Poco Napoli, molto Genoa … tanto Tagliavento!

33
30

Il Commeno di Genoa – Napoli.
Gemellaggio a parte, Genova non porta per niente bene al Napoli che esce sconfitto e parzialmente umiliato da Marassi con un secco 4 a 1 che la banda di Gasperini infligge ai partenopei dopo essersi trovata addirittura sotto di un gol fino a quasi lo scadere del primo tempo. Il direttore di gara Tagliavento c’ha decisamente messo del suo nel far girare la partita a favore dei grifoni perché in occasione del pareggio ha ravvisato un inesistente fallo di Campagnaro su Sculli accordando il penalty e la conseguente espulsione del difensore azzurro. C’è da dire che fin lì Tagliavento si era distinto per puntigliosità avendo già espulso, tra lo stupore generale, Criscito e marcando col giallo tutta la linea difensiva azzurra. A quanto pare a nulla servono i continui appelli degli addetti ai lavori, quanto più dei designatori di turno, che invitano la classe arbitrale a minor protagonismo in campo, perché il risultato nel terreno di gioco dovrebbe deciderlo il gesto tecnico e non un fischietto. Peccato due volte, perché stasera a farne le spese è stato il Napoli. Ciò non basta però a giustificare la prestazione negativa del secondo tempo degli azzurri, ovvero la parte di gara giocata ad uomini pari, laddove ci ha messo del suo anche Donadoni che ha destato perplessità nel lasciare fuori Lavezzi e Gargano che niente hanno potuto quando il tecnico bergamasco li ha spediti in campo a risultato già compromesso. Ma andiamo per gradi: Aronica, Pià e Pazienza sono le scelte operate da Donadoni preferendoli a Zuniga, Datolo, Gargano e Lavezzi: i primi due finiscono addirittura per non essere neanche convocati, e guarda caso proprio sulla fascia sinistra è totalmente mancata propulsione, mentre per il Pocho e Gargano c’è la panchina. Non so che partita s’è immaginato Donadoni, ma Quagliarella è uno che ha bisogno di duettare e Pià non è sembrato affatto la spalla ideale per il bomber di Castellammare. Poi il dinamismo di Gargano a centrocampo meglio avrebbe sposato la regia di Cigarini che, con un Pazienza semi-immobile a fargli da spalla, è finito per essere inghiottito dalla mediocrità generale del centrocampo dove neanche Maggio è mai riuscito a trovare gli spunti giusti. Gasperini, dall’altro versante, è stato più concreto nonostante l’utilizzo di sette uomini nuovi, freschi di mercato, riuscendo a trovare il giusto amalgama in breve tempo ed a far esprimere ai suoi un calcio a tratti spumeggiante, puntando tatticamente sulle posizioni di Mesto e Sculli che sulle fasce si sono dimostrati alla fine uomini chiave, influendo con determinazione sull’andamento del match.
La partita era iniziata di gran carriera per il Napoli che al 17° proprio con Pià ha sprecato una ghiotta occasione facendosi respingere da Amelia un tiro troppo centrale scoccato in area da posizione alquanto favorevole, poi proprio il brasiliano perdendo palla a centrocampo favoriva Sculli che involatosi verso l’area azzurra s’è trovato murato il tiro solo per una tempestiva chiusura di Cannavaro. Poi Hamsik fa le prove del gol verso la mezz’ora con una fucilata dai venti metri che finisce di poco fuori mentre l’arbitro Tagliavento coglie l’occasione per mandare anzitempo negli spogliatoi Criscito senza una palese giustificazione, forse per una delle consuete frasi “irriguardose” tollerate ormai da tutti, arbitri e pubblico. Così si arriva al 41° quando Quagliarella trova il corridoio giusto per lanciare in area Hamsik che supera Amelia in uscita e da posizione defilata insacca la rete del momentaneo vantaggio. L’illusione della vittoria dura pochi minuti, durante il recupero del primo tempo, infatti, Amelia lancia lungo, De Sanctis ha una indecisione ad uscire e Campagnaro, preoccupato, cerca di chiudere il varco nel corridoio dove s’era lanciato Sculli, l’arbitro vede un fallo sul rossoblu che in realtà non esiste ed espelle il difensore azzurro dopo aver assegnato il calcio di rigore, poi realizzato da Floccari.
Nella ripresa il Napoli si scioglie definitivamente al 10° quando Mesto riceve sulla trequarti direttamente da Amelia e da sinistra si accentra facendo partire un fendente che sorprende De Sanctis Il 2 a 1 piega definitivamente le velleità azzurre e niente il Napoli riesce più a confezionare dalle parti di Amelia se non un tiro su punizione che l’estremo genoano respinge a Quagliarella. Troppo poco per impensierire i padroni di casa che arrotondano il punteggio prima in contropiede con Crespo e poi nel finale ancora su rigore, stavolta di Kharja, per fallo da ultimo uomo su Palacio di Aronica, che prende anch’egli il rosso. Cala così il sipario sulla festa che i tifosi azzurri si sono regalati insieme ai rossoblu, questi ultimi sicuramente con miglior sorte ed il Napoli di Donadoni torna a casa cercando di capire le ragioni di un’involuzione così repentina, dalla prima alla terza giornata il viaggio è breve, ma il vuoto tecnico appare grande quanto la distanza marittima da Palermo a Genova.

