Secondo giorno di lavoro per Mazzarri, studiati schemi e tecnica

3
54

Mister Mazzarri ha iniziato a tempo pieno la sua opera al Napoli. Ieri ha effettuato il suo secondo giorno di lavoro alla guida della squadra partenopea approntando sia un allenamento tecnico tattico con i calciatori presenti a Napoli (sono 7 gli assenti, convocati dalle rispettive Nazionali – ndr) che effettuando colloqui individuali con gli stessi. La seduta di allenamento si è svolta in due diverse fasi. La mattina la squadra ha lavorato sulla preparazione atletica e tecnica mentre nel pomeriggio si è dato spazio al lavoro sul terreno di gioco, analizzando e provando schemi per il pressing. La seduta si è conclusa con una partitella a campo ridotto. Prosegue il lavoro di recupero dell’infortunato Santacroce che ha svolto una preparazione differenziata in palestra.
Per oggi in programma un nuova doppia seduta di allenamento.

Redazione Napolisoccer.NET

Condividi
Articolo precedenteGennaro Montuori (Palummella): “Bruscolotti merita un posto nel Napoli”
Prossimo articoloAzzurrini impegnati nel week-end calcistico
Giornalista sportivo, appassionato di calcio e, da sempre, tifoso del Napoli. Dal 2004 partecipo al progetto Napolisoccer.NET condividendone obiettivi e speranze, con l'unica finalità di fornire ai lettori un'informazione corretta e neutrale, scevra da pregiudizi e fuori da ogni logica di interesse. Napoletano convinto, nutro amore e passione incondizionata per "Terra mia", "Napul'è" e per la maglia azzurra.


3 Commenti

  1. Mazzarri è stato definito un perfezionista sugli schemi che prova e i movimenti che deve fare la squadra sia in possesso di palla che non, quindi sembra che siamo sulla strada giusta…
    Ma la cosa che maggiormente mi fa ben sperare è che almeno lui il 3-5-2 con tutte le possibili varianti del caso ce le ha stampate a fuoco sulla pelle, mentre Donadoni si arrangiava senza capirne un granchè perchè la sua filosofia tattica era ben altra…Allora mi domando perchè non cambiava?
    Possibile che la società dopo aver speso tutti quei soldi non gli voleva comprare gente che potessero giocare secondo la sua idea????
    Credo che lui non abbia avuto il coraggio di rivoltare la squadra come un calzino…ed è stato questo il suo grande limite che gli contesterò sempre!!!!
    FORZA MAZZINGA MAZZARRI!!!!!!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here