Napoli, attacco agli arbitri

16
34

«Attribuisco un peso specifico importante agli errori commessi dall’arbitro di Napoli-Roma: il gol annullato a Zalayeta e il gol in netto fuorigioco convalidato a Mexes. Sono stati errori, sviste, sbagli, chiamiamoli come uno preferisce, che ci hanno mandato in crisi. Il Napoli era quinto in classifica, a due punti dal Genoa: da quella domenica, da quegli errori determinanti ha avuto inizio la nostra versa crisi. Ricordo quella gara come una partita-trauma». Sono parole che pesano come macigni quelle con cui, dalle colonne de Il Mattino, il Direttore Generale del Napoli viola per la prima volta la linea del fair play fin qui sostenuta dalla società, sugli arbitri. Per la prima volta, infatti, Pierpaolo Marino ha accettato di discutere degli errori arbitrali ai danni del Napoli. Errori che sono diventati troppi e che stanno incidendo in modo pesante sul torneo degli azzurri. In otto partite al Napoli sono stati «sottratti» ben quattordici punti. Tanti, troppi per essere definiti soltanto «sviste arbitrali» come dice qualcuno o per essere giustificati con un risibile «gli arbitri sono scarsi», come sostengono altri. Quando si sbaglia, non è pensabile che ciò avvenga sempre e solo in una direzione, contro qualcuno, il Napoli. Senza prendere in considerazione partite durante le quali il Napoli ha subìto torti non determinanti sul risultato (come l’incontro citato da Marino: è vero che la Roma ebbe il compito molto facilitato da Morganti, ma il match si concluse 0-3 per la Roma), abbiamo stilato una tabella indicando otto match nei quali il Napoli ha subìto errori che gli hanno fatto perdere quattordici punti. Errori evidenziati nettamente da tutte le moviole, errori indiscutibili come quello in Napoli-Milan. Lo stesso Ancelotti è stato costretto ad ammettere la regolarità della rete di Hamsik, anche se poi ha aggiunto: «È stato un errore veniale in quanto era difficile da individuare». Bisognerebbe chiedere al segnalinee Grilli come ha fatto a vedere Hamsik e non Pirlo: il milanista era più vicino a Grilli e in posizione tale da rendere valida la rete. Pur nel massimo rispetto della linea che De Laurentiis e lo stesso dg si sono imposti sin dall’inizio della stagione, una linea di elegante accettazione di tutto quanto avviene in campo, una linea scelta anche per non dare alibi alla squadra, Marino ha evidenziato quale è stata «la partita-trauma». «Soltanto con la moviola in campo si sarebbe potuto vedere la regolarità del gol di Hamsik», ha detto Aurelio De Laurentiis per giustificare il colossale errore di De Marco e del segnalinee in Napoli-Milan quando hanno annullato il gol regolarissimo che avrebbe portato in vantaggio gli azzurri. In un’Italia dove si urla dal Senato al «Grande Fratello» e dove spesso chi urla di più ha ragione; in un calcio dove chi urla di più ha visto più o meno ripagati i torti subiti (leggi le proteste clamorose e roboanti di Rosella Sensi della Roma, di Della Valle della Fiorentina, di Mourinho dell’Inter), il Napoli ha scelto la linea soft, quella del silenzio, quella del fair play. Ieri, però, Marino è sceso in campo. È sceso in campo dopo la notte della beffa contro il Milan. L’ennesima. Il Napoli è stato defraudato di altri due punti. Forse non saranno gli ultimi considerando quanto era già successo, considerando che sono state ben otto le partite durante le quali agli azzurri è stato sistematicamente tolto qualcosa come si evince dalla tabella sotto riportata. Otto partite, otto arbitri. Tutti scarsi? Tutti scarsi, ma solo a danno del Napoli? E il Napoli ha perso ben quattordici punti in otto gare delle quali ben cinque al San Paolo: Cagliari, Udinese, Bologna, Genoa e Milan. Punti pesanti che hanno cambiato volto alla stagione del Napoli. Qualcuno sostiene che, alla fine dei campionati, gli errori pro e contro si compensano. Sarà in assoluto, ma non nel caso del Napoli che è in larghissimo credito. E Marino, pur rispettando la linea impostasi, per la prima volta ha ricordato «la partita-trauma» che ha generato la crisi: sino al gol di Mexes il Napoli stava dominando la Roma.

