Calcio: Coppa Italia, festa Catania: Udinese fuori

0
37
Il Catania batte 2-1 l’Udinese nella gara di ritorno dei quarti di finale di coppa Italia e, in virtù del 2-3 nella gara di andata, si qualifica per le semifinali (16 aprile e 7 maggio) contro la Roma. Doppia amarezza per il tecnico dei friulani Pasquale Marino che nelle due precedenti stagioni alla guida dei siciliani aveva ottenuto una promozione in serie A e una salvezza. A segno gli ospiti dopo meno di un minuto con Pepe, pareggio dei padroni di casa con Spinesi su rigore al 44′ e gol decisivo, per il tripudio del Massimino, di Morimoto al 44′ della ripresa.

PRIMO TEMPO – Dopo neanche un minuto il match è già in salita per il Catania. Corner dalla sinistra, sul secondo palo irrompe Pepe e di destro insacca il gol del vantaggio friulano. Pronta reazione dei ragazzi di Baldini: al 4′ cross di Sardo da destra, irrompe in corsa Mascara che di testa mette fuori di poco sul secondo palo. Al 7′ ospiti ancora pericolosi: progressione di Floro Flores che palla al piede arrivo fino al limite dell’area, poi va al tiro e trova pronto Chimenti in tuffo. Al 19′ splendida incursione sulla destra di Martinez che prende il fondo e cerca Mascara: in mischia sanzionato un fallo su Chimenti. Al 28′ pareggio sfiorato: cross di Sardo da destra, mancano la palla due difensori e Chimenti, ma Mascara solo a porta vuota non aggancia. L’1-1 arrriva al 44′ quando Spinesi spiazza Chimenti su un rigore concesso per un contatto falloso tra Ferronetti e Mascara.

SECONDO TEMPO – L’Udinese non riesce più a mantenere il possesso palla a lungo come nella prima frazione. Al 6′ ottimo pallone di Martinez per Spinesi a saltare la difesa, Chimenti esce e la punta del Catania sbaglia l’appoggio verso la porta. Un’occasione sprecata per parte tra l’8′ e il 9′: palla splendida per Pepe che salta Vargas, poi cerca di fare altrettanto con Bizzarri che riesce a recuperare palla. Ribaltamento di fronte: Mascara penetra nella difesa friulana, salta Chimenti sulla sinistra e poi sbilanciato mette fuori a porta vuota. I friulani arrancano, l’unica occasione è al 26′ quando Quagliarella, entrato da poco, viene fermato in sospetto fuorigioco. Al 29′ Mascara libera Spinesi, solo davanti a Chimenti, il cui tiro da posizione ideale finisce clamorosamente a lato sulla destra. L’assedio siciliano è coronato al 44′: cross di Vargas da sinistra, irrompe Morimoto, entrato da poco, che anticipa Felipe e da due passi insacca il gol che vale la qualificazione.

PAROLA DI PRESIDENTE – Entusiasta a fine gara il presidente dei siciliani Antonino Pulvirenti: "E’ un bel momento per me e per la gente di Catania. Siamo felici per la prima semifinale nella storia del club, ora ci tocca la Roma e sognare la finale non ci costa nulla. E’ stata una vittoria sofferta, noi e l’Udinese abbiamo onorato questa manifestazione. Abbiamo giocato bene, la vittoria è meritatissima. Morimoto è stato bravo, ma nonostante l’errore anche Spinesi è stato bravo per il rigore trasformato; complimenti a tutti".

Fonte: Gazzetta.it

LASCIA UN COMMENTO