De Laurentiis: “Presto faremo i conti”

35
90

De Laurentiis torna dall’America e non è contento della squadra: "Ho investito 50 milioni di euro devo tutelarmi anche a rischio di soluzioni drastiche". Nel mirino Marino e Donadoni

 Il ciclo della verità comincia a San Siro, dove è annunciata la presenza di Aurelio De Laurentiis. Il presidente, reduce da un mese di impegni cinematografici a Los Angeles, non ha ancora avuto l’occasione di seguire da vicino il Napoli in questo difficile inizio di campionato. Adesso, però, intende vederci chiaro. I quattro punti in quattro partite non possono soddisfarlo. "Sto dando a tutti la possibilità di dimostrare il loro valore, ma molto presto arriverà il momento di tirare le somme. Ho fatto degli investimenti importanti e sono deciso a tutelarli, anche a costo di intervenire in modo drastico…". Sotto esame ci sono le scelte di mercato del dg Marino e quelle effettuate in campo da Donadoni. I 50 milioni spesi durante l’estate non hanno garantito ancora il salto di qualità auspicato dalla società e dai tifosi. Già decisive le prossime tre gare.

De Laurentiis non si può accontentare degli sprazzi di bel gioco mostrati dal Napoli contro Palermo, Livorno e Genoa. E neanche della buona volontà messa in campo al San Paolo con l’Udinese. L’attuale tredicesimo posto in classifica stride troppo con le dichiarate ambizioni europee del presidente, convinto di aver già fatto in pieno la sua parte con i costosi acquisti di Quagliarella, De Sanctis, Cigarini, Zuniga, Campagnaro e Hoffer. Sembrava un mercato boom, ma lo è stato finora solamente per i tanti soldi spesi, in un periodo di crisi per la maggior parte della società. La squadra mostra dei limiti di organico difficili da colmare: dalla mancanza di un esterno sinistro a quelle di un mediano di quantità e di una prima punta. Donadoni, finora, non è riuscito a far quadrare i conti. E in bilico c’è anche il dg Marino, per le cessioni di Blasi e Mannini.

Forte la sensazione che De Laurentiis stia considerando la posizione di entrambi, in attesa di prendere le sue decisioni tra un paio di settimane, quando ci sarà la prossima sosta di campionato. Tutto dipenderà dall’esito delle tre sfide che aspettano il Napoli, contro Inter, Siena e Roma. Non certo un calendario comodo, a partire dalla trasferta di Milano. Gli azzurri non vincono a San Siro, sponda nerazzurra, da 15 anni. Al loro fianco ci saranno solamente i sostenitori residenti in Lombardia, unici autorizzati dal Viminale ad acquistare i biglietti per il settore Ospiti. Donadoni, come al solito, terrà le sue scelte segrete fino all’ultimo istante. Ma sono scontati il ritorno di Maggio e la conferma del tandem d’attacco formato da Quagliarella e Lavezzi. Il Pocho non segna da 6 mesi e ha voglia di riscatto. Per lui, e per tutti gli azzurri, inizia il ciclo decisivo.

Fonte: repubblica.it



35 Commenti

  1. Bravo presidè!!

    Errare è umano…. Perseverare è da imbecilli! E lei è tutt’altro che un imbecille!!

    Appena si accorgerà dell’errore vada a prendere un allenatore con le PAL*E e si accorgerà che, come dicono a Oxford, “o sparagni n’è mai uaragni”!!

  2. Bravo presidente,sono stati fatti alcuni errori….OK sugli acquisti di Quagliarella e Campagnaro ma perche’ cedere Mannini e Blasi e non Pazienza,Aronica,Pia,Bogliacino che sono da serie B! Se non abbiamo gli uomini per il 3-5-2 passiamo al 4-4-2.A sinistra ce’ un vuoto! Zuniga a stento riesce a “giocare” a destra!

  3. preside…!! se gli acquisti del napoli sono come i suoi film, esempio natale a rio…… quella stupida comicità dove basta far vedere 2 tet……….e e la mediocrità della massa si arrapa ….altro che champion… !!! se vuole a lei e ai suoi registi le do qualche suggerimento dove andare a vedere commedie vere fatte con garbo etc etc si guadi le commedie , spagnole o francesi.tuttaltro che la stupidità italiana…!!!.credo che sia lei ad aver creato tensioni nell ambiente con il suo modo di fare………!!!! speriamo bene, altroche elicotteri ………stile hooliwood…..!!! il momdo del calcio non stava aspettendo lei per risolvere i problemi , non certo con la sua esaltazione!!! dalla sardegna forza napoli!!!

  4. caro presidente i conti si dovevano fare prima si poteva allestire una signora squadra a fine agosto ma molti errori sono stati commessi tutti sanno che mancano i vari tasselli per completare il progetto poi ogni volta lei esce con queste sparate ma ho capito perche siete ottusi appartenete alla famiglia del ciuccio

  5. jean hai messo in mezzo dei discorsi che non c’entrano proprio nulla!!
    De Laurentiis è un imprenditore non un filosofo o un moralizzatore delle masse!! Lui vende ciò che la gente è disposta a comprare!! Se alla gente per ridere gli bastano delle idiozie, lui VENDE quelle idiozie!! E poi allo stesso tempo è in grado di distribuire anche film come “IL CACCIATORE DI AQUILONI” che non è proprio Natale a Rio!!

