De Laurentiis: “Ho resettato tutto per ripartire con il piede giusto”

24
31

Il presidente del Napoli, Aurelio De Laurentiis, uscendo dalla sede romana della Filmauro, ha rilasciato alcune dichiarazioni ai microfoni di Sky Sport24. Di seguito la sintesi dell’intervista a cura di Napolisoccer.NET: "E’ un momento in cui io stesso devo far chiarezza per capire quali sono gli errori fatti e come non farli più. Non mi voglio arrogare poteri che non ho, ma è giusto che faccia questa analisi, sono l’unico azionista e devo rispondere delle azioni che si attuano anche se queste vengono condivise con i miei collaboratori. Ritengo che siano stati fatti degli errori e comunque credo che un primo ciclo sia terminato, quindi ho deciso di resettare tutto e ripartire da zero. Forse in maniera innovativa perchè per questa seconda parte del "progetto Napoli" ho deciso di circondarmi di una struttura ampia e ben organizzata fatta di nuove persone, che sto scegliendo personalmente. Questo – spiega il presidente – perchè credo che ogni progetto per riuscire deve essere condiviso e perciò mi sono circondato di persone che reputo in grado di assecondare e contribuire al mio progetto. Nei primi cinque anni mi sono circondato e fidato di persone che ne capivano di calcio e che potevano aiutarmi, poi ho visto che questo non bastava più. Il mio obiettivo è andare sempre più su, ho sempre parlato di Europa e per fare questo ho ritenuto doveroso cambiare rispetto al passato perché mi è sembrato corretto reimpostare il tutto. Questo – tranne che nel calcio – è un normale comportamento imprenditoriale ma quando si tratta di calcio sembra sempre che stia cascando il mondo. Inizia un nuovo corso – conclude De Laurentiis – e ci siamo preparati ad affrontarlo, per questi motivi mi è sembrato corretto ripartire da capo. Ora speriamo di farlo con il piede giusto. Domani presentiamo il nuovo allenatore e poi quando ci saranno le altre novità sarete informati".

Redazione Napolisoccer.NET

Condividi
Articolo precedenteMannini: “A Napoli non è facile”
Prossimo articoloPer Walter Mazzarri è un ritorno a Napoli
Giornalista sportivo, appassionato di calcio e, da sempre, tifoso del Napoli. Dal 2004 partecipo al progetto Napolisoccer.NET condividendone obiettivi e speranze, con l'unica finalità di fornire ai lettori un'informazione corretta e neutrale, scevra da pregiudizi e fuori da ogni logica di interesse. Napoletano convinto, nutro amore e passione incondizionata per "Terra mia", "Napul'è" e per la maglia azzurra.

24 Commenti

  1. Walter Mazzarri ha allenato: 2001-2002 Acireale 2002-2003 Pistoiese 2003-2004 Livorno 2004-2007 Reggina 2007-2009 Sampdoria ….Ci vogliono allenatori gia’ collaudati e non da mettere alla prova, facendo cosi’ cambieremo allenatore ogni 3/4 mesi…Mi dispiace dirlo ma questo allenatore ha fatto benino solo in serie B..e speriamo di non finirci ache noi.
    Cia’ uagliu’

  2. Bene finalmente e’ arrivato l’allenatore giusto spero che a gennaio ci siano i rientri di MANNIN I e BLASI,e le cessioni di PAZINZA,RINAUDO,e altri ora ci vuole l’impegno dei giocatori.

  3. Presideeee…e meglio che vai a gioccare con le boccie di una bellissima spiaggia in california.Neanche Mazzarri non fara niente.Ci vuole un regista in campo,tipo Pirlo.Cosi cominciamo a tornare in serie B!!!

  4. ma come si fa a dire che a gennaio ci saranno i rientri di mannini e blasi?ma si parla di calcio o di cavolate?mannini è in comproprietà (e poi non so per quale motivo debba venire..è un po’ meglio degli altri a sx ma non va bene..), blasi è in prestito (e a che serve?ma di che stiamo parlando?dell’unico giocatore che non azzecca un passaggio nemmeno a 6 centimetri e mezzo?ci mette cuore ma è troppo limitato)

  5. Te lo dico io cosa devi cambiare e ti potevi risparmiare anche il cambio di allenatore, marino lo dovevi cacciare prima.
    1- togliere tetto ingaggi; e sarebbero venuti dei giocatori che ci mancavano e di un certo livello tipo di natale e dossena.
    2- Restituire i diritti di immagine rubati ai giocatori, napoli unica squadra in europa che li trattiene.
    3- aumentare stipendio a gargano, amsik e lavezzi 3 pedine fondamentali per il calcio napoli specie gargano.
    4- Far sentire i giocatori come parte integrante del progetto napoli e non come degli impiegati scontenti. Ecco cosa dovevi e devi fare, se no e’ serie B.