Antonello Greco – Redazione NapoliSoccer.NET
 

33 Commenti

  1. basta con questi arbitraggi sempre a nostro sfavore…2 rigori inventati 2 espulsioni regalate..oh ma dico siamo pazzi?? stavamo 1 a 0 x noi e l’arbitro inventa un rigore ed espulsione a marassi con il genoa vuol dire condanna a morte….BASTAAAA mi stanno facendo venire lo skifo di guardare le partite

  2. Qua Donadoni deve spiegare se con le sue decisioni vuol dimostrare a Marino e, soprattutto, a De Laurentiis che hanno fatto gravi errori di mercato, oppure se è davvero l’allenatore scarso esonerato da Livorno e dalla Nazionale.
    Sulla prima ipotesi sappia Donadoni che tutti i tifosi napoletani sanno bene le cavolate fatte da Marino-DeLa!
    Dignità, ragazzi e grinta, perchè con questa squadra, costruita così male, si rischia grosso; altro che Europa!
    P.S. Comunque Donadoni non è allenatore da Napoli.

  3. Mi sono rotto le palle!! pago 50 euro al mese di SKY per vedere il mio Napoli e vedo giocatori di serie B come PIA’,ARONICA,PAZIENZA giocare titolari in una partita cosi’ delicata!! Siamo proprio una SQUADRETTA!! Facciamo giocare calciatori che in squadre di serie B farebbero la panchina!!! ma quale arbitraggio,abbiamo buttato nel cesso un’altra Vittoria!proprio come a Palermo!!! I calciatori si dovrebbero vergognare!!

  4. i dirigenti se vogliono bene al napoli e napoli devono cambiare atteggiamento.
    basta con le frasi da signori, non si può inventare cosi una partita se muorinho ha mangiato i calamari al goal di mauri a me invece sono andati di traverso. è ridicolo tra palermo e genoa 2 arbitri di uisp( senza offesa agli arbitri di uisp che lo fanno per passione)

  5. Sono convinto SOLO che se avessimo fatto giocare Mannini al posto di Aronica e Blasi al posto di Pazienza…beh, non credo che sarebbe finita allo stesso modo. Acquisti buoni ma cessioni veramente assurde, se si doveva sfoltire la rosa regalando, avremmo dovuto dare via PAZIENZA ARONICA PIA’ !

