Donadoni: “Mi sento un leone che ha voglia di rifarsi”

28
61

"Raccogliamo le forze e cerchiamo di reagire subito"
"Mi sento un leone che ha voglia di rifarsi" queste sono le parole determinate di Roberto Donadoni intervenuto in conferenza stampa a Castelvolturno. Nelle dichiarazioni rilasciate a tutta la stampa presente e riportate dal sito ufficiale del club il tecnico del Napoli, alquanto determinato, è ovviamente tornato a parlare della gara di Genova:
Mister a mente fredda cosa resta della notte di Marassi?
"Dopo qualche giorno, certe cose si possono valutare diversamente che a caldo. Fino al primo tempo ho visto un ottimo Napoli. Nel secondo tempo, invece, ci siamo disuniti. Ma sono convinto che se avessimo chiuso il primo tempo 1-0 e con un uomo in più, questa partita l’avremmo vinta".

Possono aver pesato alcune assenze dei nazionali?

"Sono discorsi semplisistici questi. Io ho una rosa di 25 giocatori ed ho varie alternative. Quante volte si dice che il campionato è lungo, stressante, che ci sono molti infortunati e si gioca tanto. Poi quando uno cerca di fare rotazione, cancelliamo tutti i discorsi e questi ragionamenti vengono a cadere. Non è un principio assoluto che chi vada in Nazionale poi non giochi. Io valuto di volta in volta. Ma se avessimo perso 3-0 con i nazionali in campo cosa avreste detto? Il mister fa giocare quelli stanchi? Io devo valutare tutto. Mi fate notare che Zanetti ha giocato tutta la partita con l’Inter, ma nel Milan, ad esempio, Pirlo e Zambrotta hanno giocato solo nel secondo tempo. Ogni allenatore fa le sue valutazioni ed io faccio le mie…".

In qualche momento della gara forse la squadra ha mostrato una flessione mentale…
"Sì, dobbiamo crescere sotto questo profilo. Giocare fuori casa non deve essere un problema e non deve succedere che alla prima difficoltà la squadra subisca una flessione psicologica. Questo tipo di retaggio viene esempre fuori e dobbiamo far sì che scompaia. Sicuramente l’aspetto caratteriale è quello che deve crescere maggiormente rispetto al resto. Ma quando si perde siamo tutti responsabili. Io non mi sono mai nascosto e nè ho mai puntato il dito contro nessuno".

Si gioca sabato in anticipo. C’è subito un match delicato con l’Udinese…
"In questa settimana profonderemo l’impegno e la determinazione per rialzarci. Raccogliamo le forze e cerchiamo di reagire subito".

Redazione NapoliSoccer.NET – Intervista tratta da sscnapoli.it



28 Commenti

  1. Peccato, speravo si dimettesse.
    Un leone?? Mah, staremo a vedere.
    Gli errori tecnici rimangono , la formazione era sbagliata.
    Quando gli avversari vedono in formazione Datolo lavezzi zuniga gargano be fa tutto un altro effetto anche se son stanchi.
    Da chi volevi il carattere? da pazienza pià e aronica che sono già con un piede fuori dal napoli?
    Si è visto dalla panchina quanto eri leone, i tuoi ruggiti si sono sentiti fino a napoli.
    Va be dai, un bel 2 a 2 con l’udinese e si ritorna a bergamo.

  2. Mister, che fai il paragone con inter e milan è assolutamente fuori luogo. Anche perché il milan al posto di Pirlo ha fatto giocare Flamini, e al posto di Zambrotta, Oddo. Seppur riserve, mi sembrano giocatori di una certa caratura. Ma oltretutto qui non si critica nemmeno il fatto di aver fatto riposare i nazionali, MA quello di aver messo in campo delle MUMMIE!!! … Anche perché caro Donadoni, se al posto di Gargano avesse messo Bogliacino, ed al posto di Lavezzi, Denis o Hoffer, nessuno l’avrebbe crocifisso… sono scelte come Pazienza e Pià che non ci stanno bene!!! … perché sono calciatori che per tutto il periodo di calciomercato abbiamo cercato di appioppare a qualsiasi squadra… (Serie B inclusa) … mentre persone come Santacroce e Bogliacino sono stati dichiarati incedibili, e purtroppo domenica sono rimasti seduti, chi in tribuna chi in panchina … ad assistere allo SQUALLIDO spettacolo offerto dai cosiddetti “CEDIBILI”!!!

