Omicidio Sandri: sei anni a Spaccarotella

10
72

La Corte d’Assise di Arezzo, dopo oltre otto ore di camera di consiglio, ha condannato l’agente Luigi Spaccarotella a sei anni di reclusione per omicidio colposo con l’aggravante della previsione del fatto in relazione alla morte del tifoso laziale Gabriele Sandri. Il pm Giuseppe Ledda aveva chiesto invece la condanna a 14 anni per omicidio volontario con dolo eventuale. Al momento della lettura della sentenza dal pubblico hanno urlato contro la corte "vergogna, buffoni".

Redazione Napolisoccer.NET – Fonte Gazzetta.it



10 Commenti

  1. ingiustizia….è stato involontario….e cmq Sandri penso che stesse facendo qualcosa che non doveva fare ma nessuno lo dice….spaccarotella ha sbagliato e non si discute,ma dall altra parte qualcosa è successo…

  2. chissa ‘ perche ‘ quando a perdere la vita e stato l’ispettore raciti cioe’ un polizziotto nessuno si e scandalizzato eppure quest’ultimo era li’ per svolgere il proprio dovere ed a causa di violenti per una partita di calcio ha perso la vita lasciando una moglie e 2 figli ma nn a fatto lo stesso rumore di sandri perche???????

  3. “e’ stato involontario?” “povero poliziotto” ?????

    MA SCHERZIAMO???

    Quell’esaltato ha sparato di sana pianta, PRENDENDO LA MIRA CON TUTTA CALMA, come fate a dire che e’ involontario????????????

  4. 6 anni? a mio parere sono 6 anni di troppo!!!!! hanno santificato ‘sto sandri manco fosse il nuovo messia ed invece era uno dei tanti teppistelli da stadio! in quell’autogrill qualcosa stava succedendo e lui era li.
    io poi vorrei invitare a chi dice che l’agente ha preso la mira con tutta calma al poligono…. almeno 15 metri di distanza, un’autostrada in mezzo (quindi col passaggio di altre auto), recinzioni, l’auto della vittima (forse) in movimento, o questo è un cecchino professionista o è stato davvero molto (s)fortunato

  5. pero non è mai stato detto che i tifosi laziali in quel momento stavano partecipando ad una rissa e che hanno cominciato(compreso Sandri) a tirare pietre e bottiglie contro la polizia…spaccarotella ha sparato un colpo intimidatorio che purtroppo ha colpito il ragazzo….Se sandri si fosse fatto gli affari suoi adesso sarebbe ancora vivo

  6. @soloio te la do io una motivazione..negli scontri dove ha perso la vita raciti ci sono tante prove che sono state manipolate per accusare un colpevole che, vuoi sia stata la casualità degli eventi o la concitazione di quegli attimi, non c’è. Spaccarotella come i poliziotti che hanno assassinato Aldrovandi sono la chiara testimonianza che la magistratura italiana non è poi così “sovversiva e comunista” come sostiene “qualcuno”…SOLIDARIETA’ ALLE VITTIME ED ALLE LORO FAMIGLIE..

  7. Da qualunque angolazione lo vedi resta un’ingiustizia sia per chi non c’è più che per chi si è reso colpevole.
    Non per fare retorica ma tutto il mondo del calcio, la società civile dovrebbero interrogarsi su queste vicende e chiedersi come mai si possa passare da uno sport che dovrebbe “unire” le persone ad eventi che “distruggono” le persone. Finchè non riporteremo tutto sui giusti binari sarà sempre ingiustizia.

  8. e voi credete che sparare da quella distanza con le reti di protezioni ecc. sia cosi semplice ammazzare una persona e stato una fatalita e poi se facciamo i tifosi seri si rimane solo sgli sfotto no che scendi dalla macchina a dare delle bastonate ai pulman

  9. quagliabeppe ma lo sai cosa è un colpo intimidatorio?è quando si spara verso il cielo…non davanti a te o qualsiasi altra parte……..quindi quello ke stavano facendo facendo i tifosi laziali per rikiamare la loro attenzione si poteva sparare verso il cielo….

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here