Nicchi (pres. A.I.A.): “Quello è rigore”

0
31

"C’è poco da dire, quello è rigore", a dirlo non è uno dei tanti opinionisti o moviolisti dei rotocalchi sportivi ma il neo presidente dell’Associazione Italiana Arbitri Macello Nicchi, ospite ieri sera a "La Domenica Sportiva". "Le braccia non possono stare lontane dal corpo". L’episodio è avvenuto al 33imo minuto del primo tempo con i partenopei in svantaggio di un gol. Cannavaro si è visto deviare il pallone con le mani da Valdez in un tentativo di pallonetto a pochi metri dalla porta della Reggina. Grossolano l’errore dell’arbitro Trefoloni che nel secondo tempo fischia una punizione ai danni del Napoli per un analogo fallo commesso ai limiti  dell’area di rigore proprio da Cannavaro, nel classico due pesi, due misure.
C’è da dire che Trefoloni non vede, o sorvola, anche su una brutta gomitata rifilata da Contini all’attaccante della Reggina Corradi in area di rigore.
Redazione NapoliSoccer.NET

LASCIA UN COMMENTO