Donadoni confida: “De Laurentiis è un vulcano ma sa poco di calcio”

22
88

"Sulle scelte di mercato sono stato quasi escluso. Fabio Cannavaro ci sarebbe stato utile".
Roberto Donadoni archivia l’avventura a Napoli e, dopo il suo allontanamento, rilascia poche ma chiare dichiarazioni alla Gazzetta dello Sport. L’ex tecnico azzurro, senza rancori, rende noto il suo pensiero sulla vicenda togliendosi qualche piccola soddisfazione. "Il presidente De Laurentiis è un vulcano però conosce poco il mondo del calcio. Vive poco lo spogliatoio, preso da altri impegni, e deve imparare tanto come è giusto che sia. Ho comunque avuto modo di apprezzare una persona splendida – continua il tecnico bergamasco – ed ho conosciuto entrambi gli aspetti del suo carattere. il nostro ultimo colloquio è stato molto civile ma gli ho anche detto che se lui mi avesse fatto tre domande di cinema io non avrei saputo rispondergli, così come lui non saprebbe rispondere a mie domande sul calcio. Questo senza alcun rancore".
Donadoni, in un j’accuse molto soft ed in linea con il suo carattere, fa intendere che le colpe non sono sue, o almeno non tutte, e che troppo spesso ha dovuto accettare scelte provenienti da altri. "A Napoli è stato un periodo intenso, si voleva costruire qualcosa partendo dal nulla ma ho dovuto accettare molte scelte" e spiega – a titolo di esempio – le sue perplessità riguardo alla rinuncia a Fabio Cannavaro "Non sono riuscito a darmi una spiegazione al no a Cannavaro, l’ha bollato come un vecchio ma, secondo me, ci sarebbe stato utile. Sulle scelte di mercato sono stato quasi escluso, quando chiesi un esterno sinistro mi fu detto che potevo comprarmelo da solo. Allora mi sono messo a lavorare sodo avendo intuito la situazione che si era creata".
Ed alla fine arriva la stilettata finale, un affondo deciso, come quelli di quando era giocatore: "De Laurentiis mi ha rimproverato i mancati risultati. Credo, invece, che dovevo essere più convinto ed accettare che questa squadra non è da UEFA. E’ un buon gruppo, ci sono le potenzialità ma non mi piace buttare fumo negli occhi della gente, non potrei mai dire che questa squadra possa ambire all’Europa".
Piccolo giallo sulle modalità del divorzio, Donadoni afferma: "Credo nelle persone, accettai un’opzione per rescindere nel 2010".

Redazione Napolisoccer.NET – Fonte Gazzetta dello Sport

 

Condividi
Articolo precedentePer Walter Mazzarri è un ritorno a Napoli
Prossimo articoloLa conferenza stampa per la presentazione di Mazzarri
Giornalista sportivo, appassionato di calcio e, da sempre, tifoso del Napoli. Dal 2004 partecipo al progetto Napolisoccer.NET condividendone obiettivi e speranze, con l'unica finalità di fornire ai lettori un'informazione corretta e neutrale, scevra da pregiudizi e fuori da ogni logica di interesse. Napoletano convinto, nutro amore e passione incondizionata per "Terra mia", "Napul'è" e per la maglia azzurra.


22 Commenti

  1. pocho 88….nn tifo donadoni ma napoli..però qualche lancia in suo favore la devo spezzare….se hai letto bene lui ha chiesto alcune pedine che nn gli sono state prese …si è dovuto accontentare della gente ke aveva a disposizione …sul fatto che è una squadra mediocre son d’accordissimo….mi spieghi infatti chi abbiamo per puntare ai primi sei posti????.
    cannavaro, cigarini , aronica, rinaudo,contini,gargano , de sanctis , santacroce ,zuniga , nn sono certo campioni ….+ di mezza squadra titolare del napoli nn farebbe nemmeno la panchina in squadre come il palermo , come la lazio , come il genoa, la sampdoria…senza parlare di roma , inter , juve , fiorentina, milan ….volete saper la posizione del napoli a fine stagione???
    tra l’8° e il 12° posto ….ne riparleremo a fine stagione

  2. a preciso anche che abbiamo rifiutato un campione del mondo come cannavaro fabio…. vicino al quale gente come santacroce e lo stesso fratello avrebbero potuto migliorare le enormi lacune ke hanno….era soprattutto questa la funzione importantissima che avrebbe avuto fabio cannavaro ….meditate gente meditate!!!!

