Conosciamo l’Espanyol, prossimo avversario in amichevole

3
26

L’Espanyol, ufficialmente Reial Club Deportiu Espanyol in lingua catalana, è una società calcistica della città di Barcellona. Fondato nel 1900, ha sicuramente sempre vissuto all’ombra dei ben più famosi e titolati rivali cittadini dell’FC Barcelona. Il suo palmares comprende quattro Coppe Del Re (la coppa nazionale spagnola) vinte nel 1929, 1940, 2000 e 2006. Non ha mai vinto il campionato nazionale spagnolo però è praticamente una presenza fissa nella massima divisione fin dalla sua creazione nel 1929, infatti solo in quattro occasioni è retrocesso in “Segunda División” riconquistando sempre la promozione nel giro di una stagione. Il suo miglior piazzamento in classifica nella “Liga” è stato il terzo posto, raggiunto nelle stagioni 1932/33, 1966/67, 1972/73, 1986/87. La scorsa stagione (2008-09) si è chiusa con un discreto 10° posto anche se la squadra è stata a lungo in zona retrocessione, riuscendo ad uscirne solo nelle ultime giornate. Nonostante nella sua storia abbia partecipato solamente sette volte alla Coppa Uefa, ha raggiunto la finale per ben due volte venendo sconfitto in entrambi i casi ai calci di rigore: nel 1987/88 (l’anno prima del trionfo europeo del Napoli) contro i tedeschi del Bayer Leverkusen e nel 2006/07 nella finale tutta spagnola contro il Siviglia. Non ci sono precedenti internazionali tra Napoli ed Espanyol ma il club spagnolo ha affrontato tre volte squadre italiane in Coppa Uefa: nel 1986/87 eliminò consecutivamente il Milan nei sedicesimi di finale (vittoria per 2-0 a Milano e pareggio senza reti in casa) e l’Inter negli ottavi (1-1 a Milano e vittoria per 1-0 in casa), mentre nel 2006/07 ha eliminato il Livorno nei sedicesimi di finale vincendo sia all’andata che al ritorno con i risultati di 2-1 e 2-0.
La squadra allenata dall’argentino Mauricio Pochettino ha fino ad ora disputato in questo precampionato tre amichevoli. La prima si è giocata lo scorso 25 luglio contro i dilettanti catalani del Peralada CF (quinta divisione spagnola) ed è terminata con la vittoria per 4-0 con i gol di José Callejón (24’), Luis García (30’), Ferran Corominas (41’) e Iván Alonso (83’). Da segnalare anche l’ottimo debutto del centravanti giapponese Shunsuke Nakamura, ex Reggina e Celtic. La seconda è stata disputata il 29 luglio contro un’altra formazione dilettantistica catalana, il CF Palafrugell (sesta divisione spagnola), ed è terminata con una sofferta vittoria per 2-1 con le reti di Moisés Hurtado (58’) ed Iván Alonso (85’) su calcio di rigore. Domenica 2 agosto si è invece giocata la prestigiosa amichevole contro gli inglesi del Liverpool FC, organizzata per inaugurare il nuovo stadio dell’ Espanyol: il Cornellà El Prat. Di fronte a circa 38.000 spettatori la squadra di casa si è imposta con il sorprendente risultato di 3-0. Reti siglate da Luis García (20’) e doppietta del giovane attaccante israeliano ex Chelsea Ben Sahar (62’ e 87’); anche in questo caso buona prestazione di Nakamura, autore dell’assist del primo gol. Dopo la gara con il Napoli, l’Espanyol continuerà la tournée italiana affrontando Bologna e Livorno rispettivamente il 9 ed il 12 agosto.
P. Russo (Dynamo Napoli) – Redazione NapoliSoccer.NET
(Riproduzione del testo, anche se parziale, previa indicazione della fonte NapoliSoccer.NET e dell’autore)

 

3 Commenti

  1. stasera dobbiamo dimostrare subito il nostro valore .
    spero che quest’anno si iniziera’ a vedere un po’ di calcio “SPETTACOLO” visto cheda un po’ di anni manca a NAPOLI… speriamo bene
    FORZA NAPOLI

  2. Il calcio spettacolo lo giocano 3 o 4 squadre al mondo e, a mio parere, nessuna di queste è italiana (solo un po’ la Roma ma non quella dell’anno scorso).

    Con queste premesse perchè dovrebbe farlo il napoli il calcio spettacolo?? A me basta una squadra completa che giochi dignitosamente, che ci faccia divertire e che vinca!! Lo spettacolo lo rimanderei di qualche anno!

  3. luigi infatti la parola spettacolo era scritto in grosso e tra virgolette per far capire di giocare bene a calcio e nn come abbiamo fatto negli anni scorsi che e’ prevalso molto l’agonismo dei nostri giocatori e non la qualita’!!!!!

LASCIA UN COMMENTO