Piccolo Napoli… così non si va da nessuna parte!

16
20

Il commento di Inter – Napoli
Il Napoli di Donadoni si trova di fronte i campioni d’Italia e si sa che gli stimoli vengono da se. Il mister bergamasco ritorna anche nella sua San Siro dove non si possono cancellare anni di derby e successi; un derby appunto. Peccato che tutti i buoni propositi della settimana si sciolgono in 90 secondi, peccato che per i tifosi napoletani accorsi a San Siro (pochi "fortunati", quelli residenti in Lombardia), e per quelli sparsi in tutto il mondo davanti alle Tv non ci sia nemmeno il tempo di sperare in un risultato positivo perchè dopo cinque minuti gli azzurri sono già sotto di due gol, due.
Il Napoli si schiera con il solito (e discusso) 3-5-2 con Santacroce scelta obbligata per sostituire il lungo degente Campagnaro, gli fanno compagnia Cannavaro e Contini. Non c’è Cigarini in cabina di regia apparso troppo sotto tono nelle ultime partite, e quindi spazio a Mariano Bogliacino. Sull’out di sinistra Zuniga strappa il posto da titolare a Datolo, mentre sul fronte opposto Maggio si riprende la titolarità della fascia destra a scapito proprio del colombiano. In attacco la coppia Quagliarella-Lavezzi supportati da Hamsik. Nell’Inter il turn-over non esiste e Mourinho schiera la migliore formazione possibile con il mostruoso duo Milito-Eto’o. Torna Cambiasso dopo l’infortunio, dal primo minuto.
Pronti via il Napoli è già KO. Angolo per l’Inter la difesa sale per il fuorigioco, però Bogliacino, a copertura del palo, rimane immobile tenendo in gioco ben tre giocatori dell’Inter con Eto’o tutto solo a spingere dentro il pallone indistrubato. Un minuto e mezzo e il Napoli già non c’è più. Altro rovesciamento di fronte, Maicon, che non trova opposizione per tutta la partita, lancia Milito (in fuorigioco evidentissimo) in area che buca la difesa e De Sanctis per il 2-0. Sono passati appena quattro minuti e mezzo ed il Napoli è troppo brutto per essere vero.
In tribuna c’è anche De Laurentiis tornato dagli USA per assistere all’incontro. Sotto gli occhi del patron azzurro, la sua squadra non riesce ad arginare il pressing indemoniato degli uomini di Mourinho. Gargano a centrocampo sbaglia tutto quello che può e ogni azione dei nerazzurri si tramuta in occasioni sprecate. Per il Napoli poca volontà e a qualche calcio d’angolo sono la risposta all’offensiva milanese.
Intanto al 32′ è ancora l’Inter a passare. Corner dalla sinistra, stacco di Lucio su Santacroce e De Sanctis viene trafitto per la terza volta.
Partita già finita se non fosse per un sussulto azzurro. Angolo per il Napoli, Hamsik dalla bandierina crossa al centro, tiro sporco di Contini e tap-in vincente di Lavezzi solo soletto a due passi da Julio Cesar. E’ il 37° minuto e il primo tempo scorre senza particolari emozioni.
Nella ripresa per l’Inter entra Muntari per Sneijder. Poco cambia, i milanesi sembrano voler controllare l’incontro. Il Napoli sostituisce Santacroce con Aronica, Maggio per Denis e Pazienza per Bogliacino. La voglia di giocare sembra esserci ma la qualità del gioco e dei giocatori, attualmente è troppo bassa per poter solo sperare di portare a casa un punto dal Meazza. Non ci sono azioni rilevanti da segnalare nel secondo tempo, solo lo sconforto di cinquanta milioni che corrono per il campo o seduti in panchina, senza idee e soprattutto senza coraggio. De Laurentiis ha dichiarato che all’ottava giornata tirerà le somme d’inizio stagione, per il momento il conto è facile: quattro punti in cinque partite, tre sconfitte, un pareggio e una sola vittoria. Non certamente un cammino da coppe europee.

Salvatore Scotto – Redazione NapoliSoccer.NET

16 Commenti

  1. mi auguro che il napoli retroceda, perchè questa nn è una squadra di calcio perlopiù una squadra da serie a! smettiamola di vivere nei sogni con questa squadra e con questo presidente nn si va da nessuna parte! il limite di questo club è proprio lui che su questa società e piazza uole fare solo business e insieme a lui il gabibone di marino! se de laurentiis sarebbe stato vero presidente avrebbe venduto la società, qualche tempo fa, agli sceicchi che vermante avrebbero portato campioni(vedi manchester city, pian piano diventerà come il chelsea) e invece essendo un egoista nn l’ha fatto, vergogna a zappare tutti! quagliarella 18 milioni buttati nel cesso, ma chi è? che già qualcuno lo ha nominato re di napoli ecc! se qualcuno sa darmi una spiegazione che me lo faccia sapere! riguardo all’inter sono una squadra fortissima piena di campioni, ma attanti ad esaltarvi xchè potreste ritrovarvi con gambenel fossato, xchè una cosa è affrontare noi ed altre di serie a ed invece affrontare la squadra più forte al mondo il barca! bravo de la continua a spendere tanto siete bravi a scoprire campioni come denis, hoffer,datolo, rinaudo, e a lasciarvi scapprare brocchi come milito, gilardino thiago motta, pazzini, cannavaro,cassano! con questi la serie b è assicurata,buon intossicamento!

