Phil Melillo sarà nuovo coach della Martos

0
31

Terremoto alla Martos. Nel giorno di Damon Jones arriva l’esonero di Franco Marcelletti, silurato ieri all’ora di pranzo in favore di Phil Melillo, il coach italoamericano che era nelle mire di Papalia già nel luglio scorso. Oggi l’annuncio ufficiale. Cambia repentinamente dunque la guida tecnica della squadra che ha finora deluso profondamente pur con notevoli attenuanti: giocatori andati via ancor prima di cominciare (Allred e Reynolds), altri arrivati al volo e non certo al 100% (Adeleke e Gabini), scelte sbagliate in fase di mercato. Ma evidentemente il patron azzurro voleva dare una scossa e non ha atteso che Marcelletti potesse avere a disposizione Damon Jones. E proprio l’arrivo del talento ex Nba pare possa essere stato alla base di una frizione insanabile. Ora chi è sull’orlo del taglio è Kevin Kruger, che domenica potrebbe giocare la sua ultima partita. «Continuiamo a lavorare sul mercato e il budget è stato ampiamente sforato. Posso solo dire che faremo molto presto un’integrazione di grande qualità» spiega Papalia, che però sull’esonero di Marcelletti preferisce evitare commenti. Del resto la notizia al coach è stata comunicata dall’amministratore delegato Manzi. «Mi hanno detto che non rientro più nei programmi. Sono amareggiato e incredulo, ma non aggiungo ulteriori commenti» risponde intanto il coach defenestrato a tempo di record. Per Melillo, strepitoso giocatore degli anni ’70-’80 quando crivellava le retina in serie A con 30 punti di media (specie negli anni della Lazio Roma e poi con, curiosa coincidenza, la Sebastiani Rieti nell’84-’85) è un grande ritorno come capo allenatore nel massimo campionato dopo essere stato dimenticato dai club italiani per anni. Il coach nativo di Newark, 57enne italoamericano, ha avuto le sue migliori annate da tecnico a Verona (ha vinto una Supercoppa) Siena, Roseto (promozione in A1), Pesaro, dove guidava la Scavolini del compianto Alphonso Ford. In particolare, nella memoria dei tifosi napoletani, resta quel quarto di finale dei playoff 2003-2004 contro la Pompea allenata da Andrea Mazzon: cinque magnifiche sfide al termine delle quali la Scavolini riuscì a eliminare Napoli, prima di essere battuta in semifinale scudetto dalla Montepaschi. Dal 2005 Melillo, esonerato da Pesaro, è finito a Novara e poi a Montecatini. L’anno scorso ha accettato di fare da assistent a Renato Pasquali alla Virtus Bologna: ora di nuovo il palcoscenico della A.

Redazione NapoliSoccer.NET fonte: il mattino

Condividi
Articolo precedenteFiorentina-Napoli arbitra Morganti
Prossimo articoloDamon Jones tra canestri e show
Giornalista e Vice Direttore di Napolisoccer.NET . Tifoso del Napoli, coniugo l'amore e la passione per gli azzurri alla deontologia propria del lavoro di giornalista. Il piacere di raccontare le vicende azzurre, con i suoi risvolti sociologici, con criticità e romanticismo quando ci vuole. Pratico la libertà d'informazione senza condizionamenti.

LASCIA UN COMMENTO