Floccari: “Non ho pregiudizi su Napoli e il Napoli”

8
31

Pochi minuti fa, a  Radio Marte Sport Live, trasmissione in onda sull’omonima radio napoletana, è stato intervistato l’attaccante orobico Sergio Floccari. Ha avuto l’occasione per fare chiarezza sulle tante voci che lo hanno descritto come un denigratore della città napoletana e della società del presidente De Laurentiis. Ecco quanto evidenziato dalla nostra redazione.
Inizia subito con il chiarimento: "Ho letto tante cose non vere, parole che non ho mai detto ne pensato. Ci tengo a chiarire la mia posizione verso Napoli città prima ancora che per Napoli società di calcio. Sono un ragazzo del sud, nato ancora più a sud di Napoli, quindi come potrei avere pregiudzi su una città che trovo molto affascinante? Calcisticamente parlando è una piazza molto molto importante ma dietro questa scelta ci sono tanti anni di sacrificio, di lavoro, e quindi trovo normale che faccia delle valutazioni, che non hanno nulla a che vedere con la città".
Si prosegue sul discorso della pressione della piazza: "Penso che qualsiasi scelta venga fatta nella vita, comporti delle responsabilità che io comunque saprei assumermi. La piazza è molto esigente ma ti da anche tanto e non mi tirerei indietro. Quando si viene al San Paolo, i primi a rendersene conto siamo noi avversari".
Un’altra domanda postagli riguarda il presunto incontro con il presidente partenopeo, dei giorni scorsi: "Non ho incontrato il presidente, ma ho avuto modo di parlargli e a lui ho detto le stesse cose che ho detto ora. Che ci sono stati molti sacrifici da parte mia per poter arrivare a questa scelta, che è una svolta per la mia carriera. Non è una questione di ingaggio, nella mia carriera ho sempre fatto scelte mettendo in secondo piano questo aspetto. Anche lo scorso anno decisi di restare a Bergamo, rifiutando molti soldi, per completare la mia maturazione professionale. Non ho mancato di rispetto a nessuno e mi è dispiaciuto che la società napoletana abbia reagito così. Non ha gestito bene la mia trattativa, è ovvio che ne terrò conto, anche se non ho ancora deciso nulla. Con il Genoa è in piedi un discorso da un mese e non ho ancora accettato. E’ chiaro che non essendo più un ragazzino, valuto anche la possibilità di poter giocare una competizione europea. E’ per questo che la fretta sarebbe solo una cattiva consigliera, sto valutando molte cose".
Al calciatore è stato chiesto anche se avesse avuto modo di parlare con Donadoni: "Si, il mister è una persona molto seria, onesta. Non ha cercato di convincermi ma mi ha detto delle cose in maniera molto chiara e del tutto onesta. E’ una persona molto corretta, come già sapevo, e ne sono rimasto piacevolmente impressionato. Ha delle qualità umane che gli riconoscono tutti, e posso confermare che è anche la mia sensazione".
Si passa poi alle considerazioni sulla crescita presente e futura del Napoli: "Non penso assolutamente che il progetto del Napoli sia poco serio, anzi. Qualche anno fa ci giocavo contro in C1 e ora lo ritrovo in A. Hanno le idee chiare. I tifosi del Napoli, secondo il sottoscritto, devono stare tranquilli. E’ una società ambiziosa e farà bene".
Infine gli viene chiesto se è vero che il DG Marino lo contattò già un anno fa, visto che in questi giorni si è detto che il suo procuratore lo offrì al Napoli: "So che l’anno scorso ci furono dei contatti, ma è il mio procuratore che sa meglio di me come sono andate le cose. Ad un certo punto devono essere subentrati dei calciatori che interessavano maggiormente, ma è una cosa che ci sta tutta".

Massimo Di Vito – Redazione NapoliSoccer.NET

8 COMMENTS

  1. Ma se Floccari ,nell’eventualita’ di un ingresso nel Genoa,(nostro gemello Siamese)in quanto le due società o meglio il Genoa sembra che ci segua come un’ombra che a differenza del ppm,sferra la zampata pratica,sui nostri soggetti individuati.per cui ,mettimo MIlito all’ Int,Acquaf aPreziosi,Floccari la paura di una panca,optasse alla fine per il Napoli dato che firme non ne esistono ,penso ,anche non ritenendolo un top,potrebbe tra i tanti,essendo del sud ,adattarsi subito e chissà?Alla fine la palla è tonda.

  2. Floccari ha 28 anni .. quest’anno ha fatto 12 gol (1 su rigore)
    … tutt ò blokk!!! …
    Denis ha giocato metà delle partite e ne ha fatti 8. Non sto dicendo k Denis è b’buònn … ma pecché amma spennr soldi inutilment??? … Se dobbiamo prendere un attaccante deve fare la differenza!!!

  3. Napoli è una piazza che o l’accetti subito o è meglio non venire più.I tifosi napoletani non dimenticano chi tentenna ad indossare la casacca azzurra.Allora dico al caro Floccari che spero per lui che scelga il genoa xkè se ci ripensa qui avrà vita dura,poi se la diciamo tutta questo è un giocatore mediocre da 12-13 goal a campionato.

  4. ha ragione antonio tra floccari e denis non sò chi dei due e peggio floccari è arrivato a 28 anni per andare a doppia cifra (striminzita) e poi ricordiamoci di bianchi faceva lo sborone napoli no napoli si poi invece dall’inghilterra è tornato in italia per tornare da dove era partito na squadra che lotta per la b son sicuro che denis con cassano farebbe 20 gol a stagione

LEAVE A REPLY