La promessa di De Laurentiis

10
60

I nomi li ha fatti il patron, sabato pomeriggio subito dopo la sfuriata nel ventre del San Paolo. Sono due in particolare gli attaccanti sui quali sono dirette le attenzioni del Napoli, per esplicita ammissione del presidente: «Floccari e Pazzini, soprattutto un bomber a doppia cifra», le parole sono quelle di De Laurentiis che ha sottolineato anche le preferenze, prima il sampdoriano, poi l’atalantino. Va ricordata l’ira del produttore al termine del match con la squadra di Del Neri: «E’ una stagione fallimentare, ma non per colpa mia», a Floccari e Pazzini bisogna aggiungere un altro nome, quello di Borriello. Fino a qualche settimana fa l’attaccante rossonero era in cima all’elenco dei giocatori ai quali il Napoli sta dando caccia. Tutto dipenderà dalla volontà di Borriello ed anche dal suo recupero. Diversamente gli interessi si sposteranno principalmente su Pazzini e poi su Floccari.Sulla strada del potenziamento, il patron non ha nascosto quali e quanti sono i ruoli da coprire per la prossima stagione. Dell’attacco si è già detto, c’è anche un vuoto a centrocampo, una carenza che Donadoni ha esplicitamente indicato al presidente che a sua volta ha ammesso in pubblico il problema: «Serve un regista», un male antico che finalmente il Napoli ha deciso di eliminare con un sistema radicale e cioè acquistando un giocatore con tali caratteristiche, l’uomo-squadra in grado di dettare i tempi tecnico-tattici e di lanciare i compagni, in altre parole un elemento di altissima qualità. In giro non ce ne sono molti con queste caratteristiche. Nella scorsa stagione era rimbalzato il nome di Cigarini, ora metà Parma e metà Atalanta. Al Napoli erano stati chiesti cinque milioni per la comproprietà, ma non se ne fece niente. Ora il discorso si potrebbe riaprire, con le due società. C’è dell’altro, naturalmente. L’alternativa a Cigarini è D’Agostino dell’Udinese, calciatore che a Donadoni piace tantissimo e che risponde più di chiunque altro al tipo di regista da inserire nel centrocampo azzurro per la prossima stagione.Un altro settore da rinforzare adeguatamente per ricominciare la scalata verso le grandi nel prossimo campionato dopo il fallimento della stagione in corso, è la difesa dove serve un elemento giovane, ben dotato sul piano fisico e piuttosto rapido. L’identikit corrisponde al danese Kajaer che nel Palermo sta facendo cose molto belle ed apprezzate dagli addetti ai lavori.

Redazione NapoliSoccer.NET – (fonte: leggo)

 

10 Commenti

  1. Speriamo davvero che il Presidente rinforzi la squadra, puntando su giocatori che abbiano già dimostrato nel nostro campionato di essere validi e non sprecando altri quattrini per meteore dell’America latina.. Il regista serve eccome, è una vita che lo diciamo e D’Agostino secondo me sarebbe davvero un gran bell’acquisto, perchè ha ottima visione di gioco, piedi buoni da sfruttare anche sui calci piazzati… Per l’attacco, se è vero che si punterebbe su Pazzini, perchè non lo si è fatto prima????… Ora il suo valore è triplicato, ma in ogni caso, servirebbe come il pane, perchè ha fiuto del gol (mi ricorda molto Inzaghi)… E serve anche un alltra punta, se si vuole avere una rosa adeguata, io prenderei più Quagliarella di Floccari… In difesa, almeno due-tre giocatori, ma di quelli che valgono… Kjaer potrebbe anche andar bene, ma ci vuole gente che garantisca esperienza e solidità…. Speriamo in bene….

  2. Dela regalaci Fabio Cannavaro….è ancora molto forte,è pieno di esperienza e uno come lui ci servirebbe proprio soprattutto per mettere in riga i vari Santacroce Contini e pure Paolo…

  3. Presidente lei gia dalla c ci ha abbituato ad avere una squadra competitiva ma dal nostro arrivo in A o per colpa sua o per qualke voce nn ha aperto piu il portafoglio va bene i giovani ,ma i fuoriclasse fanno vincere i trofei o raggiungere posizioni in classifica migliori del 13posto. Esempio il genoa THIAGO MOTTA ;MILITO ;PALLADINO

  4. e questi sarebbero dei grandi giocatori? o mamma mia questi comprano le seconde scelte e le vogliono far passare per prime.. ragazzi ma ci vogliamo svegliare e ribellare da questa presa per i fondelli? floccari? d’agostino? secondo me l’anno prossimo caro de laurentiis mi guardo il derby campano napoli-real marcianise!!! ma fammi il piacere ma a chi vuoi prendere in giro!!