  6. io sono dell’idea (lo dice anche capello)che sono i grandi calciatori a far diventare grandi gli allenatori.
    Mazzarri potrà dare più convinzione magari più cattiveria agonistica ,che il napoli fino ad oggi ne ha messo davvero poca,ma per far diventare grande il napoli e per fare il salto di qualità che noi tutti aspettiamo, ci vogliono giocatori veri soprattutto in mezzo al campo e in difesa.
    se mazzarri viene e fa giocare cannavaro ,come hanno fatto gli altri suoi predecessori, ma dove vogliamo andare?

  7. Grazie Presidente! noi nelle vene abbiamo sangue caliente, ed un nordistino senza macchia e senza lode non ci calzava proprio. Meglio essere sanguigni, combattere, avere macchia o lode, ma essere vivi fuori e dentro. Mazzarri? cmq vada sarà un successo! Si perchè se andrà bene festeggiarà innanzi alla panchina con la semplicità di un bambino e la foga di un tifoso, mentre noi grideremo dalle curve.Se dovesse andar male; è l’uomo giusto cmq, perchè saprà, senza remore,mandarli tutti a fanculo!

  8. attilio fino aprova contraria quei 2 facevano parte di un napoli molto piu forte ricordalo quindi cavolate nn dirle tu vedo che sei come marino avete lo stesso cervello se cosi si puo chiamare…………………….

  9. Prendiamo per buona la scelta di Mazzarri.
    Il nuovo mister,però,ha bisogno anche di determinati tipi di giocatori che al Napoli mancano.
    Per quanto riguarda il DS,può darsi che la scelta di Bigon sia a tempo.
    Mi spiego:fino a giugno,poi Marotta,visto che mi piacerebbe proprio sapere cosa si sono detti col Presidente,visto che non hanno parlato di Mazzarri.
    Certo,non si può saperlo con certezza,ma nemmeno escluderlo.
    Spero proprio che non imposti il 3-5-2 e non sacrifichi Datolo.
    Se il Presidente parla d’europa,e sottolineo che fa bene a farlo in questo momento particolare,sappia che c’è da rifare mezza squadra.
    Infatti,a parte Datolo,Lavezzi,Hamsik,Maggio, Campagnaro e Quagliarella,gli altri sono ruoli da coprire con giocatori di qualità e anche di quantità.

  10. PRESIDé…

    CEDERE…
    pazienza, cannavaro e de santis.. non servono… poi acquistare CASSANO… visto che non andrà in nazionale come tutti i giocatori che giocano nel napoli…

  11. dada visto che sai tutto perche nn lo indichi tu un allenatore gia collaudato?????????………………io nn sono un simpatizzzante di mazzarri ma spero di diventarlo faccio lo stesso discorso che feci con donadoni ma lui ha fallito comunque tra i tre rossi mazzarri e mancini nn vedo uno gia collaudato nn dirmi mancini perche sbagli di grosso nn ha visto lui ma la squadra …………………………..cioe l’inter

  12. Ne abbiamo mandato prima Reja poi Marino poi Donadoni mo kn Mazarri e con i nuovi dirigenti credete ke si migliorerà?Ho i miedi dubbi…Nn si dovevano mandare quei 3 ke sn stati mandati ma della rosa di 25 giocatori almeno 10 nn dovrebbero stare lì quelli sn ke sarebbero dovuti andare via…mo x questa stagione ke vogliamo aspettarci?un piazzamento medriocre di metà classifica….ci sn squadre meglio attrezzate!Al Napoli mancano 2 difensori 2 centrocampisti ed 1 attaccante x cercare almeno di competere x il 6 posto e questi giocatori nn si libereranno mai a gennaio e quindi 1 stagione persa!

  13. due scudetti vinti… neanche vi sto a chiedere se vi ricordate la formazione…. però vi ricordo chi era in panca: mister ottavio bianchi e mister albertino bigon…. e allora chi la fa la differenza i giocatori o l’allenatore…? certo poi ci sono allenatori che nn vincono nemmeno con 11 fenomeni e li allora la fanno davvero la diefferenza!