  6. Arbitraggio a parte ( due rigori inesistenti e tre espulsioni evitabili oltre a Contini che andava espulso…) penso proprio che Donadoni non faccia al caso nostro.
    E’ inesperto e non ha il giusto temperamento per una piazza come la nostra.
    Urge cambiare rotta e quindi il timoniere….
    Prenderei di corsa l’allenatore De rossi e magari a gennaio Pandev.
    Purtroppo Lavezzi è un attaccante che non segna ma fa tanto cinema…

  7. Io nn finiro mai di dire ke tutto questo scempio e tutto merito del signor pieerpaolo Marino!Mi deve spiegare kome si fa a compre de sanctis nn era meglio Navarro?? Abbiamo Iezzo ke e un ottimo portiere seduto in pankina . Cannavaro e continisn 2 lumake fnn sl falli e francamente nn sn e nn lo asono mai stati difensori da Napoli Denis buttato in pankina sensa mai farlo giokare kome Hoffer!(Secondo me l’esclusione di Lavezzi e Gargano e opera di De aurentis xk kasualmente sn affaticati prp i giokatori ke vogliono l’aumento ……)Maggio Su quella fascia fa ridere ecc…………. staremo qui tutta la giornata.!!!! E Poi nn cerkiamo alibi x il ftt Dell arbitraggio xk qll partita era vinta e stravinta e siamo stati kapaci di prendere un gol da rinvio abbiamo semplcemente buttato buttato una partita .
    P.S.Via;Marino Dentro o Moggi.

  8. si vabbè Tagliavento sarà pure incapace ma quello che mi preoccupa è la mummia in panchina ed una squadra che sembra non avere FAME DI VITTORIE e non sembra saper reagire nei momenti di difficoltà…. a chi il compito di dare una scossa all’ambiebte ? alla fine abbiamo perso una partita in malo modo, ma il futuro ?

  9. ma scusate adesso sculli e palacio prenderanno tre giornate di squalifica per la prova tv? è palese che hanno simulato tutti e due, perchè solo a zalayeta hanno fatto sto scherzetto? perchè era contro la juve? e poi gemellaggio un paio di palle, avete visto come stavano i tifosi e i giocatori del genoa?!? non mi sembravano tanto “amichevoli”!!

  10. il dubbio c’è . si c’è il dubbio ke siamo stati presi per il culo di nuovo . soldi spesi per calciatoretti. nn vedremo neanke quest’anno un grande napoli…
    è stato tutto sbagliato dall’inizio …calciatori presi invendibili . quelli ke abbiam dato via son stati regalati senza guadagnarci un solo euro..e ora fate giocare ARONICA,PAZIENZA E PIà SPERANDO IN QUALKE LORO BUONA PRESTAZIONE AL FINE DI AVERE QUALKE ACQUIRENTE PER GENNAIO??

    cigarini 11 milioni …mio dio DE LA E MARINO KE INCOMPETENTI …
    zuniga 8 milioni per nn farlo giocare o impiegarlo in un ruolo nn suo , a questo punto mi kiedo , si serviva un laterale sinistro perkè abbiam preso zuniga visto ke AVEVAMO MANNINI (3 PARTITE 2 GOL QUEST’ANNO E GIOCA ESTERNO SINISTRO)..OPPURE nn SI POTEVA tentare di prender grosso …ricordo ke è stato pagato 2 mlioni di euro , a questo prezzo nn c’era bisogno di parlare di ingaggio, infatti per arrivare agli 8 milioni di zuniga ne mancano altri 6!!!..riflettiamo gente!!!

  11. Via Donadoni.Il problema è che a Napoli non si programma mai niente,è tutto figlio dell’improvvisazione.Marino è incompetente e Donadoni non ha idea di come si forma una squadra.Compriamo i giocatori senza capire in che contesto tattico vanno inseriti,ma compriamo tanto per comprare ed a un prezzo raddoppiato.Vorrei che qualcuno mi rispondesse:perchè si compra zuniga se poi dobbiamo giocare col 3-5-2?.Perchè si da via mannini senza prima acquistare un esterno sinistro?.Perchè non si compra un forte difensore centrale?.Perchè diamo via blasi senza sostituirlo,visto che in rosa c’è un solo mediano?.Perchè si compra Hoffer e poi vediamo in campo Pià,che non giocherebbe titolare neanche in B?Perchè dobbiamo sempre soffrire???.

