Uh…guarda…un ciuccio che vola!

5
70

La bufala di Lavezzi alla Juventus per 25.000.000 di euro è solo una mina sul cammino della tranquillità del Napoli e del giocatore argentino. Ezequiel Lavezzi ha un contratto che lo lega al Napoli per altri 3 anni e sia il giocatore che la società non hanno intenzione di lasciarsi a metà strada. Chi mette in giro queste voci ha un solo scopo, quello di far aumentare il valore del cartellino del calciatore, magari a scopo di lucro personale. D’altronde dopo questo finale di campionato disastroso di Lavezzi, con quale faccia si potrebbe andare a chiedere un ritocco sostanzioso dell’ingaggio? Quindi è chiaro che da qui alla fine del campionato e magari per tutta l’estate ascolteremo mille voci di possibili accordi tra giocatori "incedibili" del Napoli e grandi club italiani ed europei. La verità è solo una, il Napoli non ha bisogno di vendere i propri campioni, tanto meno ha bisogno di mendicare giocatori ad altre squadre. La politica di mercato del Napoli è chiara, magari non perfetta, ma almeno in questi anni di presidenza di Aurelio De Laurentiis il Napoli non ha mai pensato di fare cassa vendendo pezzi importanti del proprio parco giocatori e questa stagione "mezza piena" non potrà essere una scusante per un cambio di rotta improvvisa. Hamsik, Lavezzi, Gargano, Maggio ed altri calciatori sono un patrimonio del Calcio Napoli e della città di Napoli e difficilmente, se non per motivi davvero clamorosi cambieranno maglia per i prossimi anni. Al ciuccio che vola ci credo solo lo stolto.
Alessandro Scetta – Redazione NapoliSoccer.NET

5 Commenti

  1. Concordo con quest’analisi ma penso anche che quando il Napoli busserà alla porta di qualche società per chiedere un giocatore, questa gli potrà chiedere, in cambio, di cedergli un intoccabile ed è quà che non sò cosa farà la società: si accorderà nel cedergli un eventuale hamsik, lavezzi etc. oppure cambierà rotta su un altro giocatore?
    Spero che un eventuale sacrificio sia contraccambiato con l’arrivo di un altrettanto buon giocatore che nell’amalgama non ci faccia rimpiangere quello ceduto e che soprattutto ci faccia dimenticare questo squallido girone di ritorno e ci porti in Uefa.

  2. Tutti, tifosi e non, conoscono che il talentuoso anarchico Lavezzi che tanto ha fatto sgolare il buon Reja, difficilmente potrà essere acquistato da un club italiano, ove l’ordinamento tattico prevale sulla fantasia e l’estro (più delle volte inutile) del nostro idolo Lavezzi.

LASCIA UN COMMENTO