Dalla Nba colpo Martos: in arrivo Damon Jones

1
26

La squadra napoletana a un passo da Damon Jones, una stella Nba. Ingaggiato anche l’argentino Gabini detto "El Tanque".
Si autodefinisce semplicemente «il miglior tiratore al mondo». A Napoli sta insomma per arrivare un’autentica stella della Nba: Damon Jones, 11 stagioni tra i pro, negli ultimi anni prima ai Miami Heat con Shaquille O’ Neal e Dwyane Wade, dove ha giocato la sua miglior stagione con quasi 12 punti di media e sempre in quintetto base, poi per tre anni accanto a Lebron James a Cleveland. Jones, 33 anni, texano di Galveston, guardia di 1,91, spaventoso tiratore da 3, se arriverà, si può inserire tra i più forti giocatori che siamo mai arrivati in Italia. Fuoriclasse assoluto e grande personaggio sia sul parquet che fuori dal campo, estroso, simpatico, guascone, ha tutte le caratteristiche per diventare un idolo, un Maradona del basket per carisma e classe. Arriverebbe alla Martos con un colpo clamoroso di Gaetano Papalia, quasi una follia del presidente, che dopo aver visto la prima esibizione della squadra a Siena, ha capito che occorreva una sterzata forte. Nella tarda serata di ieri era attesa la firma del contratto. Una complicatissima operazione passata attraverso Luigino Bergamaschi, procuratore italiano tra i più affermati che lavora alla Double B con Virginio Bernardi e Puccio La Penna. Difficile in ogni caso l’esordio con Avellino, per tempi burocratici troppo stretti, ma Jones potrebbe essere presente alla gara per un giro di campo di saluto. Già ufficiale invece l’arrivo di Roberto Gabini, altro ingaggio importante. Argentino con passaporto italiano, ala grande di 1,98, nelle ultime due stagioni è stato alla Lottomatica Roma dove ha fatto grandi cose, specie con Repesa in panchina. Soprannominato «El Tanque» (il carrarmato), come Denis l’attaccante argentino del Napoli calcio, Gabini è reduce da un intervento al tendine femorale del ginocchio effettuato a Roma dal professor Mariani nello scorso aprile, dal quale, secondo il luminare, si è completamente ristabilito. Gli manca un po’ di condizione, può stare in campo 15-20’, ma tra 3-4 settimane dovrebbe essere al top. Gabini, straordinario agonista e gran tiratore, non vede l’ora di mettere la maglia azzurra tanto che dovrebbe giungere in città già oggi per allenarsi e giocare contro Avellino.

Redazione NapoliSoccer.NET – fonte: il mattino

1 COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO