De Laurentiis: “Il Napoli può sorprendere”

6
27

Non andrà in panchina sta­volta. A De Laurentiis sono bastate cin­que presenze al fianco di Donadoni per realizzare che a bordo campo si soffre troppo e che magari basta uno sguardo per condizionare tutti gli altri.

Il presi­dente se ne starà in tribuna dove si sof­fre lo stesso. Siamo in condi­zioni menoma­te, specie in difesa. Mi aspetto comunque un Napoli che sap­pia reagire a questo momento-no e for­nire una grande prestazione. Del resto in altre occasioni siamo stati capaci di sorprendere e potremmo farlo anche stavolta, perchè no».

Intanto, De Lau­rentiis è già al lavoro per far scattare la fase 2 del progetto: fiducia a Marino, tre-quattro acquisti per elevare il tas­so tecnico del gruppo, rivedere qualco­sa nell’organizzazione societaria.

De Laurentiis, si è data una spiegazio­ne all’ improvvisa involuzione del Napo­li? Un ottimo girone d’andata, poi il buio. «Ci sono stati tanti problemi. Ed abbiamo pensato che qualcosa andava cambiato: così abbiamo sosti­tuito l’allenatore con un tecnico tra quelli disponibili che più rispondeva alla nostra progettualità. Poi un’infermeria sempre piena».

Intanto vi capita l’Inter del suo ami­co Moratti ed allenata da un tecnico, Mourinho, di cui si par­la tanto. «Bisogna capire quali saranno le loro motiva­zioni e cosa noi siamo in grado di dare in campo. Mourinho? E’ un man­show che è diverso da show-man».

Cosa le sembra del lavoro fatto da Donadoni finora? «Ce la sta mettendo tutta ma non ha mai l’organico al completo. Aspettiamo suggerimenti su chi confermare e chi acquistare. Di si­curo prenderemo un difensore, un re­gista ed un bomber. E lo farà Marino con i consigli di Donadoni».

Si dice che non abbia girato per il verso giusto la campagna acquisti. «Se ci sono altre società che vogliono nostri giocatori significa che qualcosa di buono è stato fatto. A Marino va ri­conosciuto il pregio di essersi preso tutte le responsabilità. Avrebbe potuto chiedere giocatori da 20-30 milioni di euro e non l’ha fatto. Poi ci può stare che si prende un elemento e non renda come sperato».

Ma i tifosi che stasera affolle­ranno il San Paolo invocano uno sforzo ulte­riore, lei è di­sponibile? «I tifosi non devono essere impazien­ti. Nei primi cinque anni abbiamo rico­struito il Napoli da zero. Ora sta per inizia­re il quinquennio più difficile e noi sia­mo già a lavoro per operare al meglio».

Fonte: Corriere dello Sport
 

Condividi
Articolo precedenteAl San Paolo si spera nel “Davide contro Golia”
Prossimo articolo“No al razzismo”, Balotelli riceve una targa dal Comune di Napoli
Giornalista sportivo, appassionato di calcio e, da sempre, tifoso del Napoli. Dal 2004 partecipo al progetto Napolisoccer.NET condividendone obiettivi e speranze, con l'unica finalità di fornire ai lettori un'informazione corretta e neutrale, scevra da pregiudizi e fuori da ogni logica di interesse. Napoletano convinto, nutro amore e passione incondizionata per "Terra mia", "Napul'è" e per la maglia azzurra.

6 Commenti

  1. un portiere,2 difensori,2 centrocampisti,un regista e 2 bomber un’altro ds,e partiamo x il nuovo quinquennio.e saremo noi i golia negli stadi di tutta italia x cominciare.

  2. AMATISSIMO AURELIO …….LEI E’ NEL NOSTRO CUORE …MA I GIOCATORI DI QUESTA SQUADRA SPESSO DIMOSTRANO DI NON AVERE A CUORE NE LEI NE NOI TIFOSI ……QUESTA SQUADRA .PUO’ SORPRENDERE? DICIAMO CHE LO HA GIA FATTO MA IN NEGATIVO……….COMUNQUE TUTTO QUESTO NON TOGLIE NIENTE A LEI PREIDENTE CHE RIMANE SEMPRE UN GRANDISSIMO PRESIDENTE,,,,,,,,E CONTINUA AD AVERE LA NOSTRA STIMA E LA NOSTRA GRATITUDINE…..

  3. COSTUI come si dice a napoli vuole friggere il pesce con l’acqua !!! ma come vi fate bindolare da questa gente!!! quando ci fara vedere un MESSI un RONALDO ? MA ANCHE UN CAMPIONE A FINE CARRIERA per noi ANDREBBE BENE !!!! datosi che non e’ all’altezza di portarceli nel loro momento migliore ,NON CI CAPISCE UN CAVOLO DI CALCIO sta facendo una politica che non porta da nessuna parte con un esercito di calciatori mediocri che risultano difficili anche da vendere e adesso s’inventa anche direttore tecnico prendendo il posto di MARINO la sua invadenza non ha limiti!!!

LASCIA UN COMMENTO