De Laurentiis: “Ringrazio Marino per quello che ha fatto, la sua vita professionale andrà sicuramente avanti”

18
17

"Lasciatemi lavorare, lasciatemi pensare e lasciatemi resettare"
Il presidente Aurelio De Laurentiis intervenuto in diretta su Sky Sport ha dichiarato: “Marino è andato via? Chiedetelo a lui. Io non sapevo neanche se fosse allo stadio. Sono arrivato dieci minuti prima che arrivasse la partita per cercare di non condizionare la squadra. I ragazzi credono che io sia incazzato ed allora per dargli serenità non mi faccio neanche vedere. Ho fatto una parafrasi per fare intendere quale fossero le mie riflessioni. Sono delle parole obiettive, quando uno raggiunge uno status di professionalità ha la coscienza professionale e di cultura per dire dove sbaglia e dove ha ragione. Da Marino in questi anni avrei gradito un mea culpa dei suoi errori perchè tutti siamo umani e tutti possiamo sbagliare. Sono abituato a fare un film sapendo tutte le variabili, non sono un genio se ho sbagliato solo il 3-4% dei film che ho prodotto ma studio bene le variabili che possono influenzare la buona riuscita del film. Negli Stati Uniti ho un’attiva molto pesante, se ho preso l’aereo e sono venuto qui è per stare vicino ai miei giocatori. Se li ho comprati è perché credo nelle loro qualità e non solo perché li acquista Marino. Lavorerò per questo, poi al termine della mia permanenza di questi giorni prenderò le decisioni che riterrò opportune per il bene del Napoli e non per vendetta nei confronti di nessuno. Non vado a dormire la sera con l’intenzione di farla pagare a nessuno. Se io prendo un direttore generale questo ha dei compiti di organizzazione della struttura, se poi vuole avocare a se tutti i ruoli dalla direzione generale alla direzione sportiva o lo fa prendendosi le proprie responsabilità, oppure, se non lo fa bene è un suo fallimento personale. Non faccio processi pubblici a nessuno siete voi che mi state chiedendo quello che io sto razionalmente spiegando. Marino rappresenta cinque anni della mia vita, lo ringrazio per quello che ha fatto e la sua vita professionale andrà sicuramente avanti. Lasciate in pace Donadoni e lasciatemi lavorare, lasciatemi pensare e lasciatemi resettare”.
Redazione NapoliSoccer.NET

18 Commenti

  1. Sono shockato!!

    Chi arriverà adesso?? Parecchi a Napoli non volevano più Marino (intendo tra i tifosi). Ora Marino non c’è più… Chi prendiamo?? Chi si prenderà la responsabilità di seguire il Napoli, di metterci la faccia e di guidare il mercato??

    Marino aveva la sua rete di osservatori, le sue conoscenze… era uno che lavorava sul mercato calcistico da 30 anni…. E ora??

    Sono spaesato!

  2. Zio Aurelio è bello e caro ma quando gli girano le scatole!!!!
    via Marino? avrà avuto i suoi motivi.. basta pensare agli acquisti fatti a prezzi superiori di calciatori che oggi non si piazzano!! ragazzi paghiamo ancora Bucchi!!!
    comunque non criticate De Laurentis.. guardate la Roma che società di merda che ha!!!!

  3. luigi dm marino è uno che con il napoli ha mangiato fin troppo 30 kili in 5 anni
    lui non aveva a cuore le sorti della squadra ma solo la sua cresta(visto che è pelato)acquisti scriteriati con la sua rete di osservatori ora li va a fare ad avellino.
    era ora anche se cacciarlo con un bel calcio nel sedere sarebbe stato più corretto senza ringraziarlo il napoli perde solo un gran presuntuoso che non ha mai voluto che la società crescesse non volend inserire nell’organigramma societario altre figure. il signor “faccio tutto io” va a casa ed io sono troppo felice a prescindere dalla squadra che continua e continuerà a non avere gioco

  4. De Laurentis farebbe bene a prendere la sua parte di responsabilità,è lui che ha voluto Donadoni.Penso che Marino debba fare autocritica è ammettere di aver sbagliato anche lui.Per quanto riguarda Donadoni,riflette quello che è la società adesso…..confusione totale;era stato preso x cambiare modulo di gioco,ed invece insiste col 3-5-2 che non è il modulo di gioco suo.eppure di tempo x valutare ne ha avuto.Credo debba provare con un 4-3-1-2 arretrando Zuniga a dx in una difesa a 4 con Maggio e Datolo esterni e Cigarini ed Hamsik vertici basso ed alto in un centrocampo a rombo con Lavezzi e Quagliarella a scambiarsi.Altrimenti vada via.

  5. finalmente……anche se quest’anno è stato il presidente a dire donadoni vuole il terzino sin. se lo compri lui…..cmq quest’ anno partiamo cn un fallimento….le colpe…presidente…marino …e donadoni che presto andrà via….quindi chi verrà verrà nn aspettiamoci miracoli….a gennaio bisogno spendere x chiudere un campionato decente!

  6. per luigi dm.. ciao sono jean,ricordi?! sei spaesato? e il tuo presidente che vede le persone ,come prodotti,,alla quale vende..!! ricordi la tua affermazione ..!! ti ho risposto , alla tua osservazione peraltro con motivi fondati…!! ma ho aggiunto anche altro e tu non hai risp, forse perche non hai letto. non ho mai nascoto la mia antipatia per il presidente,, ma sta iniziando, a farmi pena , perchè al contrario di quanto vuol far credere e cioè avere tutto sotto controllo, mi sa tanto che non sa cosa fare, la sua esaltazione gli sta girando le spalle ..!! speriamo bene. forza napoli

  7. il caro presidente vuole essere il primo attore,questo lo puo’sul set ,come si puo’ mandare via marino che mastica calcio da 40 anni ed e’ un competente del settore al contrario del de laurentis ,per il bene del napoli vada via lui e donatoni

LASCIA UN COMMENTO