Fedele (proc.): “Il Milan, l’Inter la Juve hanno capito che questo Napoli non è un fuoco di paglia”

0
53

A Radio Crc, durante la trasmissione “Si gonfia la rete” di Raffaele Auriemma, è intervenuto Enrico Fedele, procuratore di Paolo Cannavaro, che ha rilasciato le seguenti dichiarazioni sintetizzate da Napolisoccer.NET: "Nello sport ci sono avversari, non nemici. Il Milan, l’Inter la Juve hanno capito che questo Napoli non è un fuoco di paglia. È una squadra organizzata dal punto di vista societario e di bilancio ed è forte tatticamente. Mi auguro che domani sera al Meazza, Lavezzi sia in forma e possa essere schierato da titolare fin dal primo minuto della partita. L’Inter potrà fare sfoggio della sua forza col nuovo allenatore ma il Napoli ha tutte le carte in regola per fare risultato a Milano. Data la posizione in classifica, il gruppo azzurro, deve avere continuità di risultati. Negli scontri diretti non deve perdere. Criscito non è un difensore che andrebbe bene per il gioco di Mazzarri. Preferisco Britos o Ogbonna. Britos non è eccezionale ma ha fisicità. Fino a quando Aronica starà bene, Mazzarri non lo sostituirà. Inler è il pallino del Napoli ma è un investimento difficile. Se dovesse andare via Blasi occorrerà un rinforzo a centrocampo. Prenderei anche un sostituto di Lavezzi in attacco perché Dumitru non mi sembra una riserva valida. Oggi il Napoli ha trovato soddisfazione nel bilancio e nella gestione tecnica ed è una delle società più equilibrate e stabilità. Per quanto riguarda il rinnovo del contratto di Cannavaro, c’è l’85 % di possibilità che il difensore azzurro sia riconfermato a Napoli”.
 

Redazione Napolisoccer.NET (Fonte: Radio CRC)
 

LASCIA UN COMMENTO