Napoli, è l’ora del riscatto

8
19

Napoli – Siena, le probabili formazioni.

Il Napoli sarà di scena al San Paolo dove affronterà il Siena, reduce dal pareggio casalingo contro il Chievo, per quella che sarà la sesta giornata del campionato di Serie A. Roberto Donadoni dovrà fare a meno degli infortunati Campagnaro, Rinaudo e Santacroce, operato in settimana al menisco, puntando così su Aronica per sopperire l’emergenza difensiva. A meno di sorprese, restano a casa per scelta tecnica Pià, Gianello, Amodio, Rullo. Sulla fascia sinistra torna Jesus Datolo, mentre in cabina di regia Luca Cigarini. Il tecnico azzurro riproporrà l’ ormai solito 3-5-2, con De Santis tra i pali,  Aronica, Cannavaro e Contini a tutela dell’ area di rigore. Sugli esterni di centrocampo agiranno Maggio ed Datolo , mentre al centro Gargano, Cigarini e Hamsik. In attacco, il tandem sarà composto dall’ affiatata coppia Lavezzi – Quagliarella.
In casa senese, Giampaolo dovrà fare a meno di Rossettini, Ficagna e Parravicini. I toscani scenderanno in campo con il solito 4-3-1-2 che ha ormai contraddistinto il gioco di Giampaolo. Avanti a Curci la linea difensiva sarà composta da Rosi, Terzi, Brando e Del Grosso. i tre di centrocampo saranno Vergassola, Codrea e Fini , mentre Ghezzal agirà alle spalle del tandem  d’ attacco Calaiò – Maccarone.

 

 

NAPOLI (3-5-2): 26 De Sanctis; 28 Cannavaro, 96 Contini, 6 Aronica; 11 Maggio, 23 Gargano, 21 Cigarini, 17 Hamsik, 15 Datolo; 27 Quagliarella, 7 Lavezzi.

 

Panchina: 1 Iezzo, 2 Grava, 16 Zuniga, 18 Bogliacino, 5 Pazienza, 19 Denis, 9 Hoffer. All. Donadoni

 

SIENA (4-3-1-2): 85 Curci; 87 Rosi, 6 Terzi, 15 Brandao, 3 Del Grosso; 8 Vergassola, 10 Codrea, 17 Fini; 18 Ghezzal; 11 Calaiò, 32 Maccarone.

 

Panchina: 31 Pegolo, 21 Rossi, 24 Jajalo, 23 Jarolim, 12 Ekdal, 9 Paolucci, 7 Reginaldo. All. Giampaolo

Stefano Perna – Redazione NapoliSoccer.NET
 

8 Commenti

  1. iezzo in porta!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!
    de sanctis abbiamo viso che ancora no è in forma!!!! iezzo è un grandissimo portiere!!!!! organizza lui la difesa!!! donadoni,svegliati!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

  2. Ma come si fa ad essere così ottusi nel voler a tutti i costi riproporre il 3-5-2??? … come si fa a non rendersi conto che questo modulo è la nostra rovina … già lo immagino domani facciamo una striminzita vittoria con questo modulo del cavolo e domenica prossima sarà puntualmente riproposto a Roma, dove otterremo il solito bottino in trasferta!!!

  3. mahh se si vince..e poi se per caso si pareggia a milano..si va avanti così ma in pratica nn si risolve nulla per il futuro…..speriamo ke abbiano capito..ma la vedo dura…

  4. il problema non è il modulo o il portiere , sicuramnete un 442 0 un443 garantirebbe più copertura.
    il problema vero sono MAGGIO; HAMSIK e GARGANO:
    la maggior parte delle azioni di contropiede delle squadre avverrsarie è scaturita dalle incursioni di Gargano nella 3/4 avverrsaria che perde palla o sbaglia il passaggio.
    Hamsik: avete mai visto Hamsik fare un contrasto a cenrtocampo o recuperare un pallone? rappresenta indubbiamente un uomo in meno al di là dei gol .
    MAGGIO: non ha assolutamente il passo da difensore , cè la sua colpa in molti gol subiti dal Napoli quest’anno e l anno scorso.
    E poi , l avete mai visto proporsi a destra con decisione , raggiungere il fondo e crossare?? dovrebbe fare questo , o cosa???
    ma Donadoni cosa vede?

LASCIA UN COMMENTO