Napoli-Chievo e poi tutti al mare

0
23

Il prossimo avversario: il Chievo Verona di mister Di Carlo.
Nell’ultima gara di campionato sarà di scena al San Paolo il Chievo Verona, allenato da mister Di Carlo. La gara – di scarso interesse da ogni punto di vista per entrambe le compagini – segnerà la fine di una stagione, per gli azzurri, iniziata benissimo ma finita malissimo (opposto il cammino del Chievo invece) e darà il via a quello che mai come quest’anno sarà il tormentone/tormentato calciomercato partenopeo.
Per il Chievo così come per i partenopei, la gara non ha motivazioni collegate alla classifica ma sarà l’occasione giusta per festeggiare la prima convocazione in nazionale del capitano Pellissier, autore quest’anno di 13 gol e di un campionato esaltante. L’attaccante gialloblù è riuscito, infatti, ad attirare le attenzioni del CT Lippi con un girone di ritorno giocato in maniera fantastica, che lo ha lanciato ai massimi livelli del calcio italiano sia come calciatore che come leader della sua squadra.
Parlando dell’ennesimo successo sportivo del Chievo non si può prescindere dallo spendere qualche parola per il tecnico che ha condotto in porto la nave: Mimmo Di Carlo. Il giovane allenatore clivense ha saputo infondere alla squadra la sua impronta tecnico-tattica anche optando per un modulo, il 4-3-1-2, che fondamentalmente snatura il suo credo tattico per eccellenza (il classico 4-4-2).
Con questo accorgimento tattico il tecnico è riuscito ad ottenere i preziosi risultati che hanno permesso alla sua squadra – soprattutto nel girone di ritorno – di ingranare la marcia ed inanellare tanti risultati positivi. Infatti, grazie al posizionamento del mediano Pinzi alle spalle delle punte (ad infastidire il regista avversario senza tralasciare la fase difensiva), oltre che al felice apporto dei vari giocatori componenti la rosa, la squadra veronese ha trovato la cosiddetta quadratura del cerchio.
Tornando alla gara con il Napoli, Di Carlo non potrà contare su Bogdani, Yepes, Luciano, Moro, Frey, Makinwa, Langella, Malagò, Sorrentino e Frey e, visto il clima “amichevole” della gara, darà spazio a chi ha giocato poco nel corso del torneo.
Quindi, a difendere i pali della porta gialloblù ci sarà Aldegani, mentre comporranno, con ogni probabilità, la linea difensiva Sardo e Mantovani, rispettivamente sulla fascia destra e su quella sinistra, con Morero e Mandelli al centro. A centrocampo saranno, invece, titolari Rigoni, Italiano e Bentivoglio, con Colucci a fare da spola con il reparto avanzata, nell’occasione composto da Pellissier ed Esposito.
La gara si appresta ad essere una semplice formalità di fine stagione, con i giocatori già proiettati alle vacanze (e per quelli del Napoli non è una novità… da un bel po’) e, sicuramente come in questi casi, a fare la differenza saranno le motivazioni dei singoli, che dal lato azzurro potrebbero essere quelle di evitare l’ennesima brutta figura con il proprio pubblico e consueto rientro negli spogliatoi con i fischi a martellare le orecchie.

E, per finire, ringraziando tutti, approfitto dell’occasione per salutare voi lettori, congendandomi con un caloroso Forza Napoli ed un arrivederci alla prossima stagione… sperando di riammirare quel bel giuoco che a Napoli latita! Saluti.

Gianni Doriano – Napolisoccer.NET
 

Condividi
Articolo precedenteSlovan Bratislava – Napoli su Sky
Prossimo articoloESCLUSIVA NapoliSoccer.NET con Gianluca Di Marzio
Giornalista sportivo, appassionato di calcio e, da sempre, tifoso del Napoli. Dal 2004 partecipo al progetto Napolisoccer.NET condividendone obiettivi e speranze, con l'unica finalità di fornire ai lettori un'informazione corretta e neutrale, scevra da pregiudizi e fuori da ogni logica di interesse. Napoletano convinto, nutro amore e passione incondizionata per "Terra mia", "Napul'è" e per la maglia azzurra.

LASCIA UN COMMENTO