Donadoni: “Affronto questa avventura con molto entusiasmo”

6
78

Il nuovo tecnico del Napoli Roberto Donadoni, nel corso della conferenza stampa per la sua presentazione, ha dichiarato: "Credo che i fatti sono un pò sotto gli occhi di tutti. Io sono nuovo, affronto questa avventura che per me è importante e molto stimolante che ho voluto fortemente. Domenica c’è subito una partita e bisogna affrontarla nel modo migliore cercando di conoscere subito i giocatori. Ci prepareremo a questa gara nel modo migliore per affrontarla bene. Dopo la conferenza parlerò anche con Reja perchè per quelle poche parole che ci siamo scambiati in auto è un’ottima persona. I risultati che ha conseguito in questi anni hanno una grandissima valenza e gli va riconosciuto tutto quello che ha fatto. Dopo che avrò parlato con Reja comincerò a lavorare. Fin quando non hai il polso della situazione diventa difficile perchè restano solo opinioni di chi sta fuori. Oggi avrò il contatto con la squadra e mi renderò conto del lavoro che bisognerà fare. Nuovo modulo? Mi sembra un pò affrettato. Donadoni ha le sue idee, ma puoi avere tutte le idee del mondo ma devi prima capire il materiale che hai a disposizione. Credo sia importante rendersi prima conto di quello che è il materiale a disposizione e poi prendere i giusti accorgimenti oppure mantere quello che c’è. Il Napoli sta attraversando un periodo di difficoltà e bisogna essere bravi a non stravolgere tutto. Non possiamo parlare di Europa, ora dobbiamo solo pensare a far bene e poi strada facendo vederemo cosa ci dirà il nostro cammino. Essere in una piazza come Napoli è un motivo molto stimolante per chiunque. Napoli è il quarto bacino di utenza in Italia, con tanti tifosi che negli anni passati hanno vissuto i grandi trionfi ma anche dei momenti tristi. Sanno tutti quanti cosa significa attraversare momenti meno difficili e tutti quanti insieme dobbiamo costruire qualcosa. E’ ambizione della società e di tutti noi puntare in alto. Se non abbiamo questo atteggiamento partiamo con il piede sbagliato. Le pressioni ci sono ovunque. Ho fatto due anni di nazionale ed ho vissuto in un contesto dove c’erano delle pressioni ma io sapevo a cosa andavo incontro. Le pressioni bisogna farle diventare qualcosa di positivo perchè se si subiscono e si diventa succubi poi diventa difficile. Il Napoli ha bisogno di tutti quanti ed ognuno nel proprio ambito deve dare un contributo positivo. La società non mi ha chiesto particolari obiettivi. Ora dobbiamo uscire bene da questo particolare periodo. Indubbiamente in questa squadra ci sono dei valori importanti, li abbiamo visti nella prima fase. Sono molto concreto e non mi piace parlare del passato. Vi confesso che non ho grossa memoria storica, mi piace vivere il presente. Quello che Donadoni ha fatto da calciatore lo sanno tutti, ma a me non interessa, mi piace guardare a quello che viene dopo. Ragiono in questo modo, non mi piace guardarmi indietro ma guardare avanti. Quando si sposa un progetto si accoglie tutto. Sappiamo tutti che il Napoli viene da un momento difficile però è una bella sfida anche questa. Con il presidente c’è stata subito grande stima nel conoscerci qualche anno fa e adesso si è concretizzato un qualcosa che quattro anni fa non si pensava mai. Bellissima città, ottima squadra, grandissimo pubblico, adesso vediamo cosa si riuscirà a dire e a fare. Indubbiamente essere contattati da parte di una società importante come il Napoli credo che faccia piacere a tutti. Credo che nessun allenatore di fronte all’opportunità di allenare il Napoli si tiri indietro. Ho avuto grandi allenatori, partendo da Liedholm, da Capello, Sacchi, uno lavora tutte queste esperienze cercando di tirar fuori il meglio. Qualcosa di loro collima con le mie idee, qualcosa ho lasciato perdere, ed ora il mio compito è trasferire le mie conoscenze ai ragazzi. Queste undici partite che ci separano dalla fine del campionato dovremo fare in modo di raggiungere la miglior posizione possibile in classifica. Poi faremo delle valutazioni, anche con il direttore Marino per quanto riguarda il futuro".
Redazione NapoliSoccer.NET



6 Commenti

  1. DOMENICA VEDO IL NAPOLI VINCENTE A REGGIO CALABRIA!
    SARA’ TUTTA UN’ALTRA SQUADRA,NON PER LE MAGIE DI DONADONI,MA PERCHE’ NON C’E’ REJA||||||||| GLI STESSI GIOCATORI NON NE POTEVANO PIU’| L’HANNO FATTO FUORI|

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here