  3. Donadoni farebbe bene a star zitto! Dimostra di non aver compreso che DeLaurentis aveva già in situazione di mercato preso posizioni contro Marino.
    Ma una cosa giusta l’ha detta:il Napoli non è da uefa; ma non il Napoli, brnsì l’allenatore, cioè lui, che ha la carriera costellata di fallimenti, e che le scelte fatte in corso di partita, ne dimostrano la ciucciaggine.
    Il Napoli con i rinforzi avuti e con la squadra già assestata era da uefa, ma Marino l’ha rovinata.

  4. Dal discorso di Donadoni traspare chiaro che le dissennate scelte di mercato di quest’anno sono di De Laurentiis e sue; non certo di Marino, cui và il merito di Campagnaro….
    Meditate,meditate quando si spara contro l’unico uomo con la testa sulle spalle che c’era al Napoli; Marino.

  5. Donadoni ha ragione da vendere quando dice che il Napoli non è da Uefa,e di questo non ha certamente colpe se si pensa alla campagna acquisti sconclusionata e fallimentare del panzarotto.
    Per questa stagione non possono nemmeno sognarsi di arrivarci,perchè l’organico non è qualitativamente sufficiente a competere con altre squadre.
    A meno che,non venga operata una campagna di rafforzamento a gennaio.
    Ma,in quella sede,servono almeno,e sottolineo almeno,4 acquisti.
    Dipende dalla società e anche,e soprattutto,da ciò che c’è di buono sul mercato.
    Inutile pensare che Mazzarri possa da solo risolvere tutti i problemi,perchè ha bisogno di gente che gli faccia fare il salto di qualità.

    Del resto,non si può pretendere di essere da Uefa con Cannavaro e Gargano in campo,Cigarini che non riesce a fare ciò che sa fare e senza una punta di peso.
    Non vi illudete!Potete sperare nel 6 posto solo se si rinforzano a gennaio.
    Per non parlare di quei giocatori(almeno 10)che,chissà come,si trovano in serie A.

  6. gio il tuo discorso potrebbe pure filare.
    Ma se dai un occhio alla classifica ci sono Parma, Chievo e Bari che hanno più punti di noi! Il Cagliari a pari punti ed il Bologna un solo punto sotto… Mo vogliamo dire che l’organico del Napoli non è superiore a tutte queste squadre??

    I problemi del Napoli stanno venendo a galla e non sono pochi e tra questi, a mio parere, c’era anche una guida tecnica non all’altezza!

  7. Donado’ hai ragione,De Laurentiis non capisce molto di calcio,infatti ha chiamato te alla guida del Napoli!E come se non bastasse,persevera chiamando al tuo posto Mazzarri!
    L’unica cosa con cui mi trovo d’accordo su quello che hai detto è il discorso di Fabio Cannavaro.Serviva moltissimo per passare il testimone a Santacroce,facendo fare a lui e forse a qualcun altro il salto di qualita’.
    Cmq. sono contento così.Torna nella tua Bergamo,CIAUZ!

  8. De Laurentis non capisce niente di calcio, ma lui lo ammette. E’ Donadoni che dovrebbe saperne essendo un allenatote………..ma visto il gioco del Napoli, la carica dei giocatori e i cambi a me non sembra che Donadoni ne capisca di più. NOn è il problema dei giocatori, che possono anche non considerarsi da UEFA, ma il Napoli non ha la rosa peggiore della serie A. Il problema è che in campo i giocatori e soprattutto l’allenatore non sapevano che pesci prendere. Sembravano gli amici che si rincontravano la domenica per fare la partitina. La colpa di questo, però, non è dei giocatori ma di chi li faceva giocare in quel modo.

  9. caro gio,quello che tu dici,purtroppo lo avevo predetto ad agosto quando il presidente comandò l’europa a marino e donadoni.però ti correggo il napoli può arrivare tra 10° e 14° posto.
    in quante squadre di serie b cannavaro giocherebbe titolare?