Redazione NapoliSoccer.NET

 

Condividi
Articolo precedenteDonadoni-Borriello, che feeling
Prossimo articoloPresunte combine, Aronica ed altri 2 giocatori indagati
Giornalista e Vice Direttore di Napolisoccer.NET . Tifoso del Napoli, coniugo l'amore e la passione per gli azzurri alla deontologia propria del lavoro di giornalista. Il piacere di raccontare le vicende azzurre, con i suoi risvolti sociologici, con criticità e romanticismo quando ci vuole. Pratico la libertà d'informazione senza condizionamenti.

16 Commenti

  1. bravi bravi bravi . finalmente vi siete decisi a fare la voce grossa. ma di ki avete paura?
    ci sono stati fatti dei torti dalla prima partita di campionato. e voi solo ota vi fate sentire.
    bhe meglio tardi che mai…..
    forza Napoli

  2. Ha ragione marino, guardate a De santis…non solo si fotteva lo stipendio statale (fa parte della Amm. Penitenziaria come atleta), poi si mangiava fior di quattrini nei compensi arbitrali ed infine ha fatto quel che ha fatto con il tormentone di qualche anno fa. Sapete che premio gli hanno dato? Lo hanno promosso ad una qualifica da funzionario dell’amministrazione e gli hanno dato un ufficio tutto suo. W l’Italia e forza Marino…falli piangere..

  3. Io credo che è già un pò che Presidente e Direttore dovrebbero far sentire la nostra voce su questi continui torti… Basta, è ora di lamentarsi apertamente e di far valere le nostre ragioni, pur in maniera civile come sostiene la società.. Ha ragione chi ha scritto che ai tempi di Ferlaino quando uscivano le polemiche, puntualmente il Napoli veniva trattato con un altro occhio di riguardo.. Magari quella era un’altra squadra, ma ciò non vuol dire che dobbiamo sempre subire torti… E poi mi fanno solo ridere quelli che continuano a dire che il Napoli è tra lle q

  4. E poi mi fanno solo ridere quelli che dicono che il Napoli è tra le squadre più aiutate e che Lavezzi puntualmente casca in terra… Ma si vede proprio che non capiscono niente… Il Pocho gioca sempre sull’anticipo ed in velocità ed è quindi normale che al minimo tocco avversario cada… Piuttosto diciamo che è il giocatore più tartassato della serie A e questo non lo dico io, ma le statistiche sui falli subiti…
    Presidente, Direttore fuori la voce… Ci sentiamo vittime degli arbitri e di questo sistema, che in un modo o nell’altro punisce solo e sempre il Napoli e i napoletani…

  5. NON DICO FINALMENTE …..PARCHE’ FARE I BUONISTI IN UN PAESE DOVE SCHIACCIARE IPIU’ DEBOLI E’ UNA MODA, NON PAGA ESSERLO…..GLI ARBITRI SONO IN MALA FEDE E LO DIMOSTRANO OGNI DOMENICA,,,,LA CARRIERA VALE PIU’ DELLA GIUSTIZIA SPORTIVA…..MA ANCHE A MARINO E DELAURENTIS PERCHE’ FARSI DEI NEMICI QUANDO IL POPOLO DI TIFOSI BEOTI O BEATI GLI RIMPIE OGNI DOMENICA LO STADIO?????PERCHE’ ATTACCARE COLLINA TANTO ILPORTAFOGLIO LORO LO RIEMPIONO LO STESSO SONO I TIFOSI POVERI FESSI CHE FANNO LA PARTE DEI CORNUTI E MAZZIATI……..PROVIAMO A LASCIARGLI VUOTO LO STADIO PER QUALCHE DECINA DI PARTITE E POI VEDETE COME MARINO E DELAURENTIS SI DIMENTICANO IL BUONISMO PERCHE’ IL PORTAFOGLIO SI SVUOTA ED IL SEDERE BRUCIA……TIFOSI MEDITATE …

  6. VERISSIMO CI HANNO PENALIZZATI CONTRO IL MILAN POI 180MINUTI DI SCIPPO TRA ANDATA E RITORNO! PERç é ANKE VERO KE ABBIAMO FATTO SKIFO E IL MERITO E SOPRATTUTTO DI MARINO QUINDI MARINO NN TE RIFARE DICENDO KE SENZA ERRORI AVEVAMO DEI PUNTI IN PI§ NOI LO SAPPIAMO MA SAPPIAMO ANKE KE HAI SBALIATO TU E TTUTTI

