Di buono i 3 punti… poi tanta sofferenza!

10
79

Le pagelle di Napolisoccer.NET: Napoli-Bologna 2-1.
De Sanctis
: qualche incertezza di troppo ed anche oggi rimane in porta seppur sollecitato da un compagno ad uscire, fortunatamente il Bologna non pressa in questa circostanza. Grande intervento salvarisultato su Di Vaio che gli fa meritare una sufficienza piena. 6,5
Campagnaro
: parte molto bene e dalle sue parti non si passa. E’ arcigno nella marcatura e non disdegna la proiezione (proficua) offensiva. Di contro un nuovo infortunio muscolare che lo costringe ad uscire anzitempo e senza di lui la difesa inizia a ballare alla grande. 6
Cannavaro
: soffre troppo quando Di Vaio lo punta ed in più circostanze denota le ormai risapute amnesie da marcatura. Balla assieme ai compagni di reparto soprattutto nella fase finale quando sembrano tutti alla mercè del Bologna. 5,5
Contini
: vale lo stesso discroso fatto per Cannavaro ma merita la sufficienza per aver attivamente contribuito al gol del pareggio. Il picco massimo della sua prestazione, infatti, è proprio quando ruba palla a Zalayeta e favorisce il pareggio di Quagliarella, quello minimo è un clamoroso liscio che libera Di Vaio verso la porta. Fortunatamente oggi è il Bologna a pagare dazio agli errori mentre il Napoli nasconde i problemi dietro i 3 punti incamerati. 6
Maggio
: arriva Mazzarri e lui torna a correre e segnare: sarà un caso ma ad avvalersene è il Napoli. Segna il gol della vittoria azzurra e probabilmente questo episodio sarà lo spartiacqua tra il veccho ed il nuovo. Offre, nel complesso, una prestazione sufficientemente positiva sia spingendo sulla fascia che chiudendo le diagonali difensive. 6,5
Gargano
: parte convinto ma poi si affloscia commettendo molti errori e non riuscendo mai ad avviare la manovra offensiva. Un pò meglio nella ripresa ma la direzione della manovra non fa per lui anche se in fase difensiva è il solito recupera palloni. 5,5 
Hamsik
: impiegato come mezzo destro per buona parte della gara non riesce a trovare la posizione giusta in campo e si limita a caracollare da una parte all’altra del terreno di gioco senza influire minimamente sulla gara. Nel secondo tempo, dopo un efficace spostamento, appare più determinato e riesce ad entrare meglio nel vivo della manovra. Si sacrifica in copertura coprendo Pià. 5,5
Datolo
: il suo spirito di abnegazione sopperisce alle mancanze tattiche. L’argentino quest’oggi viene impiegato in un ruolo più consono al suo modo di giocare ma comunque non riesce a soddisfare le richieste del tecnico che decide di sostituirlo all’inizio della ripresa. 5,5
Aronica
: sicuramente il laterale sinistro non è il suo ruolo ma almeno oggi sembra essere motivato e si "arrangia" bene. Testardo nella marcatura ed incisivo negli inserimenti offre una prestazione sicuramente positiva. 6
Lavezzi
: alla fine ha giocato ed anche bene. Riesce ad essere decisivo soltanto alla fine ma poteva risolvere la gara personalmente anche prima. Bellissima l’azione in velocità che lo porta faccia a faccia con Viviano ma compleamente sballata e da dimenticare la conclusione stile rugby. Lucido quando invece di provare un tiro rimpallabile si allarga e serve forte al centro per Maggio che segna il gol della vittoria. 6,5
Quagliarella
: sottotono e poco servito segna un gol di "rapina" che fa impazzire il San Paolo e da il via alla rimonta azzurra. Comunque aspettiamo di rivedere il miglior Quagliarella. 6

Sostituzioni
Pazienza: copre a centrocampo ed il suo ingresso consente a Mazzarri di riportare Hamsik nella posizione che predilige e Lavezzi sulla sinistra a far impazzire Lanna. 6
Pià
: non gioca in maniera trascendentale ma già la sua presenza in campo crea problemi al Bologna che, probabilmente preso alla sporovvista, allarga le marcature e non riesce a coprire tutti i settori difensivi. 5,5
Rinaudo
: SV

Allenatore, Mazzarri: la responsabilità che si è assunto è tanta e lo avrà capito anche dall’incitamento che gli è stato tributato all’ingresso in campo. Realisticamente parlando il Napoli ha giocato una brutta gara però bisogna avere l’onestà intellettuale di ammettere che gli undici in campo sono sembrati (per gran parte della gara non tutta) convinti e concentrati. Oggi si è visto un pressing deciso, l’abnegazione dei giocatori e la voglia di vincere una gara che si stava perdendo. Probabilmente è merito suo, forse qualcosa sta finalmente cambiando. Di certo è un allenatore che decide, visto che all’inizio della ripresa ha messo dentro Pazienza e non ha aspettato il 75esimo per fare il primo cambio!

