Donadoni: ‘C’è desiderio di un risultato importante’

3
79

Il tecnico azzurro, Roberto Donadoni, ha rilasciato la consueta intervista pre-partita al sito ufficiale della società.

"Abbiamo la possibilità di mostrare il nostro valore di fronte ad un grande avversario". Roberto Donadoni inquadra il match contro l’Inter come una prova di cimento per impreziosire il campionato del Napoli e parallelamente definire una sensibile crescita della squadra.

Mister, la notte al San Paolo ha sempre una certa magia…

"Sì, siamo consapevoli e piacevolmente coscienti che la gente vorrà vedere un grande spettacolo, come è giusto che sia quando si è davanti a dei club di prestigio quali l’Inter. Vogliamo provare a dare ai nostri tifosi una bella soddisfazione ma soprattutto trasmettere il messaggio che questa squadra si impegnerà sempre al massimo".

Come avete preparato il match?

"Molto bene. Abbiamo lavorato intensamente e con grande attenzione. Peccato dover subìre infortuni che ci condizionano continuamente. Ma faremo il massimo con gli uomini che avremo a disposizione. Queste sono partite in cui le motivazioni crescono automaticamente. Noi dobbiamo convincerci che ogni partita è importante non solo quelle contro le big. L’Inter, inutile stare qui a dirlo, ha dei valori tecnici grandissimi ed ha uomini che possono decidere il risultato in ogni momento. Però noi dobbiamo solo concentrarci sui nostri valori e focalizzare le nostre capacità".

Che bilancio trae dopo un mese e mezzo di lavoro?

"Beh, si va avanti senza pensare troppo a lungo raggio ma cercando di tesaurizzare l’applicazione settimanale nel match della domenica. Questo è il nostro obiettivo. I frutti di un certo tipo di lavoro non si raccolgono subito, nè in maniera matematica. Ma ci stiamo sicuramente impegnando tanto per crescere quotidianamente".

I programmi per il futuro, intanto, si stanno delineando?

"Con De Laurentiis e Marino stiamo discutendo a 360 gradi per costruire un progetto importante. Noi vogliamo costruire un mosaico di squadra che combaci a tutti gli effetti e tenga conto di ogni giocatore, dal primo fino alla punta dell’iceberg. E per farlo c’è bisogno di una serie di valutazioni approfondite che con il Presidente ed il Direttore Generale stiamo studiando".

 Redazione Napolisoccer.net – fonte: sscnapoli.it



3 Commenti

  1. DONADONI SEI DI BERGAMO MA CONOSCI BENE NOI NAPOLETANI……SAI CHE NOI VIVIAMO DI FANFALUCHE E VEDO CHE HAI GIA’ CAPITO TUTTO DI NOI PERTANTO TU NON VINCERAI NIENTE MA DI FANFALUCHE VINCERAI IL CAMPIONATO MONDIALE …..SCUSA DONADONI MA TU SEI DI BERGAM DE SUTA O DE SUVRA………

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here