  10. Caro Donadoni, dopo quello che hai detto, se il Napoli quest’anno dovesse arrivare in Europa, dato che la stagione è ancora all’inizio e nulla è compromesso, sarà l’effettiva dimostrazione che non hai le capacità per allenare e valorizzare un gruppo.. FORZA NAPOLIIIIIIIII

  11. Perche’…senza donadoni avevamo piu’ punti? Ma leggete anche i commenti e non solo le fesserie dette negli articoli…sono stufo che non capite il vero problema del Napoli e’ un’anno che cerco di spiegarvelo ma dite sempre le stesse cavolate…….

  12. Carissimo Donadoni è vero il buon Dela non capisce niente di calcio ma le voglio sono far presente solo due cose:
    1)Perchè non si è dimesso quando si è trovato giusto in mezzo nella guerra tra Marino e Dela, perchè non ha piantato i piedi a terra dicendo o si fà come dico io o me ne vado, se ne sarebbe andato da eroe.
    2)Il presidente non capisce niente di calcio, ma noi tifosi un pò sì, ebbene noi sapevamo benissimo che questa squadra forse non è da UEFA, troppo scarsi alcuni giocatori, ma dobbiamo dire la verità la squadra ha anche offerto delle buone prestazioni, solo a metà però… ebbene dico io caro mister la grinta dov’era? Questa squadra rispetta il suo carattere non ha grinta e questa è una cosa che possono avere tutti a prescindere dalla qualità dei giocatori.
    Ebbene io spero che Mazzarri, che tra l’altro non mi piace nemmeno poi tanto io avrei preferito un tragettatore per prendere poi Spalletti, ci metta la sua grinta ed il suo carattere e ci faccia vedere una squadra sì anche scarsa, ma almeno che lotti che non si sciolga come neve al sole alle prime difficoltà

  13. Caro Donadoni,
    hai commesso un solo errore. Ci puo’ stare che ad un allenatore non vengano dati i giocatori da lui scelti o consigliati, ma la famosa domenica del voltafaccia del presidente a Marino dovevi dimetterti. Hai solo fatto il suo gioco tanto era
    chiaro che il secondo saresti stato tu, nonostante le sue belle parole. Cio’ mi dispiace, forse anche tu devi imparare ancora qualcosa da questo mondo.
    Grazie

  14. Si può capire che Donadoni sia deluso: 18 gare 18 punti, il peggior risultato che un allenatore potesse fare con i giocatori avuti a disposizione tra l’anno scorso e quest’anno. Sicuramente non sono giocatori da Real Madrid o Barcellona, ma vedere avanti in classifica squadre tipo Chievo, Cagliari, Palermo o lo stesso Genoa, che nelle proprie file non hanno Messi, C. Ronaldo o Eto’o non è sicuramente una nota di merito per un allenatore che è convinto di saperne tanto di calcio.
    Al momento Donadoni ha dimostrato di essere solo una persona che si “occupa” di calcio, come ce ne sono tante. Insomma uno dei tanti che provano a fare gli allenatori, ma non danno risultati ( gli Italiani lo ricordano bene ). Comunque un augurio che Mr. Donadoni possa finalmente allenare qualche squadra del Nord Italia per poi dimostrare, finalmente e se ci riesce, di essere un allenatore vincente.

  15. Donadò sei stato un grandissimo calciatore ma…..si nu ciuccio come allenatore!!! hai fatto degli errori abnormi!!!
    Azz poi dici che il Napoli non era da Europa!?? e allor si doppiamente ciuccio e pur strunz! Come mai non lo hai detto prima!?!? Credo che come allenatore ti sei bruciato…..dopo l’intervista più che mai!!! Mò nemmanc a Pro Palazzine ti piglia!

  16. donadoni è un allenatore scarso ed a napoli ha dimostrato tutta la sua mediocrita….se mazzarri con questi calciatori riuscira a fare meglio, cosa di cui sono fermamente convinto, il bergamasco difficilmente potrà piu aprire bocca….il tempo ci darà molte risposte.

  17. x aldo io da tifoso spero che sia come dici tu ma in verita la vedo nera questa squadra nn gira e strana e molto strana nn tiene ne testa e ne coda e stata costruita male anche se stavolta si e puntato sui nomi …………………………………………

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here