Donadoni: “Sul mercato abbiamo le idee chiare”

8
29

L’allenatore del Napoli, Roberto Donadoni, ha rilasciato la tradizionale intervista del sabato al sito ufficiale del club, parlando della sfida di domani con il Catania e toccando anche il tema mercato. Ecco quanto riportato da napolisoccer.Net: 

"Io, il Presidente e il Direttore Generale abbiamo un unico desiderio: costruire una squadra di livello importante". E’ una apertura di credito e una mozione di fiducia verso il futuro quella di Roberto Donadoni. Il tecnico azzurro in conferenza, prima della partenza per la Sicilia, è chiaro e molto eloquente sui programmi della Società.

Mister prima però c’è il match di Catania…

"Sì, e ci sarà da affrontarlo con le motivazioni adeguate, anche perché il Catania ce la metterà tutta per salutare al meglio i propri tifosi. Noi dovremo essere all’altezza anche per riscattare la partita con il Torino, allorquando abbiamo raccolto davvero poco rispetto a quando prodotto".

Capitolo mercato: è il momento del vortice di nomi…

Effettivamente è il momento caldo per le indiscrezioni di mercato ma noi stiamo lavorando con grande serenità. Insieme a De Laurentiis e Marino abbiamo già stilato un’idea precisa sulle priorità e adesso vedremo come muoverci al meglio contestualmente alle difficoltà di mercato".

Si sente di rassicurare i tifosi per il futuro?

"Io dico semplicemente che c’è grande convinzione da parte della Società di crescere. Sono sereno perché traspare in tutti la volontà e la determinazione per costruire una squadra che possa raggiungere standard importanti. Abbiamo una linea di programmazione che vogliamo seguire ed in questo senso stiamo lavorando".

Si fanno nomi ma anche ipotesi di moduli…

"E’ presto. Bisogna avere del tempo per costruire una squadra dal punto di vista tattico. Non sarà certo un singolo calciatore a determinare un modulo ma l’intento mio è quello di poter disporre di una rosa che possa essere pronta ad ogni tipo di soluzione durante la stagione ed anche a partita in corso".

Infine un pensiero per la partita di addio al calcio di un campione ma soprattuto un amico: Paolo Maldini.

"Se devo definirlo con un solo aggettivo posso dire: grande. Paolo è un esempio, bisognerebbe clonarlo anche solo per tenerlo lì all’interno di uno spogliatoio e mostrarlo come esempio ai giovani. Maldini è stato il professionista per eccellenza. Lo era a 16 anni e lo è rimasto fino a 40 anni. Solo così si può costruire una carriera magnifica come la sua".

Redazione Napolisoccer.Net – fonte: sscnapoli.it



8 Commenti

  1. Donadoni è una persona seria e se ha accettato di guidare il Napoli è perche De Laurentis gli ha presentato un progetto importante.Lasciamoli lavorare tranquilli e poi giudicheremo il loro operato.

  2. Sicuramente hai ragione raffaele, bisogna aver un po di pazienza,purtoppo quest’anno abbiamo iniziato bene e finito male x come si erano messe le cose, lo sbaglio si è fatto sarà esperienza x le prossime stagioni,donadoni è serio ed è stato un grande giocatore,quindi ha esperienza sul calcio,dovra metterlo in prarica quello che sà ,mò bisogna aspettare sta benedetta campagna acquisti e vedere cosa si portera al “napoli” .Vi saluto tutti,ciao.

  3. Be di pazienza a napoli se ne avuta anche troppa, e ci siamo presi anche un giocatore che e’ il simbolo della pazienza del tifoso che lo sopporta. E’ da quando e’ finita l’era maradona che il tifoso attende che qualcosa cambi ma puntualmente succede che tutti i tentativi di resurrezione vadano a marcire…io mi sono calato volentieri , come molti tifosi, nell’avventura del nuovo napoli di serie C ridandomi l’entusiasmo perduto per anni e anni, e vi dico che e’ stato piacevole fino a quando il bambino e’ diventato grande e confrontandosi con i coetanei affamati di potere ha dimostrato la sua labilita’ caratteriale, ora mi chiedo…e se ci vendessimo”Pazienza” e ci comprassimo “Mobasta”?
    sergio

  4. Ma che dici?

    Noi dobbiamo aspettare? 2 anni di Serie C, tanti anni di B e solo due anni di Europa in 20 anni. Abbiamo asspetato abbastanza!

    Basta con le parole.

  5. Diciamo ke adesso è venuto il momento di fare sul serio….Se x quest’ anno il Napoli nn centrerà la zona uefa, allora cari miei saremo destinati a fare sempre il campionato della neopromossa e di conseguenza penso ke noi tifosi se abbiamo un minimo d’orgoglio, abbandoneremo lo stadio.Siete d’ accordo???

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here