  12. il problema non sono gli acquisti, perche presi a uno a uno cigarini zuniga campagnaro quaglia sono ottimi giocatori, il problema che abbiamo un allenatore che non ha grinta non ha dato un gioco e soprattutto ha sbagliato la preparazione, nessuno nota che di tutte le partite giocate fino ad ora in campionato siamo partiti a razzo e siamo finiti a cazzo con il fiatone, vedi i secondi tempo di Palermo, Livorno e Genova, al di là degli errori dell’arbitro non siamo capaci di gestire un uno a zero con un uomo in meno nell’altra squadra, ci deve far riflettere sul temperamento di chi ci guida. Per fare uno 3/5/2 scimmiotato tanto vale che si teneva Reja che almeno in panca si faceva sentire, non come sta mummia di dONADONI

  13. secondo me arbitro a parte la verità sta nella campagna acquisti totalmente sbagliata,in difesa facciamo cagare l,unico forte non lo facciamo gioare Santacroce, a centrocamo abbiamo tutti nanetti manca il peso ,in attacco Quagliarella non è una prima punta ma un doppione di Lavezzi e poi l,allenatore ,bella formazione di merda.Se il presidente spende così male e non acquista i giocatori giusti non vi aspettate niente di nuovo ,siamo ed eravamo una squadretta.

  14. Nessuno si azzardi a parlare di Mannini, nessuno si metta a criticare Campagnaro o Aronica…

    Nessuno cerchi alibi come la stanchezza,
    come un genoa troppo forte per noi,
    come un allenatore (Gasperini) che sa leggere la partita e fare i cambi giusti !

    Dobbiamo parlare SOLO di un arbitro INADEGUATO.
    Che dopo l’espulsione -severa, ma corretta- di Criscito… si è lasciato aggredire dai genoani ( pubblico e giocatori ! )

    E ha deciso di INVENTARSI un rigore + espulsione dal nulla !
    Pensando di risolvere le cose..

    E’ uno SCANDALO, come DONADONI che con la sua flemma:
    NON NE PARLA,
    NON EFFETTUA CAMBI sul 2 a 1,
    NON PRENDE MAI IN MANO LA SITUAZIONE.

    Lasciare Pazienza in campo.. non far entrare Hoffer, non portarsi dietro Denis… scegliere PIA ?!
    MA SIAMO IMPAZZITI ?!

    Sono disgustato e avvilito. E come al solito ci hanno rovinato la festa di Genova.

  15. ieri mi sono vergognato!!!! il genoa mette in campo 7 nuovi acquisti noi solo 3 e per di più cigarini inesistente e poi sostituito, campagnaro cacciato fuori e quagliarella che non viene messo una volta in condizione di fare un tiro a porta. il gioco è piatto come quello del girone di ritorno dell’anno scorso e così si retrocede!!!! poi in 10 contro 10 sembrava il Genoa con un uomo in più, mentre noi quando siamo stati in superiorità non abbiamo affatto mostrato di essere in 11 contro 10 anzi sembrava che avessimo noi l’uomo in meno.

  16. Ci sono sul mercato allenatori del calibro di Spalletti, Delio Rossi e Mazzarri e noi chi abbiamo??? Quel signore chiamato Donadoni Vergognaaaaa…. Presidente se ha davvero importanti ambizioni bisogna partire da un vero allenatore ambizioso… Vedi Del Neri oppure Gasperini che sono veri allenatori come potrebbero esserli quei signori già citati in precedenza!!! FAI QUALCOSA PRESIDENTE E FALLO SUBITO