    E, diversamente da come dici tu, magari al nostro presidentissimo gli riuscisse un Napoli come i suoi film visto il successo che hanno puntualmente ogni anno!!

  6. luigi ma qualle sparagno!!!!
    donadoni costa un occhio della testa!
    ma il problema secondo me non è donadoni, che vedrete saprà far girare la squadra,ma la campagnia acquisti totalmente sbagliata!!!!!
    l’errore più grosso è stato prendere Zuniga che,con tutto il rispetto ,non ci serve per niente.
    è possibile mai che un allenatore deve avere da una parte il dubbio su chi schierare a destra tra maggio e zuniga,e dall’altra scervellarsi per capire chi può adattarsi a fare l’esterno di sinistra visto che non abbiamo un giocatore che sappia ricoprire quel ruolo?

  7. Quello che dice il presidente è ridicolo. Prima ha voluto a tutti i costi Donadoni (fallimentare da Livorno alla Nazionale) mentre era meglio aspettare la fine dell’anno; poi non ha voluto comprare per un’impuntatura, Dossena, Dzemaili, Obinna e Mudingay. Ora la colpa sarebbe degli altri?????
    Totò diceva: ” ….. ma mi faccia il piacere …..”

  8. Secondo me il maggior indizziato a saltare è Marino.
    Nessuno puà negare che il d.s. ha fatto dei buoni colpi in questi anni ma sono molte di più le bufale che ci ha portato in casa.
    L’elenco sarebbe lungo, lunghissimo….
    De zerbi, Amodio, Pazienza, Navarro, Rullo e tanti altri.
    Non per niente tutti questi giocatori non hanno nessun mercato…
    NESSUNO LI VUOLE TRANNE CHE IN PRESTITO GRATUITO.
    Sembra quasi si acquisti senza pensare a quali sono le vere lacune da colmare!!! Quest’anno ci manca un attaccante di peso un laterale sx, un incontrista con qualità e un leader difensivo (altro che Cannavaro).
    Inoltre prendiamo bidoni a prezzi d’oro, con ingaggi elevati e tutti con contratti quinquiennali….
    Bah.

  9. Voto pe Haitan e spero vivamente che il Dela lo chiami e cosi mandiamo via magari col cambio alla pari quell’oggetto misterioso di Zuniga e questa specie di Ds che ci sta inguaiando e che risponde al nome di marino.

  10. complimenti per le cessioni di blasi e mannini, molto meglio tenersi pazienza e pia. cosi le figure di m..da sono assicurte.
    presidente prenda in mano lei la situazione .
    via donadoni , c’e spalleti libero .
    e riprenda blasi e mannini e mandi via i giocatori di serie b
    piuttosto spieghi a donadoni che siamo in serie a. e che il pubblico di napoli merita rispetto

  11. marino è il vero flop del napoli!!!zuniga a che serviva???ma pure hoffer???al posto di questa ennesima scommessa di marino potevamo prendere una certezza che serve come il pane e cioè uno tra cruz e crespo e pagargli i 2 anni di ingaggio richiesti da ciascuno dei 2 argentini e avere quello che ci manca in attacco; un attaccante di peso!!!poi invece di zuniga allo stesso prezzo prendere dossena del liverpool che ci mancava a sinistra mentre a destra bene o male eravamo coperti avendo pure campagnaro che in un 4 4 2 poteva giocare come esterno destro di difesa!!!ma cazzo, ma perchè questo i tifosi lo capiscono e no marino che dovrebbe capirne piu dei tifosi!!!secondo me c’è sotto qualcos’altro!!!

  12. Per essere competitivi Marino doveva prendere cannavaro fabio CRUZ dossena e tenersi mannini e blasi…..e doveva dar via i vari giocatori di serie B e C…….Fabio Cannavaro portava esperienza carisma e personalità che non abbiamo…..!!!!!!!!!

  13. Sono perfettamente d’accordo con tutti i commenti inviati il 22/9/09. Vorrei aggiungere soltanto che il nostro produttore cinematografico ha comprato il nostro Napoli a ZERO lire ed ora siccome dopo 5 anni ha speso 50milioni di euri si lamenta.Domanda : 1) ma il Napoli non ha chiuso in attivo di ben 20/30milioni l’anno scorso? 2) ma in economia non bisogna investire x poter trarre dei benefici? Allora …..se si vuol guadagnare qualcosa bisogna rischiare altrettanto! Quindi…..ma mi faccia il piacere FORZANAPOLISEMPRE!

