Cruz-Mascara, uno è di troppo

7
75

Il Napoli stringe i tempi: se non arriva l’interista c’è il talento del Catania.
Dalla pausa di riflessione che il Napoli si è imposto sul mercato, ne sono esclusi due calciatori, due bomber che hanno il gol nel sangue e che il club di Castelvolturno sta tallonando: il primo è Cruz che è in vacanze in Argentina e che rimanda al suo ritorno in Italia la soluzione del problema: Atletico Madrid, Napoli e Fiorentina, con la società del patron De Laurentiis, in vantaggio su quella del suo collega e amico Della Valle. Ma è anche vero che circa la prossima destinazione dell’ex attaccante dell’Inter se ne sta occupando Yorge Citerzspiller che con il digì Marino ha un rapporto veramente speciale.
Il manager di Cruz dopo aver portato in azzurro Lavezzi, Navarro, Denis e Datolo, potrebbe anche pressare il suo assistito ad accettare Napoli. Napoli che tuttavia segue anche altre piste, per non restare spiazzato: l’ultima tentazione – e cioè il secondo nome del bomber possibile e probabile azzurro – è Mascara del Catania, quello dei gol speciali, l’attaccante delle reti straordinarie e che in azzurro doveva già venire all’epoca di Naldi presidente. Con il Catania è in scadenza e se salta la firma per il rinnovo con un preteso quinquennale, ecco che è pronto il club di De Laurentiis a farsi sotto, ma dovrà superare la concorrenza del Paris S.Germain. Il Napoli è insomma alla finestra, Cruz o Mascara, uno dei due potrebbe prendere posto al centro dell’attacco con Quagliarella e Lavezzi accanto, nell’attacco a tre che Donadoni vuole adottare.
De Laurentiis ha intanto preso atto della dichiarazione del presidente della Juve Cobolli Gigli che ha bloccato De Ceglie: «Lui, Giovinco e Marchisio, fanno parte della squadra del futuro», ciò ha indotto il Napoli a guardare altrove per la fascia sinistra. I nomi sono sempre quelli di Castellini, di Gobbi e di Pasqual. Ed a proposito della Juve, c’è da dire che resta in piedi l’interessamento della società bianconera per Santacroce, ritenuto importante per il rinnovamento della difesa. Ma c’è anche un ritorno di fiamma della Vecchia Signora per Marek Hamsik, molto stimato da Ciro Ferrara che lo vorrebbe nel centrocampo a rombo da far adottare alla Juve. Punti di vista: a Napoli si dice invece che lo slovacco sa giocare solo nel centrocampo a cinque.

 

Redazione NapoliSoccer.NET – (fonte: leggo)

7 Commenti

  1. D’accordissimo su Cassano, per prendere il quale sacrificherei pure Lavezzi (fa più gol ma soprattutto ne fa segnare molti di più, vedi gli emblematici esempi di Maggio e Pazzini). Ma a me sembra in generale poco serio trattare “o Cruz o Mascara”, cioè due giocatori completamente diversi. Ci risiamo col vecchio vizio di comprare quello che c’è (spesso per motivi quanto meno dubbi…) e poi dire all’allenatore “adesso fai tu”, pure se hai preso tutti interdittori e nessun regista o a gennaio l’ennesimo mistero argentino in un ruolo indefinito (tanto per fare esempi a caso…)? Qual è il progetto di Donadoni? Lavezzi a destra, Quagliarella a sinistra e un centravanti boa stile il buon vecchio Sosa? Più Hamsik dietro la punta? E se è così perchè hanno rinnovato la comproprietà di Zalayeta, che come riserva chiaramente non ci vuole stare? E a centrocampo? Gargano e Cigarini in mezzo, Maggio da un lato e Zuniga dall’altro (e di Campagnaro che ce ne facciamo? Ma poi, non sono tutti destri?) più due difensori centrali (immagino Santacroce e Contini visto il rendimento disastroso di Cannavaro quest’anno)? Io sospetto che dietro l’acquisto di Quagliarella ci sia l’intenzione di vendere Hamsik (o Lavezzi), anche perchè confesso che per gestire due giocatori piuttosto “anarchici” come Lavezzi e Hamsik secondo me Donadoni non è all’altezza (ci voleva Hiddink!). Comunque se qualcuno più esperto di me mi aiuta a interpretare il piano segreto di Marino e Donadoni mi fa davvero un piacere, perchè io vedo ottimi acquisti ma non del tutto razionali finora.

  2. penso che marino stia facendo una campagna acquisti anche x un futuro senza donadoni,nel senso cmq chi verrà in un futuro(io sinceramente preferivo reja o un rossi o xkè no qualche ex giocatore napoletano(no ferrara però)
    quindi cmq apparte l’allenatore aver una rosa all’altezza…..esempio il real madrid sta facendo uno squadrone..adesso chi l’allennerà allenerà potrà scegliere qualsiasi modulo….idem inter,milan,roma,real,ecc ecc
    cmq io confermerei iezzo(gianello deve andare via nn serve a nulla
    in difesa via uno tra rinaudo e aronica(chi resta dei 2 va in panca)
    il centrocampo mi piace manca solo uno al posto dello sciacallo pazienza( io vedevo bene del vecchio ex samp)
    in attacco pià o mannass a fa e bagn anche d’inverno, acquisterei pelissier( voglia o nn voglia come dice marino, gi verrà giocando cn il napoli cn quaglierella e lavezzi, poi una malattia nilmar che cmq è giovane e denis lo merita un altra chance( ma nn xkè ha fatto gli 8 gol infine erago gol o semplici o cn quadre scarse(vedi pià 4 5 goal nelle ultime 4 5 partite cn le piccole già salve…..

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here