Napoli-Milan: cifre e curiosità

0
19

Domenica sera, in occasione della 29ª giornata di serie A, il Napoli di Donadoni ospiterà il Milan, reduce dal successo per 5 a 1 sul Siena, in Toscana. Di seguito sono riportate le statistiche relative alla partita Napoli-Milan.
Su 60 incontri avvenuti in serie A, si sono avute 22 affermazioni del Napoli, una in più rispetto ai rossoneri, e 17 pareggi. Le reti siglate sono 135, 67 le hanno messe a segno gli azzurri e le restanti 68 sono state realizzate dai milanisti. Per quanto riguarda i rigori assegnati, i padroni di casa ne hanno ottenuti 7, gli ospiti 4.
La scorsa stagione la partita venne disputata alla penultima giornata (37ª) e vinse il Napoli 3 a 1 (36’ Hamsik, 71’ rig. Domizzi, 94’ Garics, 96’ Seedorf (M)), contribuendo al sorpasso della Fiorentina sulla compagine lombarda, che era al quarto posto, ultimo piazzamento utile per la qualificazione alla Champions League.
Prima della vittoria dello scorso campionato, questa mancava dal 1994/95, ottenuta grazie ad una rete del ‘Condor’ Massimo Agostini. Anche la stagione precedente il Napoli vinse di misura, stavolta con rete di Paolo Di Canio:

Stagione 2000/01, 25ª giornata di serie A, Napoli-Milan 0-0
Stagione 1997/98, 14ª giornata di serie A, Napoli-Milan 1-2 (52’ Leonardo, 71’ Ganz, 75’ Bellucci (N))
Stagione 1996/97, 23ª giornata di serie A, Napoli-Milan 0-0
Stagione 1995/96, 30ª giornata di serie A, Napoli-Milan 0-1 (13’ Panucci)
Stagione 1994/95, 32ª giornata di serie A, Napoli-Milan 1-0 (45’ Agostini)
Stagione 1993/94, 29ª giornata di serie A, Napoli-Milan 1-0 (79’ Di Canio)

La partita con il record di gol (8) è quella giocata nel campionata 1950/51, quando il Milan vinse per 5 reti a 3 (12′ Liedholm, 13′ Burini, 29′ G. Nordahl, 33′ aut. Vultaggio, 63′ Formentin (N), 68′ G. Nordahl, 87′ rig. Amadei (N), 89′ Masoni (N)). Sono 2 le partite a detenere il record di reti di scarto (4), terminate entrambe 5 a 1 per i diavoli, giocate nel campionato 1962/63 (15′ e 81’ Rivera, 20′ Tacchi (N), 74′ Mora, 76′ Barison, 88′ Altafini) e nel campionato 1992/93 (7’, 27’, 69’ e 75’ Van Basten, 60’ Eranio, 84’ Zola (N)).
E’ doveroso ricordare lo storico 3 a 2 (36′ e 68’ Virdis, 45′ Maradona (N), 76′ Van Basten, 78′ Careca (N)) in favore del Milan, della stagione 1987/88, quando il Napoli venne sorpassato in testa alla classifica proprio dai lombardi. Fu un campionato appassionante che segnò la rinascita del Milan, in quello che sembrava destinato ad essere l’anno del secondo scudetto del Napoli, nell’ultima parte del torneo, una clamorosa rimonta da parte dei rossoneri vanificò le ambizioni della squadra di Maradona. Facendo un breve riepilogo del finale di stagione, a cinque giornate dal termine, il Napoli conduceva con quattro punti di vantaggio sui rossoneri, che non avevano saputo approfittare di alcuni tentennamenti della capolista nei due mesi precedenti. Ma il Milan, a partire dalla quintultima giornata, realizzò tre successi che si rivelarono importantissimi: il 17 aprile espugnò Roma, mentre gli azzurri crollavano a Torino di fronte alla Juventus; il 24 vinse il derby di Milano mentre i rivali pareggiavano a Verona; infine, nello scontro diretto del San Paolo, come già detto, si impose per 3 a 2. La rimonta subita portò il Napoli allo sbando: la squadra partenopea, che aveva perso solo due partite nelle prime 25 giornate, incassò ben quattro sconfitte consecutive nelle ultime cinque. Al Milan bastò un pareggio a Como, nell’ultima di campionato, per festeggiare uno scudetto che mancava da ben nove difficili anni. Da segnalare che in quel Milan giocava il neo tecnico azzurro, Roberto Donadoni, che in questi giorni ha dichiarato di avere un gran bel ricordo della tifoseria partenopea, la quale non esitò ad applaudire la squadra ospite in quel triste giorno di maggio.
I migliori risultati ottenuti dal Napoli contro il Milan, in casa propria, in sfide di campionato, si sono avuti sempre nell’epoca maradoniana. Sia nell’anno della vittoria della Coppa Uefa che in quello del secondo scudetto, gli azzurri diedero tre reti di scarto ai rossoneri:

Stagione 1988/89, 7ª giornata di serie A, Napoli-Milan 4-1 (42′ Maradona, 45′ e 78’ Careca, 48′ Francini, 65′ rig. Virdis (M))
Stagione 1989/90, 7ª giornata di serie A, Napoli-Milan 3-0 (19′ e 45′ Carnevale, 84′ Maradona)

Confronti diretti tra gli allenatori: Carlo Ancelotti e Roberto Donadoni si sono sfidati in 2 occasioni, ottenendo una vittoria a testa. Nel gennaio 2005, Donadoni venne chiamato per la prima volta da un club di A, il presidente Spinelli lo chiamò per sostituire Franco Colomba alla guida del Livorno. In una delle sue prime partite giocò contro il Milan di Ancelotti. Era la prima giornata di ritorno e Livorno-Milan terminò 1 a 0 (28’ Colombo). L’anno successivo, sempre con Donadoni alla guida del Livorno (fino alla 23ª giornata, visto che diede le dimissioni per le critiche rivoltegli dal presidente nonostante la squadra fosse al 5° posto), Livorno-Milan finì 3 a 0 (23’ e 60’ Gilardino, 71’ Shevchenko).

Gli ex dell’incontro sono 3: nel Napoli troviamo Matteo Contini, che ha iniziato la carriera nelle giovanili rossonere, e l’allenatore Donadoni, che da calciatore è stato una bandiera milanista, giocando con la casacca rossonera per molti anni; tra i diavoli c’è Marek Jankulovski, che arrivò alla corte di Zeman, su richiesta del boemo, dal Banik di Ostrava ed è rimasto in Campania due stagioni (2000/01 e 2001/02) prima di passare all’Udinese e successivamente al Milan.

Queste le quote della partita:
BWIN: Napoli 3.25 – X 2,95 – Milan 2,20;
UNIBET: Napoli 3,20 – X 3,00 – Milan 2,25.

N.B. cliccando sui risultati scritti in grassetto è possibile vedere la sintesi della partita.

Massimo Di Vito – Redazione NapoliSoccer.NET

LASCIA UN COMMENTO