  5. io non capisco come fate a giudicare Datolo una meteora o un pippone catastrofico, visto che non ha avuto ancora tempo di rendersi conto della realtà di napoli ed è arrivato nel momento in cui in casa succedeva una rivoluzione.
    secondo me bisogna aspettare prima di giudicarlo, potrebbe essere lui un buon acquisto.
    no facciamo che poi va da un’altra parte e diventa un dio… e noi rimpiangiamo di averlo perso…

  6. Leggo ancora fandonie sui giocatori e sul fatto che aurelio ha la mano tirata……ma la matematica l’avete studiata a scuola? sapete sommare quanto marino ha fatto cacciare a de laurentis? Mamma mia stiamo a ripetere sempre le stesse cose ….Allora lo dico e lo ripeto per l’ultima volta, anche perche’,il troppo storpia. L’unico errore di aurelio e’ stato quello di chiudere gli occhi e dire a Marino fai tu perche’ io non ci capisco per il resto dico grazie aurelio and stop. Per cortesia qualcuno di buon senso che mi aiuti a far capire, come sono realmente andate le cose , a questa gente….io sono stanco..buonanotte
    sergio

  7. Per Antonio: ti voglio solo ricordare che D’Agostino è il miglior regista del campionato per rendimento e che è arrivato nel giro della nazionale.. guardati le top undici del campionato… Non per niente lo volevano anche i gobbi… Quanto a Floccari, ha dimostratoo di avere i numeri e i suoi 12 gol li ha fatti e se li andiamo a rivedere tutti di pregevole fattura.. secondo me non è un centravanti puro, ma è un buon attaccante… Ripeto però che preferirei Quagliarella… Poi è chiaro che se vogliamo i nomi altisonanti tipo Lampard, Torres, Eto’o, Toure, Ribery, Messi, ecc, beh allora forse abbiamo sbagliato pianeta… Per costruire una squadra con questi nomi, bisogna imporsi con il tempo… Forza Napoli sempre!!!

  8. per sangue azzurro: ti voglio solo ricordare che una sig.ra squadra per giocatori chiaramente ha regalato d’agostino all’ udinese, io questo grande giocatore non lo vedo, quest’anno ha giocato bene, ma una rondine non fa primavera, poi napoli si sa è diversa da udine, (vedi bucchi), per pressioni ed altro.. è un buon giocatore ma se vogliamo vincere caro sangue azzurro ci vuole ben altro di d’agostino. io rafforzo la mia idea che qua ci stanno prendendo per i fondelli… su miglior regista del campionato non SONO PER NIENTE D’ACCORDO.. per me è un modesto giocatore null’altro.
    ps: spero di sbagliare se viene a napoli.. ai posteri l’ardua sentenza

  9. Rispondo prima a Giuseppe: ci sarebbe ancora un regista e risponde al nome di Pizarro, eliminando Pirlo che il Milan non cederà mai.. Ma il cileno della Roma ha ormai i suoi anni e non farebbe parte del progetto a lunga durata tanto decantato dal Dela… Quindi rispondo anche ad Antonio: secondo me D’Agostino dovrà anche confermarsi (come dice Antonio), però ha dimostrato di avere i piedi del vero regista e, ripeto, sta entrando in orbita Nazionale… Io qualche partita dell’Udinese l’ho vista e a me ha impressionato tantissimo…. Ha piedi vellutati, visione di gioco e sa battere molto bene le punizioni… Ho detto che il miglior regista del campionato per rendimento, perchè lo dicono le statistiche e le pagelle dei giornalisti, non io.. Ma in ogni caso speriamo che possa arrivare qualcuno che prenda in mano le redini del centrocampo del nostro magico Napoli!!!!..

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here