Fedele: “La colpa del brutto inizio di stagione non è solo di Donadoni”

2
21

Il procuratore tra gli altri di Fabio Cannavaro, Gaetano Fedele, è intervenuto questa sera nel corso de "La Voce di Napoli", il magazine sportivo di Radio Nuova Vomero condotto da Francesco Manno e Claudio Zelli. Ecco i momenti salienti dell’intervista: "Al Napoli mancava un giocatore di esperienza; da tifoso quale sono, avverto una grande mancanza di personalità. Un calciatore dallo spessore tecnico ed umano come quello di Fabio Cannavaro sarebbe sicuramente servito ai partenopei. Il Napoli non l’ha mai cercato; la società ha preferito puntare su altri calciatori. Donadoni sul banco degli imputati? Ha delle responsabilità, così come tutti gli altri. Il suo arrivo a Napoli non è coinciso con un cambiamento né di modulo né di qualità complessiva del gioco ma sarebbe ingiusto ora metterlo già in discussione, dopo appena cinque, sei giornate di campionato. E’ logico che fino a quando le cose vanno bene tutti sono contenti, quando invece latitano i risultati è normale prendersela anche con chi ha costruito la squadra. Bellusci? Il Napoli l’ha cercato cosi come tante altre squadra ma non se n’è fatto nulla. De Lucia, invece, ha iniziato nelle giovanili del Napoli ma la società azzurra non si è mai fatta sentire per il calciatore".
Redazione NapoliSoccer.NET

2 Commenti

  1. Fedele ha tutta la mia stima.
    Anch’io sono fermamente convinto che con Fabio Cannavaro in squadra non saremmo a questo punto.
    Con tutte le lacune di organico che abbiamo, già con Fabio non faremmo così schifo dietro.
    Ancora non mi capacito come il Napoli, anzi DE LAURENTIS abbia rifiutato un giocatore simile.
    Bene hanno fatto quelli della Juve, che di giocatori ne capiscono, a prendere quello che è ancora un signor giocatore.
    FORZA NAPOLI SEMPRE

LASCIA UN COMMENTO