Calcio: Il finto Cage anche a Madrid. Calderon gli regala tessera onoraria del Real

0
86

L’attore Paolo Calabresi ha colpito ancora. Dopo avere assunto le sembianze dell’attore americano Nicholas Cage, ed essersi fatto spalancare le porte della tribuna Vip a San Siro in un Milan-Roma del 2000, questa volta ha colpito nel mitico ‘Santiago Bernabeu’, ingannando perfino il presidente del Real Madrid, Ramon Calderon. Mercoledi’ sera, in occasione della sfida-bis degli ottavi di Champions, Calabresi e’ tornato a indossare i panni del protagonista di ‘The Rock’ e di altri film d’azione. Ci sono cascati tutti, tranne uno: Francesco Totti. Il capitano della Roma non ha abboccato al cospetto della colossale burla, mentre il patron del Real e perfino l’ambasciatore del Messico hanno fatto accomodare al loro fianco il finto Cage per vedere la partita. Nell’intervallo il sosia di Cage e’ stato intervistato, fotografato e acclamato, ma non solo: il presidente ha chiesto di appartarsi con lui per consegnargli la tessera onoraria del Real Madrid, la maglia numero uno a lui intitolata e perfino la maglia di Robinho, con tanto di dedica. ”In settimana un collaboratore del presidente Calderon – spiega Calabresi – mi ha mandato una mail, chiedendomi chi fosse il mio giocatore preferito, per farmi avere la maglia con dedica. Io ho chiesto quella di Robinho, l’idolo di mio figlio Arturo. Al secondo e decisivo gol della Roma avrei voluto urlare di gioia, ma non potevo. Mi sono mostrato dispiaciuto per la debacle della squadra di casa. E’ stato divertente notare come la dirigenza e il presidente della squadra madrilena continuassero a ripetermi che la partita era difficile e la Roma una squadra tosta”. Ma non e’ finita li’. Il finto Cage e’ stato invitato perfino a scendere negli spogliatoi per incontrare i giocatori di casa. Lo ha accolto Robinho, che si e’ scusato per l’inglese non perfetto e si e’ intrattiene con la star hollywoodiana. A Francesco Totti, che passava nella zona di Cage, e’ bastata un’occhiata per capire che colui che conversava con Robinho altri non era che lo stesso Nicolas Cage ricevuto da Galliani nel 2000 a San Siro, durante Milan-Roma. Totti si e’ avvicina a Cage per salutarlo e, con un veloce scambio di battute, lo ha disorientato. ”Stai ancora qua tu?”, gli ha detto. ”Non mi tradire”, ha risposto Cage-Calabresi. E Totti: ”Nun te preccupa’, sei er mejo”. Lo scherzo verra’ trasmesso all’interno di ‘Italian Job’, programma di cui Calabresi e’ protagonista e autore, in onda domenica sera, alle 21,30, su LA7.
Fonte: ANSA.



LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here