Gianni Doriano – Napolisoccer.NET



10 Commenti

  1. Questi voti mi sembrano un po’ bassi.Incoraggamoli!!!
    Ma Dennis neanche Mazzarri lo vede?
    Possibile che l’evanescente Pià che è un giocatore da serie b è da preferire l tanke?

  2. DE SANCTIS 5 Avevamo bisogno di un portiere che ci desse sicurezza, soprtattutto sulle palle alte, nonchè punti nel bilancio finale tra miracoli e papere. Non è lui. Oggi va pari ma il primo gol era parabilissimo (il commentatore che ha detto che era “nel sette” è cieco!) e ha fatto bene Contini a mandarlo a quel paese visto che spesso si addormenta sulla linea di porta.
    CANNAVARO 5 Mediocre come sempre, lontano dagli avversari e distratto quando scattano (vedi fuga di Di Vaio che ci stava costando la partita)
    CONTINI 6 Brutto errore su Di Vaio ma è sempre il più lucido là dietro
    CAMPAGNARO 6 Combattivo
    ARONICA 6 La migliore prestazione da quando lo vedo giocare,ma resta anche lui un mediocre e non dà alcuna sicurezza
    MAGGIO 6,5 Gol importantissimo
    GARGANO 4 Inguardabile. Metterlo in regia un’eresia
    PAZIENZA 6,5 Non mi piace, ma stavolta ha avuto ragione Mazzarri (anche se ci si chiede cosa abbia Cigarini), ordinato ed efficace
    DATOLO 5,5 Una bella azione sulla sinistra e nulla più
    HAMSIK 5,5 O è colpa sua o degli allenatori, ma sembra proprio che non sappia mai dove deve stare, tranne quando si inserisce in avanti
    QUAGLIARELLA 6 Bel gol, anche se per il resto piuttosto fiacco
    LAVEZZI 7 Ha risolto la partita da solo, peccato non l’abbia fatto nella fuga solitaria, nella quale avrebbe dovuto servire Quagliarella
    PIA’ 5 E’ riuscito a levare a Quagliarella un’occasione, tirando a lato. Del tutto inutile come 9 volte su 10 in A (a parte le ultime inutili partite con tutti più o meno in vacanza).
    MAZZARRI 6 Grinta, carattere, ma qualche scelta molto discutibile, sia all’inizio (1 era meglio Rinaudo di Cannavaro per Zalayeta, sempre sperando che quando torna Santacroce lo piazzi là dietro con Contini e Campagnaro e releghi in panca sia Cannavaro sia Rinaudo; 2 gargano in cabinadi regia è un’idea assurda (meno male che ha corretto con Pazienza); 3 Aronica è un giocatore da B) sia nelle sostituzioni (doveva chiaramente entrare Denis e non Pià, sia per una semplice questione di “peso” dell’attacco, che è già scarso in generale e ancora di più quando si buttano solo palloni alti in mezzo per recuperare, sia perchè Pià èun giocatore di una mediocrità sconcertante

  3. Questo Napoli non serve tanto per andare in Uefa.

    Cannavaro, Contini, Gargano, Datolo il punto debole nel campo.

    E IL SINISTRO DI DIFESA!

    Con due difensori centrali nuovo che giocano un po come Campagnaro, che giocano col palla a terra, ed avanzano nel centro campo, un sinistro veloce, forte fisicaments, con un buon cross, ed un centrocampista difensivo al’ Inglese (robusto, alto, fortissimo in marcatura) al posto di Gargano, che veramente NON VA NIENTE!

    In attacco si deve andare con un tridente, lavezzi/quagliarella un po piu basso, con un attacante di peso, ma anche buon di manovra, come un Drogba, Gilardino, Pazzini, un attacante completo….. cosi si va avanti.

    Questi attacanti ci sono in torno al mondo….

    Dzeco fosse un buon elemento.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here