Renica a NapoliSoccer.NET: “Manca determinazione da parte di tutti. Mai arrendersi, si deve giocare da duri”

22
63

Alessandro Renica, ex difensore del Napoli, stella incontrastata di una difesa Campione d’Italia, è stato interpellato da NapoliSoccer.NET in merito all’attuale situazione degli azzurri. Renica, giocatore di grande esperienza ed ora allenatore, ci ha spiegato il suo punto di vista:


Allora Renica come stà, ha per caso visto la gara del Napoli ieri sera?

"Sto bene, produco tanto e raccolgo poco ma si va avanti. Si, ho visto la gara del Napoli, anche se a spezzoni"


Che idea si è fatto di questo Napoli, come è possibile prendere due gol nei primi quattro minuti in una maniera del genere?

"Tutto è possibile quando giochi a Milano contro l’Inter, ma tengo a sottolineare che le colpe non vanno imputate solo alla difesa, ma è una colpa che va spalmata a tutto il gruppo. C’è paura, insicurezza. Non vedo come un allenatore possa far qualcosa con un approccio così sbagliato."


Come si elimina questa paura e questa insicurezza?

"Di sicuro è un lavoro che spetta al tecnico. Ma deve agire sull’intera squadra. Come si fa a far partire Maicon da destra saltando tre uomini e fargli fare un passaggio filtrante per Milito anche se in fuorigioco? Non me lo spiego! Il problema vero è che manca determinazione nei contrasti, si deve essere più decisi a partire dagli attaccanti. Si deve avere cattiveria nella copertura delle palle, piu generosità. I calciatori devono capire che quando ci sono delle difficoltà si deve giocare da duri. Il Napoli quando si tratta di giocare di fioretto ci sa fare, ha calciatori molto tecnici molto capaci tatticamente, ma quando c’è bisogno si devono cominciare anche a dar calci. Se Quagliarella, Lavezzi o Hamsik cominciano a vincere qualche contrasto a centrocampo o in difesa danno fiducia a tutti. Si vede che le idee ci sono, ci sono i movimenti giusti ma il vero problema è la mancanza di maturità. Spero che il Napoli reagisca presto"

Il 3-5-2 è un modulo che si adatta bene a questo Napoli?
"Ma il modulo non centra nulla! Il gioco del calcio è fatto di tante fasi. Ma secondo voi un allenatore che vede un’azione come quella del secondo gol, dove Maicon parte indisturbato da metà campo ne salta tre come birilli senza opposizione che deve fare? Gli possono solo cadere le braccia"


Donadoni sembra oramai in bilico, Lei come tecnico che farebbe?

"Sono solidale con Donadoni al 100%! Capisco le sue difficoltà, ma le colpe non solo solo sue. Cominciamo a dare le giuste colpe a chi ha costruito la squadra. Cominciamo a capire perchè si da via Mannini alla Sampdoria, Vitale al Livorno e si resta scoperti sulla sinistra. Cominciamo a capire chi ha fatto realmente la campagna acquisti. Che ognuno si prenda le proprie responsabilità. Che si abbiano le palle di confrontarsi con la gente. Marino è un pò accentratore, spero si dia carta bianca a Donadoni"


In molti qui puntano sempre il dito su Paolo Cannavaro. Un Cannavaro legatissimo alla maglia, che sputa l’anima in campo. La psicologia di un giocatore quanto incide nella prestazioni? 

"Cannavaro è un ottimo giocatore, un giocatore puntuale nei movimenti, con la giusta cattiveria. Mi spiace sul serio ma se si continua cosi è costretto ad andare via"


Sinceramente, Lei crede che qualche ex calciatore del Napoli, tipo Renica, Bruscolotti, Ferrario sarebbe solo un’iniezione di esperienza e capacità in questa squadra?

"Sicuramente si! Loro si dimenticano che noi abbiamo vissuto esperienze importanti, conosciamo gli aspetti psicologici di una città capace di vivere per il calcio. Sappiamo cosa significa vincere, cosa significa perdere e tutte le ripercussioni che possono avere sulla città e sulla squadra. Ma a Napoli si butta via tutto, manca un pò il coraggio di fare delle scelte o qualcuno non le vuole fare per paura di perdere qualcosa"

Gennaro Gambardella – NapoliSoccer.NET

RIPRODUZIONE DEL TESTO CONSENTITA PREVIA CITAZIONE DELLA FONTE: NAPOLISOCCER.NET



22 Commenti

  1. Caro renica, forse tu non lo sai, ma e’ solo una questione di soldi e la colpa non e’ solo di De Lausentis ma anche della maggior parte dei tifosi Napoletani che hanno appoggiato l’atteggiamento di aurelio di questa estate nessuno ha ancora capito che se girano i soldi gira la squadra….basta guardare gargano come gioca e quanto guadagna…se aurelio continua a pensare ai fatti suoi meglio che lasci la palla a qualcun’altro ….meglio un giorno da leoni che 100 da pecore ….ci siamo capiti aurelio vero?.