  7. FInalmente vi fate sentire…era ora!..con 14 punti in più adesso saremmo stati a pari punti col genoa al 4o posto…invece siamo scivolati giù all’undicesimo…speriamo almeno di arrivare in uefa…e le speranze si rimandano all’anno prossimo

  8. nello ma perche ‘ parli??????????nello nn e meglio che stai zitto????tu sei uno che 2 mesi fa con il napoli al 4 posto elogiava marino e adesso??????tranquillo tanto nn sei l’unico cog…..ne napoletano che fa questo quindi siete gente che quando parla fa aria gente senza personalita secondo me fate meglio a stare zitti e ricordarvi che senza questi 2 stupidi come da voi qualificati de laurentis e marino noi oggi saremmo senza 1 squadra del cuore

  9. il napoli non è il milan, la juve o l’inter….
    dovevano piegare un giocattolo che ha dimostrato come si può vincere senza dare soldi a nessuno: tifo organizzato , media arbitri e quant’altro!
    ci sono riusciti… a Piegarci!
    vediamo se riescono a romperci… Le p…..le ci sono gia riusciti speriamo si fermino la!

  10. MARINO ANZICHE’ CERCARE ALIBI, SE FOSSI IN TE RIFLETTEREI SUI BIDONI CHE HAI ACQUISTATO? PENSA PRIMA DI PARLARE PENSA!!! VEDI DI COMPRARE I CAMPIONI!!! MA DICO IO UNA PERSONA IN GAMBA CPOME TE NON VEDE LA MANCANZA DI UN REGISTA? MANCA UNO CHE SAPPIA CALCIARE GLI ANGOLI, PER NON PARLARE DELLE PUNIZIONI. ALLORA CARO DIRETTORE NON CERCHI ALIBI MA SI RIMBOCCHI LE MANICHE!!! BUON LAVORO

  11. Ma ormai caro Marino e’ troppo tardi, parlare di torti arbitrali addirittura dalla partita contro la Roma. Di torti quest’anno ne abbiamo subiti parecchi ma non vi siete mai lamentati, mentre gli altri al piccolo torto preparavano i dossier. Spero che quest’anno impariate a farvi rispettare per il futuro. Dovete parlare, reclamare e farvi sentire subito e non quanto e’ ormai come adesso tutto compromesso. D’altronde ho i miei dubbi, se il Napoli non sarebbe andato in crisi secondo me non avreste nemmeno reclamato. Sveglia!

  12. Questi comportamenti “arbitrali” sono la rovina del calcio italiano.
    La sporca sudditanza di alcuni arbtri verso squadre di “POTERE”, guarda caso, sempre a danno dei meno “POTEROSI”, è anche causa di bravate post partita. Noi, persone perbene ci limitiamo a protestare via internet. Altri perdono la pazienza e si comportano rovinosamente. Il sig. Galliani molto spesso irride pubblicamente alle timide proteste del Napoli, ma guai a subire un piccolo presunto torto. Apriti cielo!
    L’ultima “svista” si fa per dire, ha superato ogni limite di comune decenza. Ma Collina cosa ha fatto? l’Arbitro andava fortemente punito. Lo ha fatto? Lo farà?
    Speriamo in bene.
    INTANTO, FORZA NAPOLI E VIA COSI’
    TRA POCO RITORNEREMO IN AUGE IN BERBA AI “FRENATORI”.

  13. il primo errore fu fatto a Genova con il rigore non dato quando eravamo sull’1 a 0, quella partita il Genoa con tutto rispetto per i cugini non l’avrebbero mai vinta se si andava sul 2 a 0, ……… e da lì che Marino doveva capire…… ma si vede che non è convenuto, ora parlare a 9 giornate dal termine è solo una presa in giro per l’intelligenza di noi tifosi Napoletani, che a differenza di Marino abbiamo capito…. fin dalla 1 giornata che aria tirava, vedi come ci hanno massacrato, le intemperranze degli altri tifosi mai punite, se ci sono i Napoletani di mezzo allora si usa la ghigliottina e così anche sul campo, mi gioco le palle che a parti invertite il goal di domenica sarebbe stato convalidato. Non siamo dei fessi abbiate il pudore di non farci passare per tali. Fino ad ora siete stati in silenzio, continuate a far parlare il silenzio.

  14. mo e tardi la juve gode dei favori ancora sui due rigori dati un anno fa li ci sino fare prendete a ciro cosi ci spiga come si fa mo va buon e cerchiamo di vincere sul campo due pesi e due misure forza napoli

LASCIA UN COMMENTO