  17. la partita di ieri è incommentabile dal punto di vista tecnico e tutta l’italia ha visto il perchè.
    Posso solo dire che i commenti di cellino dopo il sorteggio di campionato erano veri.
    abbiamo una squadra di prospettiva e ciò significa che in prospettiva,ossia fra due o tre anni,possiamo puntare a traguardi importanti tipo la coppa uefa o la coppa italia,ma per il momento tra il 10° e il 12° posto e la posizione che ci compete,se si voleva puntare da subito in alto non si prendeva cigarini ,totalmente sovrastato da milanetto.
    se si vuol giocare a tre in difesa,e il genoa ieri ce lo ha insegnato,ci vogliono difensori bravissimi con i piedi e non cannavaro e contini che possono tutt’ al più giocare in serie A in una difesa a quattro poi per quanto riguarda gli esterni marino DEVE una spiegazione.
    Nel calcio di oggi poi,può capitare di rimanere con un uomo in meno e con il modulo adottato faremo sempre fatica.
    infine dico che purtroppo per puntare in alto nel calcio bisogna che si abbia un presidente che ne capisca di calcio affidando le scelte tecniche al solo marino credo che non andiamo da nessuna parte.
    sempre forza napoli

  18. X SALVATORE
    a me lo schifo è venuto quando è terminato il periodo della campagna acquisti dal quale si è capito che la squadra è stata come al solito costruita malissimo:
    Hanno venduto Mannini (grande cazzata) e Vitale e non hanno preso nessuno a sinistra;
    hanno comprato Zuniga che gioca a destra a centrocampo e dovrà fare il sinikstro nel 3-5-2 che non gli si addice
    manca un goleador
    hanno venduto Blasi che in condizioni ottimali negli anni passati reggeva tutto il centrocampo e faceva da muro alla difesa di merda che ci ritroviamo (soprattutto nelle gare vittoriose casalinghe con le grandi)
    manca almeno un altro grande difensore cedntrale oltre che un difensore di sinistra invece di quel morto di aronica
    si da fiducia a cannavaro che è un coglione nel modo piùà assoluto e che credo non ce lo toglieremo mai dai piedi
    non si è data fiducia piena a santacroce nell’ottica tra i migliori difensori d’italia e non solo
    confermare il 3-5-2 quando abbiamo cambiato l’allenatore dopo reja proprio per liberarci di questo modulo.
    E qui parlavano di champions, io ho subito detto che almento 9-10 squadre erano meglio di noi e lo confermo: inter-juve-fiorentina-roma-genoa-milan-lazio-palermo-sampdoria e forse atalanta e siena (PER ADESSO)
    Ma fatemi il piacere!!!!!!

  19. io sono sempre convinto che siamo una buona squadra, la prima apalermo abbiamo visto tutti come è andata fallo su maggio, gol valido, ieri sera al 48″ del primo tempo 1a0 fallo di sculli su campagnaro rigore ed espulsione, poi vorrei dire a donadoni che il turnover si puo fare quando i tuoi giocatori sono quasi sullo stesso livello non quando hai pazienza, aronica, pià, che sono da serie B , poi vorrei sempre dire a nostro allenatore che fine ha fatto santecroce? ma possibile che questo non lo vede proprio? e poi era necessario mandare blasi a palermo? Dela sveglia! sempre forza Napoli

  20. sarei curioso di sentire le parole di Marino e de laurentiis a riguardo di questa partita…sentire le loro buffonate l’ennesima volta…ma si sa…parlano solo quando fa comodo… 😀

  21. l’arbitraggio seppur scandaloso e sfavorevole al napoli nn deve portarci lontano dal fatto che il napoli in quanto a gioco non c’è,a me sembra che il signor edy reja nn sia mai andato via da napoli,stesso modulo,stessa improvvisazione stessa mentalità e poi presentarsi a genova con aronica e pazienza in mezzo al campo è una cosa orrenda. A sinistra avevamo mannini,vitale,datolo e zuniga mi sa proprio che ci siamo tenuti i due piu scarsi.

