Donadoni: “Un altro piccolo sacrificio per l’esterno sinistro”

0
16

Roberto Donadoni, allenatore del Napoli, si è fermato prima dell’avvio del match ai microfoni di Sky Sport 24 e ha rilasciato alcune dichiarazioni. Molto interessanti quelle relative al mercato. Come la sembrano le nuove maglie? «Mi sembrano delle belle maglie ma, sembrerà una frase fatta, conta molto quello che c’è sotto».

De Laurentiis le ha regalato tanti acquisti «Credo che il Napoli si sia mosso bene sul mercato, ma adesso c’è anche da sfoltire un po’. Però, con un piccolo sacrificio ancora, che il presidente credo, e penso, farà saremo competitivi» Si riferisce al centrocampista che vuole? «Si, ancora un esterno di sinistra. Però, c’è ancora tempo da qui alla fine di agosto. Non abbiamo fretta. Adesso, cominciamo a fare le partite che contano veramente, poi faremo le valutazioni del caso». Gli ha fatto un nome, o più di uno? «Si, queste sono cose che già da tempo sappiamo, ci abbiamo ragionato insieme.

Ripeto, non c’è fretta, ma dobbiamo fare ancora un piccolo sforzo». Cosa pensa del fatto che Pirlo sia rimasto al Milan e che possa arrivare in rossonero Huntelaar? «È la dimostrazione, e non avevo dubbi, che il Milan è una squadra di primo ordine. Vuole mantenersi a certi livelli e questi giocatori ne sono la dimostrazione».

Lei ha due fenomeni, Lavezzi e Quagliarella «La parola fenomeno è un po’ esagerata. Non è questione di mancanza di entusiasmo. Si tratta, soltanto, di rimanere con i piedi per terra, altrimenti rischiamo di sovraccaricare anche loro di responsabilità, e non mi sembra il caso».

Fonte: Corrieredellosport.it

LEAVE A REPLY