Dopo il ragù della domenica…

5
19

Scommessa vinta. Era nell’aria che il Napoli “liberato” facesse qualcosa di buono a Firenze. Avevo fatto una pronostico su questo sito e l’ho azzeccato. La squadra non ha fatto qualcosa di buono. Ha fatto qualcosa di meglio. E’ riuscita a trasformarsi da brutto anatroccolo del calcio italiano in cigno di media classifica. Ha stremato la Fiorentina e poi l’ha battuta, con classe (perché quel tocco di Maggio è stato tale) e determinazione. Gli azzurri, comunque, hanno disputato la cosiddetta “partita perfetta” con Hamsik e Maggio sopra tutti e un 3-4-3 che somigliava tanto a un 4-4-2.

E ora il Milan. E qui viene il problema. Perché a Napoli succede spesso che ci si ammosci per sazietà. Eravamo talmente affamati di qualcosa di buono che, appena ce l’hanno messo nel piatto, abbiamo portato in trionfo cuoco e cucinieri. Ora il rischio è che non si ripeta il miracolo, con relativi annessi e connessi: concentrazione, aggressività, voglia di vincere fino al novantesimo e, dulcis in fundo, scelte azzeccate da parte del trainer.
 Stasera al San Paolo arriva una squadra che sta vivendo lo stesso momento del Napoli. Dopo tante mortificazioni finalmente il riscatto. E’ così per gli azzurri, è così anche per i rossoneri. Perciò non si giocherà contro una squadra sazia, ma affamata e ultimamente vincente.
 
C’è da sperare solo che gli azzurri abbiano digerito in fretta il risultato di Firenze. Per la ciurma di Mazzarri, visti i complimenti e festeggiamenti, è stato come aver mangiato un ragù fatto a mestiere con carne e maccheroni dopo giorni di astinenza. L’importante ora è non addormentarsi col piatto della festa sullo stomaco. Va bene (per me) anche un pari, purché giocato alla grande. Non dimentichiamo che sono appena due partite che si sono rivisti un po’ di gioco e di fortuna.
Antonio Mango

5 Commenti

  1. E perchè un pari? Si può vincere, il pareggio serve a Torino. Io ho visto un grande Napoli e finalmente un allenatore con le p…. Speriamo solo in un arbitro imparziale, non come quello visto a Firenze. Quagliarè riscattati!

  2. sono d’accordo. Stasera può essere il crocevia della stagione. Avevo le stesse sensazioni su Firenze, ma per scaramanzia me le sono tenute. la squadra ha ancora bisogno di crescere, così come la società, ma anche noi tifosi dobbiamo crescere pronti a riempire lo stadio dopo 2 partite discrete e a lasciare la squadra in balia dopo 2 partite giocate male. nel bene e nel male dobbiamo essere il 12imo giocatore. ultima cosa. Quello che mi piace in Mazzarri è che se un giocatore vale 10 lui lo fa valere 20; purtroppo con Donadoni era il contrario se uno valeva 10 lui lo faceva valere 1; Forza Napoli

LASCIA UN COMMENTO