  2. una volta avevamo una squadra scarsa che lottava, ora abbiamo la stessa squadra che non lotta……………………che mosceria, rispecchia il carattere di Donadoni……………….Marino sei un incompetente.

  3. ma sul 3 a 0 non si prendono provvedimenti mettendo dentro almeno 1 altra punta????
    già,scusate….poi il cambio nel secondo tempo c’è stato il primo cambio!! ha messo in campo ad aronica!!!!!!!!!!

  4. situazione molto grave!!!non penso di retrocedere però non è cosi che si lotta sicuramnete!!!cmq i soldi l’ha spesi dela, il problema è che con quei soldi corvino vinceva lo scudetto!!!via marino dal napoli, siamo ogni anno piu scarsi dell’anno precedente!!!

  5. Stasera ho fatto le corse da lavoro,
    ho magiato velocemente per cosa!!???
    Come sempre per vedere uno schifo di Napoli,,, che vergogna dopo 5 minuti volevo spaccare la tv dopo 30 minuti l’ ho proprio spenta!!! Non si puo’ vedere una squadra che nn sa che fare in campo.
    Desantis è una vergogna portier indecente!!
    Gagrano,,,,cazzo se ci fosse stato Blasi adesso avrebbe fatto comodisssssimo !!
    Zuniga sulla sx nn è arte sua e Mannini stesso discorso per Blasi!!
    Poi che dire Santacroce fuori bhooo??

  6. Che commenti ridicoli.. specialmente quello di “azzurro”. Ringrazia il padre eterno che c’e qualcuno pronto a investire in una realta’ come Napoli. Che poi ci sono errori da parte di Marino e Donadoni e un’ altro discorso.

  7. Mi rivolgo a tutti itifosi: vi ricordate la pacchianata di dela sulla nave della costa? stiamo facendo ridere l’italia! l’anno prox quando comincia il campionato di serie B cosa farà? forse un brindisi su un canotto è più azzeccato! Prima si libera del duo donamarino e prima cominciamo a riemergere da questo scandalo. Disertiamo lo stadio finchè ci sono quei due figuri, solo così possiamo aiutare la nostra squadra.

  8. Bello articolu E’ la cronaca della partita ma il commento? Vorrei anche da parte della redazione un pochino d’amore verso il Napoli c’è il tempo dell’accodiscendenza e il tempo delle critiche anche se pesanti ma voi non prendete mai una posizione vi limitate a redigere il compitino con i punti e le virgole Raga’ siamo quartultimi se il campionato finesse oggi ci saremmo salvati!?!?!? Raga’ capisco benissimo la v/s rabbia condivido completamente i v/s commenti ma se abbiamo il cavaliere a dirigere la barca Italia piena di buchi che sta x affondare noi abbiamo l’imprenditore cinematografico (avete visto il livello culturale dei films firmati “de Laurentis” solo x fare Euri) a governare il barcone Napoli che sta annegando Non voglio parlare di calcio ma di economia Compro il Napoli a Zeru Lire lo tiro su nel bene e nel male e lo rivendo a enne …….milioni alla faccia dell’ingegnere Ferlaino che con tutti i suoi difetti almeno era sempre presente e disposto a spendere indebitandosi fino all’osso! alla faccia di tutti inapoletani che tifano Napoli intanto io posso sempre tornarmene a Roma la mia città di nascita! Accà nisciuno è fesso! anch’io sono di roma ma soffro le pene d’inferno a vedere la citta’ di mio padre di mia madre dei miei nonni dei miei bisnonni a dover sopportare non solo l’incapacità di governare di certi politici ma anche l’arroganza di un “romano” a dirigere il nostro Napoli.FORZANAPOLISEMPREeCOMUNQUE!

  9. Caro rolle, tu mi devi spiegare chi ha investito nel calcio napoli? chi? nome e cognome? il napoli incassa tra sky e mediaset per i diritti tv 50-60 milioni di euro, diritti di immagine dei giocatori, incassi, abbonamenti, e cosi via tu spiegami chi ha investito in questo calcio napoli? spiegami
    e ti diro di più i soldi degli argentini sono tutti una falsa, per questioni di bilancio, che cmq è in attivo di 30 milioni di euro!!

LASCIA UN COMMENTO