Napoli: esaltati o depressi?

3
27

ssc-napoli-logo-ufficialeMe lo chiedo da un po' di giorni e, pur cercando di spiegarmi i motivi delle facili euforie e quelli delle facili depressioni, non riesco a trovarne. A ogni vittoria c'è un coro di euforici che invoca tutte le vittorie possibili, scudetto e Champions in testa, al successivo pareggio o sconfitta la depressione dei pessimisti prende il sopravvento paventando gli scenari più tetri e soprattutto imprecando all'inettitudine della dirigenza per una campagna acquisti, a loro dire, deficitaria.
A noi però i numeri piacciono e ci piace parlare del Napoli citandoli, sempre evitando le buche delle statistiche ma provando a ragionare sulla natura dei risultati di quest'anno e della stagione passata che i pessimisti, sempre loro, giudicano irripetibile.
La striscia delle prime 8 gare della passata stagione diceva che il Napoli valeva 12 punti, frutto di 3 vittorie (con Sampdoria, Cesena e Roma), 3 pareggi (Fiorentina, Bari e Catania) e 2 sconfitte (con Chievo e Milan). Nelle prime 8 gare della passata stagione il Napoli aveva totalizzato in casa solo 4 punti e 8 in trasferta incontrando solo 3 squadre finite poi nelle prime 10 posizioni e 5 squadre finite dal 11° al 20° posto, di cui 2 retrocesse.
Lo score degli azzurri fu: 1 punto in trasferta con la Fiorentina (9° posto a fine campionato), 1 punto in casa con il Bari (20° posto, retrocessione), 3 punti in trasferta con la Sampdoria (18° posto retrocessione), sconfitta in casa con il Chievo (11° posto), 3 punti in trasferta con il Cesena (15°), 3 punti in casa con la Roma (6°), 1 punto con il Catania(13°) in trasferta e sconfitta casalinga con il Milan(1°).
Dopo 8 giornate i 12 punti del Napoli valevano il 6° posto, a 7 dalla Lazio, a 5 dal Milan, a 3 dall'Inter, uno meno del Chievo, alla pari con la Juve. Di queste 5 squadre, tre sarebbero finite dietro gli azzurri a fine campionato.
La striscia delle prime 8 gare della stagione attuale vede il Napoli a 14 punti, frutto di 4 vittorie (con Cesena, Milan, Inter e Udinese), 2 pareggi (con Fiorentina e Cagliari) e 2 sconfitte (con Chievo e Parma). Il percorso degli azzurri è molto più regolare con 7 punti guadagnati in casa e 7 in trasferta. Si segna un po' meno, 12 reti invece di 14 ma in compenso la squadra che nelle prime otto giornate della passata stagione incassò 11 reti oggi ne ha subite solo 5.
I pessimisti però parlano di errore nell'ingaggio di Inler che non farebbe filtro come Pazienza creando superiorità avversaria in difesa in un centrocampo meno grintoso di quello della passata stagione.
Allora, visto che funziona tutto, abbiamo di che esaltarci? Nemmeno per sogno! Il Napoli un po' di problemi li ha e non possono (e non devono) essere taciuti. La squadra segna di meno perché attacca con un numero inferiore di uomini, forse è più cinica, produce meno gioco che in passato ma i risultati al momento sono quelli di una squadra in corsa in Champions come in Campionato. Né esaltati, quindi, né depressi. Non riusciamo a essere solo tifosi?

Redazione NapoliSoccer.NET

3 Commenti

  1. …..forse perchè il tifoso , la cosa che gli riesce più difficile è essere realista ,
    ssarei curioso di sapere se cosi parlando di magie , si potesse prevedere , che il napoli arrivasse in semi finale in champions o seconda in campionato ,, oppure lasciare subito una competizione , per vincere o lo scudetto o la champions cosa frererirebbero….??!!……….questo per dire che a essere realisti qualcosa bisogna lasciarla …in strada , io opto per la champions …….forza napoli sempre e comunque

  2. Come ho scritto nel post nel forum, interessante è la striscia del Napoli fatta finora in relazione alle stesse partite giocate negli stessi campi (in casa e fuori).
    Posto che con Cesena, Fiorentina e Chievo abbiamo ottenuto lo stesso numero di punti (2), con Parma e Cagliari abbiamo perso 5 punti, mentre con Milan, Inter ed Udinese ne abbiamo guadagnato ben 9, con un saldo attivo di +4.
    Il numero di reti fatte e subite l’anno scorso, nelle stesse partite furono 11-11, mentre quest’anno 12-5.

    Siamo alla 9ª di campionato ed esaltarsi sarebbe da stupidi, ma in altre piazze questi numeri avrebbero potuto essere considerati strabilianti, soprattutto tenendo conto delle partite di CL.

LASCIA UN COMMENTO