  2. x tutti
    ripeto di nuovo il msg perkè tutti lo possano leggere..
    premetto ke ank’io penso ke donadoni nn sia da napoli..
    ma la vera colpa x tt ciò è della società , soprattutto del dg marino, ke ha buttato al vento altri 50 milioni per una campagna sbagliata.
    cosa deve fare donadoni se un “zuniga” (8 milioni) si è fatto letteralmente surclassare da “maicon” ,sarebbe bastata una sola entrata dura e fidatevi si sarebbe subito provveduto ad interrompere le sue galoppate..
    cosa deve fare donadoni se quell’imbecille di “bogliacino” resta fermo a coprire il palo mantenendo in gioco 3 calciatori interisti annullando il fuorigioco sul gol di eto’o.
    cosa deve fare donadoni se “quagliarella” (19 milioni) nn ha fatto un solo tiro in porta.
    ne avrei anke per “hamsik” ke quando è in giornata sembra un fuoriclasse , ieri sembrava uno spaesato , nn ha toccato una palla; vogliamo parlare di “gargano” il quale nn ha azzeccato un passaggio ,nell’albinoleffe avrebbe fatto la pankina e pretende anke un aumento..
    quindi cari amici interroghiamoci sulla società ke ci ha preso di nuovo in giro prendendo calciatori buoni per la salvezza altro ke zona uefa…
    il primo ke deve fare le valigie è marino nn donadoni…!!

  3. voglio sottolineare soprattuto quando Renica dice :” Ma secondo voi un allenatore che vede un’azione come quella del secondo gol, dove Maicon parte indisturbato da metà campo ne salta tre come birilli senza opposizione che deve fare? Gli possono solo cadere le braccia”.

  4. e ci terrei a sottolineare un altro pensiero di Renica:”Cominciamo a dare le giuste colpe a chi ha costruito la squadra. Cominciamo a capire perchè si da via Mannini alla Sampdoria, Vitale al Livorno e si resta scoperti sulla sinistra. Cominciamo a capire chi ha fatto realmente la campagna acquisti. Che ognuno si prenda le proprie responsabilità. Che si abbiano le palle di confrontarsi con la gente. Marino è un pò accentratore, spero si dia carta bianca a Donadoni”.

  5. cari ragazzi, ieri sera ero allo stadio e mi sono vergognato della prestazione che hanno offerto soprattutto i primi minuti.
    Caro donadoni, ti devi far sentire dalla panchina come fanno tutti i mister.
    Nessuno si è salvato……

  6. Vorrei rispondere a GIO..Donadoni quelle che dovrebbe fare e non far giocare giocatori fuori ruolo..Dovrebbe motivare la squadra..Poi sono dell’idea che un allenatore che si fa fare la squadra da altri, se avesse le “palle” se ne andrebbe via e non resterebbe a fare figuraccie.Il buon rimpianto Reja (che io ho sempre appoggiato) vedete cosa sta facendo..A casa Donadoni e benvenuto a Delio Rossi

  7. De laurentiis tuteli i suoi soldi ma vi rendete conto mannini via, viatle idem, balsi e ci teniamo aronica, pazienza pazzesco davvero.e poi senza offesa quaglia meglio crespo a parametro zero, zuniga 8mil ma a cosa serve? Cigarini 11 ma a cosa serve? Adesso se davtni alle verita’ oggettive non si ha l’umilita’ di dire ho sbagliato e me ne vado allora e’ tutto inutile. E poi de sanctis meglio di iezzo? Davvero un direttore sportivo senza capacita’ via da napoli subito prendiamo delio rossi

  8. per cortesia finitela di dire c****** e leggete per una volta almeno il mio commento di sopra…vi chiarira’ le idee….e leggiamo anche i commenti e non solo gli articoli…..qui’ ogniuno ha i paraocchi

  9. Marino però è ingrassato molto negli ultimi anni…Sono perfettamente d’accordo! Forse si pappa di più prendendo Rinaudo a8/9milioni che Giuseppe Rossi a 10milioni! Meditare gente ……meditate.FORZANAPOLISEMPREeCOMUNQUE!

  10. bravo marco da roma ….hai sottolineato gli 8 milioni spesi per aronica..ora la mia domanda è ,se lo vendessimo sceondo voi riusciamo a prendere almeno i stessi soldi?
    nn credo.

  11. Ragazzi, se uno dell’ambiente ha esternato certe dichiarazione è veramente da applauso,bravo Renica!
    Da ora in poi, suggerisco al popolo napoletano di fare delle parole di Renica (non un giornalista o tifoso qualunque…un calciatore!) il motto da portare SEMPRE avanti,sugli striscioni allo stadio,in firma ai messaggi sui forum,dappertutto insomma.Affinchè si riconosca il primo,vero responsabile di questa situazione:Marino.Dico:via da subito,lui e Donadoni che comunque è bradipo incapace di dare grinta alla squadra.
    .
    .

    Hai tutto il mio rispetto Renica: …”Cominciamo a dare le giuste colpe a chi ha costruito la squadra. Cominciamo a capire perchè si da via Mannini alla Sampdoria, Vitale al Livorno e si resta scoperti sulla sinistra. Cominciamo a capire chi ha fatto realmente la campagna acquisti. Che ognuno si prenda le proprie responsabilità. Che si abbiano le palle di confrontarsi con la gente. Marino è un pò accentratore”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here