  14. presidente con il cuore in mano le chiedo di licenziare pierpaolo marino, le sta procurando solo danni, ha acquisti insensati, sperpera il suo denaro, a napoli ci vogliono i campioni gente con gli attri… non possiamo sempre scommettere sui giovani, ne perde la società, si perde credibilità!!
    ma poi caro presidente, ma lei si rende conto che acquistando 2 pezzi da 100 recupera il tutto con sponsor, abbonamenti, europa league!!
    le chiedo, perchè il genoa promosso con noi, gioca la europa league, e noi no? perchè la fiorentina nel breve termine gioca la champions? qualcuno sta sbagliando presidente!! è quel qualcuno è pierpaolo marino!!
    non mi dica che siamo andati anche noi in europa, perchè abbiamo fatto solo l’intertoto, senza qualificarci!! ci pensi presidente

  15. Tra Marino che sbaglia il mercato e il bradipo che sbaglia i giocatori da mettere in campo e le sostituzioni e schemi di gioco siamo messi proprio bene.
    La colpa è tutta sua presidente,nonostante i soldi che ha speso e di cui le diamo atto.
    Faccia mea culpa.

  16. Nn voglio fare il nefasto o quello che parla dopo, ma la verità è davanti a tutti:
    che Napoli sarebbe stato con i suoi gioielli in aggiunta a:
    Fabio Cannavaro in difesa…tanta esperienza
    Antonio Cassano dietro alle punte…. tanta classe
    Cruz davanti…tanta concretezza
    Avete gli occhi foderati di prosciutto voi o sono un genio io..mi sa la prima
    …e tutto veramente a due soldi…molti meno degli otto milioni e mezzo di zuniga…ma andate a quel paese….cmq forza napoli..
    firmato un tifono deluso

  17. Speriamo che per una volta e per tutte il nostro presidnte prenda seriamente queste benedette decisioni drastiche perchè nn ne possiamo più ne di marino ne di donadoni. Il primo che nn è ingrado di prendere giocatori validi e di vendere quelli he nn ci servono. Il secondo invece nn sa nemmeno dove iniziare perchè nn è un allenatore lo ha dimostrato a genoa dove fù esonerato dopo 3 giornate di campionato lo ha dimostrato con la nazionale ed ora lo sta dimostrando con il napoli. Io spero che donadoni domenica sera dopo la partita contro il siena venga cacciato perchè nn si può perdere più tempo e spero che a fne anno venga cacciato anche marino. Quindi presidente fuori gli attributi e cacci via queste due persone che stanno rovinando il napoli ed i suoi investimenti.

  18. luigi dm ….. e vero homesso cose che non centrano niente….,dalla troppa foga .mi dai l’ impressione cha stai con il presidente, perchè e facile salire sul carro dei vincitori, inteso con quelli che anno il potere ,perchè questo presidente nel mondo del calcio non lo vedo vincitore anzi..!! avrai aprezzato ieri prima della partita su sky l’ intervista parlo io solo io dico tutto io solo io ho la verità in tasca.non vedevano l’ ora dallo studio di levargli la parola…………!!! non si rende conto quanto è patetico..!! io sono sardo di nuoro tifoso da sempre, sono curioso di sapere quando il napoli era in c quali partite guardavi ……!!! un saluto

  19. Il primo grande errore è stato quello di esonerare Reja (si poteva aspettare la fine del campionato), il secondo di aver preso Donadoni il terzo, di non aver preso Fabio Cannavaro oltre alla sua esperienza e bravura avebbe portato sicurezza e carisma al gruppo per il resto lasciamo stare…cessione di Mannini e Vitale, di non aver preso Mudingay e Dossena ecc.ecc.
    Sono allibito!!!

  20. Labadiena nn sono troppo d’accordo con te perchè campagnaro,quagliarella e cigarini li ha voluti donadoni è il presidente li ha presi addirittura prima che iniziasse la campagna aquisti.Ma dimmi una cosa donadoni con la nazionale che è formata con i migliori giocatori italiani cosa ha fatto dove ci ha portato? figurati con una squadra di club cosa può fare vedi la sua esperienza maturata a genoa e a livorno entrambi fallimentari quindi.Se il napoli vuole ritornare ad essere grande prima di tutto deve cacciare donadoni e marino, e sostituirli con persone più capaci di loro e c’è ne sono, secondo mandare via tutti quei giocatori che nn hanno nulla da giocatore e sostituirli con veri calciatori, terza prendere gente motivata e con i controcog…..ni che quando scende in campo subbito fanno capire chi comanda e mandare via tutte quelle persone che nn hanno voglia di stare a napoli e quattro togliere anche questo benedetto silenzio stampa che sinceramente è ridicolo è che nn è da grande club.

  21. tanto per ricordare a tutti quelli che rimpiangono Mannini:preferite i cross che arrivano dalla dx di Maggio oquelli di Mannini???Andate a rivederli e vedrete che il Maggio è il migliore -Mannini che giustamente avremmo potuto sfruttare a sx – non era capace di marcare – ma sempre meglio di Zuniga a sx.Cmq quando è stato nel Napoli non è che abbia inciso poi tanto………..a Genova sponda Samp ha dei buoni compagni di squadra.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here