Il Napoli “ammazza” toscane

5
23

Il Napoli è ufficialmente la bestia nera del calcio toscano. Un’insolita casualità ha segnato il travagliato inizio di campionato azzurro. Difatti, se si considerano le nove partite sin qui disputate, si noterà che il Napoli ha ottenuto quattro vittorie. Successi raggiunti con il Livorno ed il Siena (oltre che con il Bologna) al San Paolo, e contro la Fiorentina in trasferta. Uno score originale, contraddistinto dalla presenza di ben tre squadre toscane. Si va dal 3 ad 1 contro gli uomini di Ruotolo, con rete della bandiera ospite siglato dal toscano Lucarelli, passando per il sofferto 2 ad 1 ottenuto nei confronti dell’ultima della classe e concludendo con lo 0 ad 1 di ieri pomeriggio, raggiunto col goal dell’ex viola Christian Maggio. Una prima vittoria in trasferta, attesa da un anno, marchiata anche dall’impronta e dall’espulsione di mister Mazzarri, toscano d’origine ed ex giocatore di Fiorentina ed Empoli. Infine, per completare questa serie di coincidenze c’è da ricordare un ultimo particolare: la quarta squadra battuta dal Napoli, con il goal in extremis dell’ex viola Christian Maggio, è il Bologna. Una società la quale, subito dopo la sconfitta del San Paolo, ha deciso di esonerare il mister toscano Giuseppe Papadopulo, ex giocatore di Livorno ed Arezzo. Una città, quella di Bologna, distante soltanto 60 Km dal confine con la Toscana… quindi vicina ed accomunabile.

Josi Gerardo Della Ragione – Redazione NapoliSoccer.NET

5 Commenti

  1. ADM: certo che Bologna non è in Toscana… dove sta scritto il contrario? E’ solo stata accomunata vista la breve distanza ed il tecnico (toscano) che è stato esonerato

LASCIA UN COMMENTO