Champion’s League, le avversarie del Napoli: Manchester City

0
40

È la matricola terribile del girone, l'unica squadra delle quattro che non aveva mai raggiunto prima la qualificazione in Champion's League, il Manchester City però è squadra molto pericolosa, forse il peggior cliente che si potesse pescare dalla terza urna.
Squadra dalle alterne fortune fino al 2009, quando il principe Mansur bin Zayd Al Nahyan la acquista e avvia una sontuosa campagna acquisti che, alla fine dell'anno solare, porterà al licenziamento dell'allenatore Hughes sostituito da Roberto Mancini.
Nell'estate 2010 arrivano campioni come David Silva, Aleksandar Kolarov, Mario Balotelli, Yaya Touré, Jerome Boateng (ceduto quest'anno proprio al Bayern, prossimo avversario in Champion's) e James Milner che vanno ad aggiungersi a Vincent Kompany e Carlito Tevez. Nella sessione invernale viene ingaggiato Edin Dzeko. Il City rompe anche un lungo digiuno con la vittoria in FA Cup, che va ad arricchire un palmares abbastanza scarno che conta due vittorie in Premier (1936/1937 e 1967/1968), cinque vittorie in FA CUP e una Coppa delle Coppe nel lontano 1969/1970.
La campagna ingaggi dell'estate 2011 porta a Manchester Kun Aguero (attaccante argentino dell'Atletico Madrid, genero di Diego Armando Maradona) un affare da 45 milioni di euro, Gael Clichy e Samir Nasri, il talentuoso franco-algerino.
La scorsa stagione il City ha raggiunto il terzo posto a 71 punti, quanti ne aveva il Chelsea, secondo per differenza reti), nove punti dietro i “cugini” del Manchester United, totalizzando 21 vittorie e 8 pareggi. Sono 60 le reti segnate, 33 quelle subite, migliore difesa della Premier alla pari con il Chelsea, mentre Tevez, protagonista di più di un “mal di pancia” nella sessione estiva di mercato, ha vinto la classifica marcatori con 20 reti (come Berbatov dello United).
Il Manchester City gioca all' Etihad Stadium, 47,726 posti a sedere, una struttura moderna di meno di una decina d'anni anche se il progetto risale a una ventina d'anni fa. L'accesso allo stadio è regolato da un sistema RFID in luogo dei tornelli, che garantisce una invidiabile velocità e sicurezza d'accesso.
La Premier è partita il giorno di ferragosto e sono state disputate due gare, il City ha riportato due vittorie battendo all'esordio a Manchester lo Swansea City per 4-0 e i Bolton Wanderers per 3-2 in trasferta 6 giorni dopo. 
Le gare tra Napoli e Manchester City si disputeranno il prossimo 14 settembre (all'Etihad Stadium) e il 22 novembre (al San Paolo).
Suggestiva l'idea di vedere al San Paolo Aguero, genero di Diego Armando Maradona, in quello che è stato un po' il "tempio" del più grande giocatore che abbia mai indossato la maglia del Napoli.

Domenico Infante – Napolisoccer.NET
 

LASCIA UN COMMENTO