De Laurentiis: “Il mercato non è ancora aperto, ai giornalisti piace sparare nomi”

14
73

Che errore l’Intertoto. Ai giornalisti piace cazzeggiare e sparare nomi. In questi anni secondo i giornali avrei acquistato 1.850 giocatori.
Cosi’ il presidente del Napoli, Aurelio De Laurentiis.Poi in merito al possibile acquisto del bomber del Cagliari, Robert Acquafresca, il patron partenopeo ha risposto: ‘La nuova stagione non e’ ancora iniziata e il calcio mercato non e’ aperto. Io ormai mi sono abituato: ai giornalisti piace il cazzeggio e allora cazzeggiamo. Hamsik e Lavezzi? Hanno contratti fino al 2014 e al 2013. Quindi, dove vanno se poi non pagano la penale?’.  Intanto nelle ultime ore spuntano altri nomi come quelli di Quagliarella, qualora dovesse partire il Pocho Lavezzi, e di Iaquinta.
Ma De Laurentiis fa anche un "mea culpa" riferendosi palesemente all’Intertoto: "Quando tutti impazzivano parlando di Champions io avevo detto che fare l’Intertoto poteva essere un’arma a doppio taglio e forse avrei dovuto ascoltare il mio intuito. Tra compromettere la stagione e fare il tentativo europeo  avrei preferito non compromettere la stagione. Poi però si è deciso altrimenti e ce ne assumiamo tutte le responsabilità"
Salvatore Testa Redazione Napolisoccer.Net – Fonte: Ansa



14 Commenti

  1. servono 2 giokatori buoni per ogni reparto e questo ke nn si capisce ,un bomber ke faccia gol un regista e uno stopper ke sappiano giokare davvero bene solo allora possiamo vede qualkosa di buono non kome quest anno ke nn vediamo l ora ke finisca pe evita brutte figure…

  2. l’ intertoto non c’ entra….. a parte un calo di tenuta fisica, se la squadra fosse una squadra di un certo spessore, non ci sarebbe stato un rendimento da serie C, ottenendo una differenza enorme rispetto al girone di andata…
    per quanto mi riguarda, se dovessi dare un giudizio alla squadra vista ai massimi livelli, darei:
    lato atletico 7
    lato tecnico 2
    personalità 5
    organico 1
    organizzazione societaria 0 (conta parecchio)

  3. Inutile piangere sul latte versato dobbiamo guardare al futuro e fare tesoro degli errori commessi compresa la partecipazione all’ intertoto.Per costruire una grande squadra non bastano solo i nomi,occorre programmazione,una società forte,un bravo allenatore,calciatori che remano tutti dalla stessa partee un pubblico che non si esalti troppo alle prime vittorie per poi deprimersi alle prime difficoltà.Quello che ci è successo quest’ anno ha dell’ incredibile,ma ormai bisogna mettercelo alle spalle.Un ultima cosa ci tenevo a dire, e mi rivolgo sopratutto a tutti quei tifosi che su questo forum criticano De Laurentis e Marino per il loro operato.Vorrei ricordare a questi signori che De Laurentis ha preso il Napoli dal fallimento pagandolo 60 milioni di euro ed è partito dalla serie c mentre Marino ha accettato con entusiasmo di diventarne il direttore generale lasciando l’ Udinese che aveva appena conquistato la partecipazione alla champion leage.Se non era per De Laurentis noiU saremmo finiti nelle mani di Gaucci o ve lo siete dimenticati,e a quest’ora eravamo al massimo inserie b altro che lottare per l’ Europa.

  4. Sentite a me!!
    Quagliarella andra’ all’Inter come sostituto di Ibra, il Napoli si prenderà un brocco tra Aquafresca e Floccari, e poi si prenderà anche un altro cesso Argentino alla Denis per completare l’opera!!!
    Vergogna!! abbiamo fatto ridere l’iTALIA…NEANKE QUANDO ERAVAMO IN C MI SONO VERGOGNATO COSI’ TANTO!!!
    E’ ORA DI CAMBIARE…MARINO DEVE COMPRARE GIOCATORI GIOVANI BRAVI E GIOCATORI DI ESPERIENZA BRAVI PER ARRIVARE almeno al 4 posto.Dico almeno solo per salvare la faccia a questa annata del cavolo!
    Ciao a tutti

  5. Condivido tutti quello che hai scritto raffaele 64,l’anno scorso siamo andati in ueffa,quest’anno le 18 partite dell’andata sono state una goduria x chi le guardava(io alla tv con sky) poi c’è stato il calo ed è svanito tutto, ok pazienza,sempre meglio state in A e combattere anche x la retrocessione che stare in c, ma dai un “napoli” in c? sai che bello andare allo stadio e vodere su sky il napoli con tro una squadra di serie c, no no megglio in A .

  6. caro presidente semmai leggerà queste righe, purtroppo credo di no, ma per la serie hai visto mai, vorrei darle dei suggerimenti: desiderare di avere una squadra tra le grandi vuol dire avere grandi risorse ed investirle costantemente con il tetto ingaggio non si va da nessuna parte; per la prossima stagione lei dovrebbe acquistare dai 5 ai sette giocatori di cui 4 titolari e forti il resto sono chiacchere

  7. parole parole parole, parole parole parole parole parole parole paorle SOLTANTO PAROLE PAROLE TRA NOI!!!!!!!!! A presidè bravi si ma fessi no!!!! VOGLIAMO RISPETTO E UNA SQUADRA DA FORTE E COMPETITIVA

  8. presidente la cosa più gradita è stata il fatto di dire che hamsik e lavezzi restano al napoli o pagano una penale, però è anche giusto costruire un grande napoli intorno a loro perchè un napoli debole è poi normale che giocatori come hamisk lavezzi gargano maggio mannini santacroce poi chiedano di andare via,

  9. Affermare che la colpa del girone di ritorno da ultima in classifica è colpa dell'”Intertoto” dimostra una volta di più, che questi 2 (Dela e Marino) non capiscono nulla e per l’anno prossimo prepariamoci alla retrocessione.
    La squadra è stata costruita male; i tifosi lo hanno capito già a dicembre quando si era in zona champion e pregavano per acquisti necessari ….. loro 2 hanno preso Datolo ….. ed affermavano (ad Intertoto passata da 5 mesi!!) che la squadra era forte ed equilibrata!

  10. Raffaele ma non ti pare di esagerare….se non vi fosse stato il Presidente e Marino il Napoli probabilmente rimaneva solo un bel ricordo. Oggi per diventare una felice realtà occorre avere pazienza e procedere con cautela nelle scelte societarie e calcistiche

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here