Napoli-Hamsik, nuvole all’orizzonte

5
28

Una sola voce, un unico punto di vista, una sola riflessione: «Lavezzi e Hamsik sono intoccabili», De Laurentiis e Donadoni ripartono dall’argentino e dal giovanotto slovacco per rifondare il Napoli. Intorno ai due calciatori più importanti e rappresentativi, verrà ricostruita e completata la nuova squadra del cuore da rilanciare verso il grande calcio. «La crescita del Napoli non può derogare da questi due calciatori che dovranno trainare gli altri. A loro due bisogna aggiungere giocatori della stessa caratura, della stessa importanza», il mister ha in realtà posto il veto ad una loro cessione che ora come ora appare del tutto improbabile, malgrado le offerte al club di Castelvolturno e le tentazioni agli interessati che personalmente ed anche attraverso i loro manager, hanno più volte ribadito che da Napoli non andranno via, non hanno nessuna intenzione di farlo.La questione si sposta tuttavia sul tavolo delle contrattazioni, o per dirla diversamente è legata agli impegni sottoscritti tra la società azzurra e i due giocatori. Si tratta di situazioni che De Laurentiis dovrà affrontare anche in tempi brevi, chiudendo due capitoli che potrebbero rivelarsi piuttosto spinosi. Per quanto riguarda Lavezzi, si è parlato tra dicembre e gennaio dell’allungamento del suo contratto fino al 2014 e di con cospicuo consistente aumento dell’ingaggio da 1milione 100mila euro, a tre milioni e rotti. La discussione con il suo procuratore Mazzoni fu congelata a causa dei rovesci a cui è andata incontro la squadra. Ora però il manager si propone di riaprire la trattativa che per De Laurentiis però non va fatta: «I contratti si rispettano, altrimenti metterò in moto i miei legali», tuonò il patron mentre il digì Marino apparve più possibilista.Per Hamsik la situazione è cambiata. Lo slovacco all’inizio di gennaio scorso fece sapere di aver già prolungato il contratto che lo legava al Napoli e di essere completamente soddisfatto dell’ingaggio percepito, migliorato sensibilmente attraverso il rinnovo.
«Sono contento così. Non ho mai guadagnato tanti soldi in vita mia. A Napoli sto bene e da qui non mi muovo», qualcosa però è cambiata. Le sirene hanno urlato le loro offerte nelle orecchie e nella testa di Hamsik che sognava di poter giocare in Champions nella prossima stagione con la maglia azzurra. Adesso non sembra più contento, tra l’altro in campo non appare più il brillante giocatore di qualche tempo fa, tanto che Donadoni contro l’Atalanta lo ha tirato fuori: «Deve capire che nessuno è intoccabile», ha gettato acqua sul fuoco l’allenatore, anche per spegnere i fuochi che alimentano aspirazioni eccessive. Tra un po’ di giorni è annunciato però l’arrivo di Venglos, il manager di Hamsik che con il club vuole parlare un po’ di tutto.

Redazione NapoliSoccer.NET – (fonte: leggo)

Condividi
Articolo precedenteIl Napoli prepara l’assalto a D’Agostino
Prossimo articoloDenis e Datolo, scocca l’ora degli esami
Giornalista e Vice Direttore di Napolisoccer.NET . Tifoso del Napoli, coniugo l'amore e la passione per gli azzurri alla deontologia propria del lavoro di giornalista. Il piacere di raccontare le vicende azzurre, con i suoi risvolti sociologici, con criticità e romanticismo quando ci vuole. Pratico la libertà d'informazione senza condizionamenti.

5 Commenti

  1. Col passar del tempo, Hamsik diventa sempre più raffinato e preciso, a comprova è la recente prova con la Sampdoria, ove, a mio modesto avviso, è stato il migliore atleta in campo! Lo riperto ancora una volta con Lavezzi in campo purtroppo diventa un disastro, in quanto vaga per il campo senza saper cosa fare. Donadoni farebbe meglio ad affidare al solo Hamsik i tiri piazzati ed i corner, atteso che in questo periodo Lavezzi appare confuso e disordinato più che mai. Sono certo che che qualcosa di buono verrà fuori, in particolare nella fase offensiva.

  2. Ma perchè continuate ad inseguire le ….bufale che pubblicano questi giornalucoli che hanno solo interesse a crare zizzanie a favore dei potentati del nord (Juventus, inter e milan)

  3. Certo bisogna che le cose vadano sempre bene, altrimenti iniziano i problemi. Non è possibile che la crisi del Napoli è solo legata agli ingaggi di lavezzi e Hamsik, addirittura che non giocano bene volutamente. Signori siete fuori di testa. Siamo fuori da qualunque corsa ( coppa Italia, piazzamento Uefa) quindi non sapendo più che scivere iniziamo a fare la campagna acquisti. Tutti hanno notizie certe, tranne poi, essere come al solito smentiti. Per favore se amate il Napoli, evitate di scrivere “cazzate”, anzi, pensate alle vostre vacanze e lasciateli lavorare in pace.

LASCIA UN COMMENTO