  3. tutti a criticare…pero quando a fine campionato pia ha fatto 4 gol in 4 partite nessuno diceva niente….anzi,vi cmplimentavate per aver dato una pssibilita a pa….se poi vicino ci mettete un certo Quagliaella anche io ci avrei scommesso…doveva cmq mettere Hoffer….anzi…se proprio vogliamo il pelo nell uovo doveva lasciare lavezzi e basta

  4. Donadoni cerca di far giocare la squadra con la palla a terra e questo non e’ male, quello che non se ne scende proprio e’ che ha un carattere da oratorio e in panchina non riesce a farsi sentire anzi se ne sta seduto come un cane bastonato…ma sacchi non gli ha insegnato nulla? Comunque donadoni e aurelio e marino prima o poi capiranno che questa squadra non puo’ fare a meno di lavezzi e che giocatori come pia’ e aronica la serie A non dovrebbero vederla neanche in televisione.

  5. La verità è che se l’arbitro non avesse falsato la partita con quella ca……….staremmo a commentare una bella vittoria esaremmo stati a 6 punti!!!!Dobbiamo rifarci sabato!!!!forza!!!!!

  6. non credo sia un allenatore da napoli.. con tutto il rispetto, ma rimpiango la costanza e la continuità di reia….
    spalletti? conte? mazzarri? una svolta ci vuole, al di la di pazienza ed aronica.
    per quanto riguarda pià, il ragazzo sa giocare e anche bene, ma sono anni a napoli che non lo sappiamo valorizzare e questa è colpa anche della dirigenza.

  7. APPELLO PER DONADONI

    ki può glielo faccia recapitare…
    mister mi permetto di darle un consiglio
    abbandoni il 352 e passi al vekkio 4 4 2….nn avrebbe + il problema di ki far giocare a sinistra , perkè in tal caso potrebbe impiegare sia ZUNIGA che DATOLO il quale dice di trovarsi + al suo agio…il 352 è distruttivo per i laterali ,perkè son costretti a fare un lavoro stratosferico infatti a metà partita ci troveremmo con 2 uomini affaticati …
    mi permetto ancke di suggerirle la formazione :
    de sanctis
    santacroce campagnaro cannavaro zuniga
    maggio gargano hamsik datolo
    lavezzi quagliarella

    oppure al posto di datolo proverei lavezzi sulla sinistra con hoffer accanto a quagliarella in attacco….ci pensi mister ! ci pensi !!

  8. GRANDE DONADONI……è così che ti vogliamo noi napoletani…….e voi non accusate un uomo che per questa squadra sta rimettendoci la faccia….DONADONI è uno con le p…e sotto ed sicuramente uno dei migliori allenatori del mondo…….il resto sono tutte chiacchiere…….e se arriva un’altro e va peggio (sicuramente peggio)? Che dite? A cosa vi appellate? Quindi FATE TUTTI UN PO’ DI SILENZIO!!!!!!!!

  9. ha parzialmente ragione. il primo tempo non è stato da buttare nonostante pazienza pià e aronica… ciò non toglie che il secondo tempo è stato disastroso e assolutamente inaccettabile. ad ogni modo non è un bene essere troppo disfattisti chiedendo la sua testa. merita altro tempo per lavorare. tra 7-8 partite si tireranno le prime somme e a quel punto avremo un’idea + chiara di quali sono le possibilità del napoli di donadoni. non scordiamoci che siamo appena alla terza giornata

  10. Se tu sei un leone,allora allenatori come Gasperini,Del Neri etc. che sono dei draghi sputafuoco?MA FAMMI IL PIACERE!
    Una mummia,ecco cosa sei…UNA MUMMIAA!!
    VIA DA NAPOLI ZOMBIE!

  11. chi da la colpa agli arbitri non capisce un tubo di calcio.. nel secondo tempo ho visto una squadra spenta, senza un tiro in porta!! donadoni TE NE IIIIIIIIII!!!
    sta ancora a gioca con sto 3-5-2? ma sei reja 2? o ti SERVE TUTTO IL CAMPIONATO PER CAPIRE I GIOCATORI CHE HAI A DISPOSIZIONE?????? BOOOOOOO questo ha il cer… umbriacato

  12. Io vi chiedo a tutti serenemente una cosa.
    Ma secondo voi Donadoni è veramente il mister che puo’ accompagnarci al secondo quinquennio , quello di vertice?
    Se abbiamo dubbi dobbiamo agire in fretta. Qui non si tratta di salvezza, si tratta di aprire un ciclo importante.

  13. a proposito degli albitri.
    io credo che se le cose te le vai a cercare…….
    ma maggio a palermo e campagnaro a genova quei palloni non li potevano buttare in tribuna, dove era il problema !

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here