Cesare Maldini: “Donadoni dovrà convincere la squadra a tornare grande”

0
45

Anche la società è colpevole dell’esonero del tecnico”

L’ex allenatore del Milan e della Nazionale, Cesare Maldini, intervenendo a “Radio Goal”, sulle frequenze di Radio Kiss Kiss Napoli, ha rilasciato alcune dichiarazioni:

“Mi dispiace moltissimo per l’esonero di Reja, che in questi anni ha fatto molto bene, riportando il Napoli in serie A ed anche in questa stagione, nel girone d’andata, è stato un ottimo tecnico. Poi le cose sono cambiate ed è arrivato Donadoni, uomo molto freddo e distaccato, che potrebbe completarsi al meglio in una piazza passionale come quella napoletana. Che tipo di difficoltà potrebbe incontrare Roberto? Indubbiamente ora la palla passa ai giocatori, che discutendo e confrontandosi con un nuovo tecnico, potranno trovare nuovi stimoli. Mi rifiuto di pensare che una squadra come il Napoli sia improvvisamente formata da brocchi. Non sono in grado, onestamente, di capire quale meccanismo si sia inceppato. Le colpe, ad ogni modo, non sono soltanto di un tecnico: anche la società è responsabile dell’esonero di Reja. Donadoni, ad ogni modo, ha la possibilità di rimettere le cose a posto, magari riuscendo gli azzurri a convincerli di far parte di una grande squadra, con obiettivi importanti. È questo il compito principale di Roberto. Il suo credo tattico? In Nazionale adottava il 4-3-3 ma ogni squadra deve avere la possibilità di cambiare anche in corso d’opera ed anche in questo caso saranno i giocatori a doversi convincere di essere in grado di farlo”.
 

Redazione NapoliSoccer.NET



LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here