  22. egr. sig. Greco la sua analisi sulla partita è perfetta, descrive con attenzione quanto accaduto, ma mi chiedo lei è davvero convinto che le sconfitte del napoli sono da addebitarsi per le scelte tecniche e per i giocatori utilizzati? il napoli è stato costruito male peggio della passata stagione. io non amo il 3/5/2 ma se con questo modulo si sceglie di praticare, allora bisognava comprare atleti adatti e non improvvissare ancora una volta. le scelte di questa società sono scandalose come ho già avuto modo di dire molti giorni fa, cigarini di certo è un ottimo atleta ma a questa squadra serviva un blasi, più tecnico magari anche un pò più veloce con due mediani di questo calibro si poteva liberare tutto il talento indiscutibile di hamsick, per il 3/5/2 ci vuole un centrocampo veloce ed allo steso tempo tosto, la differenza in questo modulo la fanno gli esterni, ed il napoli non se ne rende conto, addesso anche un cambio di modulo sarà complicato, cigarini gargano hamsick e magari datolo beh ci salveremo. un ultima cosa sento osannare campagnaro me ve ne siete accorti in quale zona della difesa ci sono i buchi dai quali abbiamo preso gol?

  23. Beh come volevasi dimostrare, adesso tutte le colpe le diamo a Donadoni (come avveniva con Reja). Donadoni non deve spiegare niente a nessuno, le 3 partite giocate sinora le ha “tatticamente” vinte contro i rispettivi allenatori! La partita di ieri é stata surreale. Quella maledetta espulsione di Criscito é stata determinante, in negativo, per la gara del Napoli. Si é giocato in un clima di intimidazione costante, una tragedia annunciata faceva presagire l’espulsione di un napoletano ad ogni contrasto (con l’ira, ingiustificata, dei tifosi genoani a fare da coro…per lesa majestatis in terra nordista). Quando finalmente “giustizia é stata fatta”, ci siamo ritrovati con un uomo in meno, un gol subito e la concentrazione andata a puttane. De Laurentis ha tutti gli strumenti per farsi rispettare, certi atteggiamenti danneggiano investimenti economici considerevoli (e a lui sembra questo interessi molto) oltre che far incazzare, porca miseria, noi tifosi napoletani. Forza Donadoni, bisogna reagire, e forza Napoli. Ieri prima del #fattaccio” stavamo giocando benissimo…il resto sono chiacchiere!!!!

  24. raga.. io dico sl ke ce 1 certo signior spalletti in giro… e alla roma prendeva 2,5 milioni… lo stesso ke prende donadoni… fate 1 po voi… io lo avrei gia preso…

  25. Pagella Napoli. De Sanctis 6, Cannavaro 4, Contini 5,5, Campagnaro 6,5, Cigarini 5, Aronica 5,5, Hamsik 7, Gargano 6, Maggio 5, Pazienza 5, Quagliarella 6,5, Pià 5, Lavezzi 6. Allenatore Donadoni 5. Arbitro Tagliavento 3. Che tristezza…

  26. X alfredo,
    ma le partite le vedi? o guardi altro e poi commenti!!! donadoni le partite tatticamente le ha vinte? ma stai fuori, di testa?
    giocacon il 3/5/2 di Reja, fa fuori lavezzi, gargano, santacroce
    per pia, pazienza, aronica ma STAIMO SCHERZANDO!! donadoni è il classico racco…ndato italiano!! ma fatemi il piacere se donadoni è allenatore ALLORA REJA ERA UN SIGNORE!!!

  27. Caro Antonio, ti invito a guardare tutto lo storico dei miei post: non ho mai, e dico mai, mancato di rispetto a nessuno. Ti invito a mantenere lo stesso stile di comportamento! Secondo me fuori di testa é chi aggredisce gli altri perché la pensano diversamente da lui. Io le partite del Napoli le ho viste tutte (fin dall’estate) e rimango del parere che Donadoni sia un ottimo allenatore, oltre che una persona seria. É evidente che la pensiamo diversamente, e questo é giusto e salutare. Detto ciò ti chiedo, per favore, di esprimere le tue opinioni con più educazione e a startene al posto tuo.

LASCIA UN COMMENTO