College azzurro, oltre all’argentino una collezione di giovani talenti

0
100

Il Napoli oltre Lavezzi è un college che tracima di talen­to a piè sospinto, trascinato da Marek Hamsik, il prototi­po del centrocampista moderno, il Nedved del Terzo Mil­lennio strappato a Roberto Mancini, pubblico estimatore d’un centrocampista versatile: «E’ un grande giocatore e diventerà ancora più bravo». Il Napoli è anche Fabiano Santacroce, per Corioni, il suo ex presidente a Brescia, «il nuovo Fabio Cannavaro»; oppure è Daniele Mannini, se­questrato da Marino un’ora dopo ch’era scaduta l’opzio­ne dell’Inter. Ma il Napoli è anche Walter Gargano, strap­pato alla concorrenza dell’Udinese prim’ancora che di­venisse titolare nell’Uruguay; e poi è Martin Navarro ma anche Gyorgy Garics. La mezza dozzina del Napoli del futuro è 22,3 anni di media: niente male.
 

 

Fonte: Corriere dello Sport

Condividi
Articolo precedenteLavezzi, l’oro di Napoli
Prossimo articoloL’uomo del giorno: Zalayeta
Giornalista sportivo, appassionato di calcio e, da sempre, tifoso del Napoli. Dal 2004 partecipo al progetto Napolisoccer.NET condividendone obiettivi e speranze, con l'unica finalità di fornire ai lettori un'informazione corretta e neutrale, scevra da pregiudizi e fuori da ogni logica di interesse. Napoletano convinto, nutro amore e passione incondizionata per "Terra mia", "Napul'è" e per la maglia azzurra.


LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here