Il punto sul calciomercato

1
23

Vitale vicinissimo al Livorno, Rinaudo richiesto dal Bari, Pazienza e Zalayeta verso Bologna
In vista dell’approssimarsi dei termini di scadenza del calciomercato si intensificano le trattative di mercato. Il Napoli, in queste ultime settimane è al centro di vari "intrighi" di mercato soprattutto riguardanti il mercato in uscita, avendo il club partenopeo operato, in entrata, agli inizi delle contrattazioni.
Secondo le ultime voci vari giocatori azzurri interessano a squadre cosidette minori della massima serie quali Bari, Bologna, Livorno.

Livorno: alla squadra toscana interessano alcuni centrocampisti azzurri, in particolare l’attenzione si è focalizzata sul giovane laterale sinistro Vitale. Il calciatore, avrebbe anche dato il suo placet per favorire la trattiva, ben conscio che andando in prestito al Livorno avrebbe la possibilità di mettersi in mostra – comunque nella massima serie – ed accumulare l’esperienza utile per per ritornare nella sua squadra del cuore: il Napoli. Dal canto suo, il presidente livornese, Spinelli, in una recente intervista a Sky Sport24, ha riferito che la sua società ha la possibilità economica di operare sul mercato ed ha già individuato, anche nel Napoli, quei giocatori utili alla propria causa.

Bari: con l’avvento della nuova proprietà (il miliadario texano Burton) la squadra pugliese ha ritrovato vigore sul mercato. Secondo il dg Perinetti, tra i difensori più seguiti ci sarebbe l’azzurro Rinaudo, ben conosciuto ed in grado di fornire solidità ed esperienza difensiva alla squadra. Il Bari avrebbe fatto un’offerta al Napoli che per il momento ha risposto picche. La difesa azzurra comunque è in eccedenza di almeno un elemento e ciò potrebbe comportare la decisione di cedere proprio Rinaudo, che a Napoli non è mai riuscito a convincere del tutto. Altro elemento che interessa i pugliesi è Amodio, ma la trattiva è solo a livello informativo.

Bologna: con la società felsinea le trattive sono su doppio canale ed in fase molto avanzata. Al Napoli interessa il centrocampista Mudingavy, al Bologna di racimolare soldi e comunque di riassortire una rosa che al momento sembra scarna in alcuni settori. L’idea di massima, ampiamente raggiungibile, vedrebbe un maxi scambio tra le due società, con Mudingayi al Napoli e Pazienza e Zalayeta al Bologna (i termini dell’accordo potrebbero prevedere anche un conguaglio). Alla squadra emiliana interesserebbe anche un difensore, nel mirino sia Aronica che Rinaudo. Quest’oggi il dg Marino è a Bologna per incontrarsi con i dirigenti felsinei e mettere, eventualmente, nero su bianco.

La società azzurra sta operando, quindi, in maniera molto decisa sul mercato in uscita e la sensazione – molto forte – è che ciò serva oltre che per sfoltire una rosa molto ampia soprattutto per creare presupposti economici tali da rinforzare ulteriormente la squadra partenopea. L’arrivo di Mudingayi fornirà al centrocampo napoletano quella forza e quei centimetri richiesti da Donadoni, ma di certo l’arrivo di denaro fresco consentirà al presidente De Laurentiis ed al dg Marino di regalare ai tifosi azzurri il tanto desiderato terzino sinistro.

Gianni Doriano – Redazione Napolisoccer.NET

 

1 COMMENTO

  1. l’unico problema da sciogliere e quella di blasi si vede la sofferenza del giocatore certo,e da rendere merito al gioc.per l’abnegazione data alla squadra non e giusto che la societa lo possa sbarcare con un calcio nel sedere. giusto chiedere all’alleantore di assortire la squadra in modo da avere sempre gioc. pronti,non come si e visto l’anno scorso stessi giocatori oramai spompati e senza ricambi.se si vuole arrivare ad un obbiettivo bisogna organizzare in modo da avere sempre una squadra competititva al massimo altrimenti accontentiamoci del brodino come da tempo ci servono by salvi

LASCIA UN COMMENTO