  14. Caro Presidente, nel calcio ci vuole anche molta fortuna. Il Napoli, grazie agli arbitri, non è partito con il piede giusto. A Palermo meritavamo di vincere, alla fine 0 punti; a Milano dopo la sbandata iniziale, (si è messo anche l’arbitro che ha concesso un gol a Milito in fuorigioco) forse un punto potevamo portarlo via, cosi come a Roma, quindi almeno 4 o 5 punti in più in classifica(5° posto), davano più sicurezza e la possibilità di far ragionare al meglio la squadra, che sembra intimorirsi alla prima sbandata.
    Come si spiega che lo scorso anno in questo periodo il Napoli faceva paura a tutti?Era merito di Reja o eravamo partiti con il “piede giusto”?
    Ecco perchè sono molto dispiaciuto che Donadoni sia stato mandato via.
    Spero che Mazzarri sia più fortunato nel totalizzare più punti con questa squadra che almeno fino a gennaio rimarrà uguale, salvo cambiamenti di modulo e coraggio a far riposare qualche difensore che in questo momento non merita di essere titolare.

  15. La mia convinzione è cresciuta e oggi sono convinto che Mazzarri farà bene e porterà benefici allo spogliatoio… Il mister saprà stimolare e spronare a dovere i giocatori e preparerà le partite con metodo e applicazione… Caro Presidente, io sono con te e ti stimo per come ti adoperi per costruire il futuro… Stai inserendo i tasselli giusti, ma ricorda che tanti altri ne servono ancora per andare in Europa… Già a gennaio serviranno un buon difensore, un esterno sinistro (eterna lacuna), un centrocampista di fisicità e un attaccante di peso… Tra questi mi sento di consigliare Dossena e Donadel… Poi bisogna assolutamente sfoltire la rosa di quegli elementi che non sono utili alla squadra: via Pazienza, Aronica (ma purtroppo Mazzarri lo vorrà tenere, visto che lo aveva alla Reggina), Rinaudo e Pià (a me sembra acerbo anche Hoffer, ma magari bisogna vederlo più all’opera)…. Rifondazione nella formazione: fuori Cannavaro, a cui servirà più dedizione e attenzione nelle marcature, e magari miglior collocazione a Datolo, Cigarini e Lavezzi…
    Forza ragazzi, forza mister, forza Presidente….. Forza Napoli!!

  16. Caro DE LAURENTIS le tue parole e la tua grinta a dire il NAPOLI merita il 4 posto merita l´uefa,e tutto molto bello ci fa sognare proprio cosi sognare perche´la realta´e ben diversa , basta vedere la domenica quando gioca il NAPOLI,a gennaio ci vogliono almeno 4 aquisti ma AQUISTI nel vero senso della parola almeno un attaccante di peso un centrocampista,e questo BENEDETTO esterno sinistro che pare che non esistono piu!!!!!!! a sentir voi;e un buon centrocampista,e poi vendere DENIS;PIA´;RINAUDO;CIGARINI;DATOLO,che cosa anno portato fino adesso niente e ZUNIGA peggio ancora fate un pacco e portatelo alla TURRIS forse li faranno bene??? ma a NAPOLI prima di scendere in campo ci vuole CARATTERE,ORGOGLIO, e voglia e non pensare ai soldi

  17. PRESIDE´ quando si parla di JUVE-MILAN-INTER,qualsiasi giocatore corre perche sanno che giocano per un titolo o forse piu´,e molte volte lo prendono pure,il NAPOLI vive ancora di sogni per le realta´ci vogliono solo 2 cose SOLDI per comprare veri giocatori e staff,e CONOSCENZA del calcio,perche il NAPOLI si porta in dietro sempre gli stessi problemi e non si risolvono mai,quardate DI NATALE e NAPOLETANO e bravo forte e non e venuto a NAPOLI per la moglie pcche´nun e omm,proprio lui che e un NAPOLETANO dice sto bene a UDINE,io ci sono stato 10 anni a UDINE o era drogato quando adetto questo perche la piu´del vino,sedie e prosciutti nun c´sta niente a DI NATALE spart,ed e questo che non ci deve stare i giocatori pagherebbero loro stessi per giocare in quelle squadre perche sanno che anno prestigio,e allora questo ci vuole SOLDI e COMPETENZA e il PRESTIGIO viene da solo poi quando questa gente dira mi piacerebbe andare a NAPOLI a giocare voi ditelo a noi tifosi che da tutto il campo gli facciamo na PRNACCHIA a mo´di TOTO´,DE LAURENTIS non avere pieta´di nessuno chi merita dai chi no fa pulizia GRAZIE

LASCIA UN COMMENTO