Donadoni: “Eccessivo timore, ora la squadra deve convincersi dei propri mezzi”

4
77

Roberto Donadoni, alla sua prima partita sulla panchina del Napoli, intervenuto ai microfoni di Sky ha rilasciato alcune dichiarazioni. Ecco quanto raccolto da NapoliSoccer.NET: “E’ stato un primo tempo con tanto timore e tanta paura eccessiva. Quando ci siamo riusciti a scrollarci questa paura è venuto fuori un buon secondo tempo. Quando si viene da un periodo in cui i risultati sono sempre negativi è normale che poi si paghi dazio, ora la squadra deve convincersi dei propri mezzi. A Reja va riconosciuto il lavoro che ha fatto e non è una frase di circostanza. E’ una persona che merita per quello che ha fatto che è d’avanti agli occhi di tutti. Ora dobbiamo cercare di dare continuità come atteggiamento perchè questa squadra ha sicuramente qualità. E’ una squadra indecisa e poco convinta. Ho cercato di non stravolgere la formazione, siamo anche in emergenza con gli uomini e questo mi permetteva la rosa. Ora avremo anche un po’ di tempo in più per lavorare ma è chiaro che non potevo stravolgere nulla in tre, quattro giorni. Il presidente ci da un aiuto importante, le sue parole all’inizio della gara sono state fondamentali e ne abbiamo profondamente bisogno”.
Redazione NapoliSoccer.NET



4 Commenti

  1. Sono contento….Questo pareggio serviva alla squadra,e il goal serviva a Lavezzi,infatti subito dopo ha iniziato a correre e dribblare ma la stanchezza giustamente era quella che era…per quanto riguarda la partita va bene cosi,il cambio zalayeta-russotto non ha inciso piu di tanto ma una cosa è certa….Donadoni se la uole giocare fino in fondo. Un cambio cosi all 86 esimo reja non l avrebbe mai fatto,questo è cmq un buon segnale….siamo sulla strada giusta.

  2. fare punti in trasferta è un buon inizio,anke se la reggina ci ha fatto fare quello ke volevamo.è un esordio a metà ma non era facile.5 punti e poi non abbiamo nulla da perdere.forza napoli e buon lavoro donadoni.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here