di Walter Mazzarri sulla Web Radio
Giornalista sportivo, appassionato di calcio e, da sempre, tifoso del Napoli. Dal 2004 partecipo al progetto Napolisoccer.NET condividendone obiettivi e speranze, con l'unica finalità di fornire ai lettori un'informazione corretta e neutrale, scevra da pregiudizi e fuori da ogni logica di interesse. Napoletano convinto, nutro amore e passione incondizionata per "Terra mia", "Napul'è" e per la maglia azzurra.

8 Commenti

  1. CIRO FERRARA NATO A VINOVO PROVINCIA DI TORINO NEL 1967.

    segno zodiacale GOBBO

    tifa per la JUVENTUS

    caro ciro (nome strettamente di origine piemontese) ma come fai a dire certe cose?

    ma quel ciro ferrara nato a napoli, e che ha vinto con il napoli, e che in finale di coppa uefa fece un goal storico per tutta napoli, ma che fine ha fatto??”’
    viva i veri napoletani

  2. per loro contano solo i soldi e basta ficcatevelo in testa e tutti vivranno piu’ sereni..a ferrara dico solo ..stiamo arrivando aspettaci che ci batterete facile aspetta aspetta.

  3. ma suvvia, non vi pare di esagerare?
    che volevate che dicesse o facesse? Dovrebbe dire che non vuole vincere e che si accontenta di fare un punto solo perchè è il Napoli? Dovrebbe schierare la primavera per far vincere il Napoli?
    Cioè, scrivete certe cose assurde..

  4. Comunque ha detto belle parole!
    In più non ha capito nulla del modulo “Mazzarri”.
    E’ convinto che giocherà Quaglia; io penso che giocherà Denis …….

  5. “mi auguro di battere il Napoli” non non mi piace avrei preferito “Speriamo di battere anche il Napoli” sarebbe stata la stessa cosa, ma avrebbe dato rispetto e stima al suo Napoli! cmq come dice qualc’uno “ngopp è sord a’ggent nun guard nvacce a nisciuno”

  6. Dopo Ventuno lunghissimi anni di digiuno Il Grande Napoli espugna e rasa al suolo la tanto decantata “signora” alla faccia di ferrara solo di nascita napoletano ma di cuore torinese tanto da esultare col pugno al gol di trezegue’ FORZANAPOLISEMPREeCOMUNQUE!

LASCIA UN COMMENTO