Gli occhi di tutto il mondo su Napoli-Milan

0
23

Tantissime le tv collegate, in pratica tutti gli occhi del mondo saranno sul S.Paolo.
Tutto esaurito per Napoli-Milan. Esclusi tremilaseicento biglietti del settore ospiti (che ne contiene quattromila) che non sono stati ancora venduti, non ci sono altri tagliandi disponibili. Per nessun settore dello stadio. Il San Paolo sarà gremito in ogni ordine di posti. Acquistati tutti i trentatremilacento tagliandi messi in vendita dalla società. Pienone anche in tribuna stampa: saranno circa cinquecento gli accreditati per la partitissima in notturna di domenica sera. Poco meno di trecento saranno i giornalisti, oltre centocinquanta i tecnici e i cineoperatori, una cinquantina i fotografi. Numeri da sfida da Champions League, numeri che forniscono l’esatta misura di quale sarà l’attenzione dei media sulla sfida che vedrà l’esordio in panchina al San Paolo di Roberto Donadoni contro la sua ex-squadra, il Milan. Tra i tanti che hanno chiesto all’ufficio stampa della società di essere accreditati c’è anche un fotografo giapponese. Un freelance che ha osservato: non si può mancare in occasione di un incontro tanto importante, con calciatori fortissimi e di prestigio internazionale e in uno stadio, il San Paolo, che tutti ancora ritengono la casa dell’immenso, ineguagliabile Maradona. Semplice, dunque, comprendere il perché di tanto interesse anche dall’estero, anche dal Giappone: sono in tanti a sperare di vedere giocare l’asso Ronaldinho al San Paolo, nel regno che fu di Diego Armando Maradona. Al di là del possibile esordio al San Paolo del fuoriclasse brasiliano, sono tanti i motivi che porteranno quasi sessantamila spettatori a recarsi domenica sera a Fuorigrotta per l’incontro con il Milan. Innanzitutto, il desiderio di vedere in azione il Napoli di Donadoni. È cambiato qualcosa?, cosa è cambiato?, gli interrogativi che i tifosi si stanno ponendo dal giorno dell’arrivo a Napoli dell’ex-ct della Nazionale. Non va neanche trascurata l’importanza del punticino conquistato dagli azzurri a Reggio Calabria, un punticino che ha fatto morale e classifica considerando lo score deprimente del Napoli nell’ultimo periodo con Reja quale allenatore. Tra le altre cause che faranno sì che il San Paolo faccia registrare il pienone, c’è anche il fascino del big-match con il Milan stellare di Ancelotti. In molti ancora ricordano il successo degli azzurri durante lo scorso campionato. Tutti i tifosi sperano di vedere il Napoli tornare al successo, rilanciarsi, migliorando la classifica in un turno, la decima giornata, che vedrà la Roma affrontare la Juventus, la Fiorentina, il Siena e il Genoa, l’Udinese. Dunque, Napoli si appresta a vivere un’altra notte da sogno, un’altra notte al fianco della sua squadra del cuore. Non solo per fare un altro dispetto al Milan (un anno fa, la sua sconfitta al San Paolo contribuì a negargli la partecipazione alla Champions League) considerando che Ancelotti punta al secondo posto, ma anche sperando che Lavezzi e Hamsik abbiano superato il calo di forma che è coinciso con la crisi del Napoli, una crisi che ha portato gli azzurri lontano dalla zona-Uefa
Fonte: Il Mattino

LASCIA UN COMMENTO